Magazine

I primi questionari arrivano in Vaticano: sarà la strada della nuova Chiesa

Creato il 14 giugno 2014 da Justnewsitpietro

I primi questionari arrivano in Vaticano: sarà la strada della nuova Chiesa
JustNews.it Il portale delle news

Iniziano ad arrivare i primi questionari che Papa Francesco mesi fa ha inviato alla chiese di quasi tutto il mondo, per sapere l’opinione dei fedeli riguardo alcuni temi visti dalla Chiesa sempre con con distanza e negatività.I primi Paesi ad aver inviato i dati raccolti sono l’Austria, la Germania, la Francia, il Giappone, la Svizzera e il Belgio.

I temi più scottanti riguarda le coppie omosessuali e il matrimonio, la possibilità di ricevere i sacramenti per le persone divorziate  e l’uso dei metodi contraccettivi. Tranne per il Giappone, gli altri Paesi mostrano dei dati simili tra di loro, in cui si può vedere un’apertura riguardante le coppie omosessuali, sia per le nozze come riconoscimento giuridico, sia una sorta di benedizione da parte della Chiesa. Stessa cosa per l’uso di metodi contraccettivi e un totale disaccordo per il divieto della Chiesa di escludere dai sacramenti i divorziati.

La Francia in particolare si mostra con pareri largamente differenti rispetto a quelli del Vaticano, dando la massima apertura ai temi più delicati. In Giappone, le coppie omosessuali non sono molto accettati, mentre i metodi contraccettivi non sono molto utilizzati. Di certo, la cultura differente mostra degli scenari completamente differenti rispetto agli altri Paesi, ma un motivo di questa differenza viene data anche dalla lontananza del Vaticano rispetto al grande Paese asiatico.

Per quanto riguarda l’Italia? Il questionario non è stato direttamente pubblicato, ma c’è la possibilità di reperirlo in internet, compilarlo e inviarlo direttamente alla Santa Sede, a un indirizzo creato appositamente.

Papa Bergoglio confida che entro ottobre di quest’anno arriveranno altri dati, i quali verranno poi discussi al Sinodo, previsto appunto per ottobre. Durante l’evento, verrà decisa la direzione che la Chiesa sceglierà per mostrarsi al mondo rinnovata, sicuramente più moderna e forse condividendo l’apertura mentale dimostrata dagli altri Paesi del mondo.

di Alessandro Bovo

I primi questionari arrivano in Vaticano: sarà la strada della nuova Chiesa
JustNews.it Il portale delle news


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog