Magazine Fotografia

I VIAGGI DELLO STREEPHER post-it n°1

Da Alxcoghephotographer @ALESSIOCOGHE
I VIAGGI DELLO STREEPHER post-it n°1E siamo finalmente a venerdì, giorno che prelude al week-end, nel quale dedicarci alle nostre passioni, magari con il proposito di ammirare nuovi orizzonti. Forse non è la stagione adatta per spostarsi, però noi siamo ottimisti e un viaggetto, anche virtuale, non ce lo neghiamo. Ogni settimana saremo qui a parlare di fotografia di viaggio ma vorrei che fosse un discorso tra amici, non un manuale asettico come se ne trovano tanti nel web.
Iniziamo con una piccola premessa. Quale valore può ancora avere la fotografia di viaggio oggi che siamo bombardati da milioni di immagini? Qualcuno asserisce, addirittura, che fotografia e viaggio non possono coesistere. Questa la motivazione: quando il desiderio di riportare a casa il “trofeo” fotografico diventa una forma di frustrante ossessione, l'uno e l'altra si annullano.
In questa sede vogliamo smentire questa presunta incompatibilità tra fotografare e viaggiare. La fotografia e il viaggio possono tranquillamente integrarsi. In che modo? In quello a noi più congeniale, ossia osservando il mondo che ci circonda con gli occhi dello streepher, attenti a percepire situazioni apparentemente banali che gli altri non vedono, anche in ambienti sconosciuti, unendo così la passione per la street photography, punto centrale di questo blog, a quella di giramondo. Senza lasciarsi sopraffare dallo scattare a tutti i costi, non siamo paparazzi.
Il fotografo di strada - in questa occasione sulle strade del mondo - in determinate circostanze, non fotografa affatto, eppure torna a casa con qualcosa che va al di là della semplice cartolina, scattata milioni di volte da milioni di turisti, perché sa valutare le situazioni, non scatta come se avesse un mitra in mano, confidando nella sorte. Non vogliamo demonizzare la cartolina - possiamo tranquillamente scattare qualche foto al paesaggio che vediamo dalla finestra dell’albergo o durante un’escursione – ma a noi interessa rendere decisamente unici, originali e irripetibili i momenti salienti del viaggio, che andremo a fissare sul sensore o sulla pellicola. Allora… si parte?
http://feeds.feedburner.com/AlessioCogheStreepher

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :