Magazine Sport

Il Barcelona FC chiude l’esercizio 2011/2012 con un utile di 40 milioni di Euro

Creato il 28 giugno 2012 da Tifoso Bilanciato @TifBilanciato

Il Barcelona FC chiude l’esercizio 2011/2012 con un utile di 40 milioni di EuroBarcelona logo">">Barcelona logo" height="190" width="266" alt="Barcelona logo Il Barcelona FC chiude lesercizio 2011/2012 con un utile di 40 milioni di Euro" class="aligncenter size-full wp-image-1223" />

 

Il Barcelona FC ha chiuso la stagione 2011/12 con un utile di esercizio di 40 milioni di Euro. “E ‘una notizia straordinaria”, ha detto il presidente Sandro Rosell  nella sua visione della stagione durante la conferenza stampa di questo pomeriggio. Il surplus di quest’anno di 40 milioni di Euro ha superato i profitti previsti di 21 milioni di Euro fissati all’inizio della stagione.

Dei 40 milioni, solo 12 milioni derivano dai bonus con no sono stati dati a giocatori e dirigenti per non aver vinto la Liga e la Champions League, secondo il presidente.

Rosell ha dichiarato che surplus di quest’anno sarà destinato a pagare i debiti del club. Il presidente ha detto che quando l’attuale Consiglio di Amministrazione ha iniziato a gestire il Club, il debito residuo è pari a 420 milioni di euro. Due anni più tardi, il debito è stato ridotto a 320 milioni di euro.

Un modello razionale e sostenibile

Il Presidente ha anche dichiarato che la decisione di ridurre il debito “non influenzerà la vita quotidiana lavorativa del Club,” vedendo che le azioni di riduzione del debito hanno a che fare con l’investimento in azioni e che l’acquisto di giocatori “è stato inserito nel budget di lavoro del club” l’ “approccio razionale e la sostenibilità del modello”, secondo Rosell, sono le ragioni principali per le quali il Club ha chiuso l’anno in attivo dopo due anni consecutivi di perdite.

Infine, il presidente ha confermato che nella prossima Assemblea Generale, il vice presidente Javier Faus presenterà il piano strategico economico del FC Barcelona, ai soci.

Fonte: Barcelona FC website


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :