Magazine Astronomia

Il buon Sole si vede dal mattino!

Creato il 10 maggio 2015 da Aliveuniverseimages @aliveuniverseim

Quando arriva la bella stagione, il paesaggio inizia a trasformarsi riservando piacevoli sorprese ogni giorno, come alzarsi la mattina, uscire sul terrazzo e godersi qualche minuto di aria fresca, appena riscaldata dal Sole che sta sorgendo da dietro le colline, perdersi tra i suoni della natura avvolta da una leggera nebbiolina che rende fiabesca quella veduta così familiare.

Il buon Sole si vede dal mattino!

Piana Crixia (Liguria): 9 maggio 2015
Credit: Marco Faccin

Per gli amanti del cielo, quei momenti sono i migliori per osservare la nostra stella tranquillamente, senza l'ausilio di sofisticate attrezzature.

Anche lo scorso anno avevo condiviso con voi un'immagine del Sole ripresa con una semplice fotocamera digitale, sfruttando la nebbia come filtro ma la foto di ieri è decisamente più suggestiva perché c'è un bel gruppo di macchie solari proprio in bella mostra che, come si può intuire dalla foto qui sotto non processata, era visibile anche ad occhio nudo, o meglio ancora, con l'ausilio di un paio di occhiali polarizzati.

Il buon Sole si vede dal mattino!

Sole: 9 maggio 2015 (non processata)
Credit: Marco Faccin

Le foto sono state scattate da Piana Crixia ( Liguria) intorno alle 7:30 di mattina, con una Nikon Coolpix L830.

Confrontando l'immagine zoommata e migliorata in apertura (disponibile a dimensione intera sul nostro album di Flickr) con la situazione del Sole di fornita dalla sonda della NASA SDO ( Solar Dynamics Observatory), è facile notare che le macchie solari sono quasi tutte visibili con questa semplice tecnica di ripresa. Ma il vero protagonista è il gruppo AR2339 che ieri sfoggia un bel filamento ed, insieme ad un altro emerso dal lato nord orientale del Sole, ha dato luogo ad un brillante CME (non diretto verso la Terra).

Il buon Sole si vede dal mattino!

9 maggio 2015 - Credit: SDO/HMI

Il buon Sole si vede dal mattino!

Sole: 9 maggio 2015 (versione annotata)
Credit: Marco Faccin

Ora la bella macchia solare sta ruotando nella nostra direzione: ha un campo magnetico beta-gamma che ospita energia per forti brillamenti solari. Il NOA stima una probabilità del 55% per flare di classe M e del 10% per flare di classe X. Stay tuned!

Il buon Sole si vede dal mattino!

Cme del 9 maggio 2015


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog