Magazine Cinema

Il Cinema di Post Scriptum: Una Notte da Leoni 3 e molto altro

Creato il 31 maggio 2013 da Postscriptum
 

The Hangover Part III
Arriva il terzo capitolo della fortunata serie “Una Notte da Leoni”, che potrebbe essere l’ultimo, almeno nelle intenzioni dei produttori, dopo incassi davvero importanti ottenuti in questi anni. Al cinema tra le proposte ”Tutti Pazzi per Rose” e molto altro.


Una Notte da Leoni 3
Una Notte da Leoni(The Hangover Part III), diretto da Todd Phillips, USA 2013, Commedia
con Zack Galifianakis, Ed Helms, Bradley Cooper, Ken Jeong, Heather Graham, Justin Bartha, John Goodman, Mike Epps, Sasha Barrese, Mike Tyson, Jeffrey Tambor, Jamie Chung, Damion Poitier
Soggetto e Sceneggiatura: Todd Phillips, Craig Mazin
Montaggio: Jeff Groth, Debra Fisher
Fotografia: Lawrence Sher
Musica:Christophe Beck
Prodotto da Legendary Pictures, Green Hat Films per Warner Bros. Italia, colore, 101′

Dopo la prima “sbornia”, la seconda avventura in giro per il Mondo, e, per il terzo capitolo, la storia parte dal sequestro di Doug da parte di Marshall, un criminale che ha un conto in sospeso con Leslie Chow: adesso solo Phil, Stu e Alan possono riuscire a ritrovarlo e consegnarglielo per salvare la vita a Doug. Da Los Angeles il film si sposta in Messico per tornare infine dove tutto è iniziato, a Las Vegas. Zack Galifianakis cresce di tono e diventa il protagonista assoluto accompagnato dagli altri, il tutto in un racconto divertente e nel perfetto stile della serie, con continui riferimenti ai primi due capitoli. Almeno nelle intenzioni dei produttori, dovrebbe essere l’ultimo film, ma il successo ottenuto, insperato, soprattutto col primo capitolo e poi confermato dal seguente, porterà a un grande incasso anche questa volta, e chissà che non possano rivelarsi altre sorprese per il futuro.

Tutti Pazzi per Rose
Tutti Pazzi per Rose(Populaire), diretto da Régis Roinsard, Francia 2012, Commedia
con Romain Duris, Déborah François, Bérénice Bejo, Shaun Benson, Mélanie Bernier, Miou-Miou, Nicolas Bedos, Eddy Mitchell, Frédéric Pierrot
Soggetto e Sceneggiatura: Régis Roinsard, Daniel Presley, Romain Compingt Montaggio: Sophie Reine, Laure Gardette
Fotografia: Guillaume Schiffman
Musica: Emmanuel D’Orlando, Rob
Prodotto da Les Productions du Trésor, Compagnie Cinématographique Européenne, Panache Productions per BIM, colore, 112′

Tra la fine degli anni ’50 e inizio anni ’60 in Francia, Rose Pamphyle vive in una piccola città di provincia della Normandia. Vive col padre ed è destinata a un matrimonio con il figlio del meccanico e a una vita da casalinga. Ma il suo è uno spirito decisamente da donna moderna e progressista, e ha il sogno di divenire una segretaria in città. Si presenta e supera delle prove per entrare in un’agenzia di assicurazioni e diventa la segretaria di Louis Echard, il titolare. Che nota subito la capacità più strepitosa della ragazza, vale a dire la velocità e la precisione nel battere a macchina da scrivere. Commedia dalla bella fotografia e ottima ambientazione che con citazioni, una storia molto semplice e un tocco di classe riesce a convincere.

Only God Forgives
Solo Dio perdona(Only God forgives), diretto da Nicolas Winding Refn, Francia, Danimarca 2013, Drammatico
con Ryan Gosling, Kristin Scott Thomas, Tom Burke, Yaya Ying, Vithaya Pansringarm, Byron Gibson, Gordon Brown
Soggetto e Sceneggiatura: Nicolas Winding Refn
Montaggio: Matthew Newman
Fotografia: Larry Smith Musica: Cliff Martinez
Prodotto da Space Rocket Nation ApS, Danish Film Institute, Media+, Wild Bunch, Gaumont per 01Distribution, colore, 90′

Julian allena pugili di thai boxe a Bangkok, dopo essere fuggito dall’America dove la madre è a capo di un’organizzazione malavitosa. Ma in seguito dell’uccisione di suo fratello, anch’egli a Bangkok, la donna si trasferisce in Thailandia intenzionata a fare giustizia. Ma qui il rapporto pessimo tra Julian e sua madre rende tutto più difficile, oltre al fatto che le regole della malavita di Bangkok non sono le stesse dell’America, in fatto di vendetta e non solo.

Benvenuti a Saint-Tropez
Benvenuti a Saint-Tropez(Des gens qui s’embrassent), diretto da Danièle Thompson, Francia 2013, Commedia
con Kad Merad, Eric Elmosnino, Monica Bellucci, Clara Ponsot, Valérie Bonneton, Sylvie Vartan, Christian Hecq, Lou de Laâge, Bruno Abraham-Kremer, Ivry Gitlis, Max Boublil
Soggetto e Sceneggiatura: Danièle Thompson, Christopher Thompson
Prodotto da Le Tax Shelter du Gouvernament de Belgique per Made in Italy, colore, 102′

Roni è ricco e generoso, ama i piaceri della vita e una moglie italiana, Giovanna. Zef è religiosissimo e taccagno, pieno di talento ma che non riesce a godersi nulla. I due fratelli, in pessimi rapporti, sono uniti solo da un nonno che le rispettive figlie però rispettano e vogliono bene; ma presto la famiglia, in qualche modo, avrà modo di ritrovare l’unione, tra mille sorprese.

Ti ho cercata in tutti i necrologi
Ti ho cercata in tutti i necrologi, diretto da Giancarlo Giannini, Italia 2013, Thriller
con Giancarlo Giannini, F. Murray Abraham, Silvia De Santis, Jonathan Malen, A. Frank Ruffo, Mary Asiride, Andreas Schwaiger, Jeffrey Knight,  Jeffrey R. Smith
Sceneggiatura: Luca D’Alisera, Ludovica Rampoldi
Fotografia: Giovanni Fiore Coltellacci
Montaggio: Roberto Perpignani
Musica: Adriano De Santis
Prodotto da Magalì Production, Dean Film, Rai Cinema per Bolero Film, colore, 90′

Nikita è un tassista che adesso guida la carrozza funebre. Una sera, trovatosi coinvolto in una partita a poker in una villa fuori Toronto e indebitandosi, gli viene proposta una caccia all’uomo: entro breve tempo dovrà riuscire a fuggire dai suoi creditori, e in questo caso, gli sarà salva la vita. Nikita ci riesce e sarà solo la prima volta di una lunga serie, durante la quale trova pure l’amore di una ragazza. Diretto e interpretato da Giancarlo Giannini, un film molto particolare e assolutamente fuori da ogni genere, pieno di riferimenti e trovate abbastanza strane.

Una Notte agli Studios
Una Notte agli Studios 3D, diretto da Claudio Insegno, Italia 2013, Commedia
con Claudio Insegno, Giorgia Wurth, Enrico Silvestrin, Beppe Iodice, Pino Insegno, Francesca Nunzi, Sandra Milo, Gianluca Fubelli, Michele La Ginestra, Luca Ward, Marco Messeri, Daniel McVicar
Soggetto: Claudio Insegno, Pino Insegno
Sceneggiatura: Claudio Insegno, Pino Insegno, Germano Tarricone
Fotografia: Ugo Menegatti
Montaggio: Alessandro Visciano
Prodotto da Due P.T. Cinematografica per Mediaplex Italia, colore 3D, 92′

Filippo e Giorgio sono due comparse che si recano a un provino di una produzione cinematografica. L’agente gli spiega che devono interpretare due personaggi che hanno il compito di salvare il cinema, con un viaggio per i generi cinematografici.  Ogni parte del film sarà un’avventura diversa, e quando sembra che sia conclusa, non sarà così.

V

To be or not to be
ogliamo Vivere!(To be or not to be), diretto da Ernest Lubitsch, USA 1942, Commedia
con Robert Stack, Carole Lombard, Jack Benny, Felix Bressart, Henry Victor
Soggetto: Melchior Lengyel
Sceneggiatura: Edwin Justus Mayer
Montaggio: Dorothy Spencer
Fotografia: Rudoplh Mate, bianco e nero, 99′

Edizione restaurata e completa del capolavoro della satira politica contro il nazismo del 1942. Joseph e Maria dirigono una compagnia teatrale polacca che rimane senza lavoro dopo l’occupazione tedesca del 1939. Quando il tenente Sobinski, spasimante di Maria, gli chiede aiuto per la Resistenza, l’intera compagnia comincia un esilarante e rischioso complotto antinazista con vari travestimenti e scambi di persona.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :