Magazine Calcio

Il Club più Stritolato al Mondo

Creato il 29 agosto 2012 da Maxbasten
Il Club più Stritolato al MondoMa siamo ancora il Club più titolato al mondo? ... no, perchè sono mesi che non sento più Galliani recitare questo mantra ... è preoccupante tutto ciò ... significa forse che persino Galliani dispone di un grammo di dignità e di decenza?
(nella foto a sinistra l'allegoria del Milan di questi ultimi anni ... l'uomo dietro, smerigliato e lucidato, rappresenta sia la proprietà che il suo braccio armato, che si finge candido, puro, innocente ... la bionda davanti, invece, rappresenta il tifoso medio, colto di sorpresa alle spalle ... sofferente, derelitto, mortificato ...)
E' più di un mese che non aggiorno questo blog, anche se mi spiace ... assistere alla demolizione di qualcosa che genera sentimenti affini all'amore (anche se probabilmente l'amore vero è altra cosa) mi ha inaridito la vena "compositiva", qualora ne avessi mai avuta una. In questo periodo mi sono "limitato", con molto piacere, a commentare i puntuali e quasi sempre condivisibili post di altri blog rossoneri ... principalmente il MilanNight e Screwdrivers.
Il Club più Stritolato al MondoRiguardo al titolo del post ero indeciso sull'aggettivo da abbinare a "club" e "mondo" ... potevano andare bene anche smantellato, svalutato, sputtanato, disastrato, azzerato e chissà che altro, ma la scelta è caduta su stritolato non solo per la vicinanza fonetica con il "titolato" scritto sulle maglie rossonere, ma anche per l'accezione del termine, sul cui significato i dizionari di italiano danno le seguenti definizioni: ridurre in frammenti qualcosa schiacciandolo, frantumare, maciullare, demolire, annientare ...
Il Club più Stritolato al MondoSi dice che il viso sia un vero e proprio biglietto da visita dell'individuo (ohibò, ma chi lo dice? ... il Lombroso?). Per quanto  riguarda una squadra di calcio, il biglietto da visita è la maglia, la vera e propria icona, l'essenza, il codice genetico del club. Ebbene, forse sarà solo un caso, ma la più brutta e improponibile maglia della storia del Milan finisce sulle membra della rosa di giocatori più brutta, scarsa, limitata, povera di classe e personalità della storia rossonera ... almeno dal secondo dopoguerra ad oggi.
Sfido chiunque (chi ha prove contrarie si faccia avanti) a trovare una stagione dal 1946 in poi nella quale non fosse presente almeno un fuoriclasse e alcuni campioni ... persino il Milan retrocesso nel 1982 e quello cadetto del 1983 ne avevano ... dove sarebbe il fuoriclasse in questa squadra? ... i due che avevamo, inutile citarli, sono stati venduti dopo tragicomiche pieces teatrali messe in scena dal duo Galliani-Berlusconi ... la vecchia guardia è scomparsa tutta in un colpo invece che gradualmente nel tempo (a partire da alcuni anni fa), lasciando i superstiti senza una guida dall'oggi al domani ... il carisma, la classe e la personalità sono ai minimi termini ... chi prenderà per mano i compagni nei momenti difficili? ... Nonno Ambrosini? ... Abbiati? ... Pato? ... Boateng? ... Antonini? ... mi fermo?!?!?
Le premesse di questa stagione destano grave preoccupazione nei tifosi (almeno in quelli trogloditi ... che ingrossano le loro fila giorno dopo giorno) ... Allegri è un allenatore (si, va beh ...) noto per le sue partenze a rilento. Una squadra con così poche qualità tecniche e scarsa personalità corre il rischio di non avere la forza di reagire, dovesse trovarsi invischiata in situazioni complicate.
Ma anche senza agitare lo spettro della serie B, non si può ignorare che si corrono grossi rischi riguardo il futuro più o meno immediato. Cosa ne sarebbe dei disastrati conti di via Turati se, ad esempio, dovessimo mancare l'accesso alla prossima Champions League?, o facessimo male in quella attuale? ... e cosa potrebbero fare gli sponsor se non fossero troppo soddisfatti (e come potrebbero esserlo?) per la piega che stà prendendo il futuro rossonero?
Tra un paio di giorni si potrà esprimere un giudizio definitivo su questa disastrosa campagna prestiti e parametri zero (campagna acquisti mi pare inadatto ... delirante, invece, campagna rafforzamento come la chiamò Pellegatti una decina di giorni fa) ... ma non aspettiamoci colpi di coda finali da parte di "Yellow Tie" ... al massimo potremo assistere ai suoi proverbiali colpi di collo ...
In memory of ...

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines