Magazine

Il cornus

Creato il 29 luglio 2010 da Giardinaggio @Giardinaggionet

Le generalità e le origini


cornus mas Il cornus appartiene alla famiglia delle cornaceae . Questa pianta è originaria dell'Africa e dell'Europa. Si tratta di un arbusto ma può senza alcun dubbio essere definito un piccolo albero con foglie caduche . La sua crescita tende a rallentare vistosamente durante l'età adulta . Il cornus non supera , di norma , i cinque o sette metri . Ad una prima vista questo arbusto appare con un portamento tondeggiante , riccamente ramificato . I rami seguono una trama ben precisa . Essi , infatti , partono da pochissimi centimetri dal terreno .Prestando uno sguardo più approfondito si noterà subito una particolarità che caratterizza il cornus . Infatti ,sebbene questo arbusto sia ricoperto da corteccia liscia marrone, col tempo, scaglie di questa tendono a staccarsi naturalmente creando delle caratteristiche chiazze arancioni . Le foglie del cornus sono ovali con ampi margini ondulati . Il colore delle foglie del cornus è verde scuro per poi diventare in autunno giallo-rossastre . Il periodo della fioritura inizia con la fine dell'inverno e termina con l'inizio della primavera .

Il cornus è una pianta rustica ciò significa che risulta estremamente robusta ai fattori esterni. Da ciò ne consegue che non ha bisogno di particolari attenzioni . Il cornus è un arbusto che preferisce il sole pieno e di conseguenza ama i climi e le stagioni caldi . Tuttavia questa pianta si adatta molto bene anche alle situazioni di penombra senza eccessivi problemi .Essendo una pianta molto resistente non soffre particolarmente il freddo invernale . Infine,altra cosa molto importante,è che riesce a resistere alla siccità purchè non si prolunghi per un periodo troppo lungo .

L'esposizione


Il cornus è una pianta rustica ciò significa che risulta estremamente robusta ai fattori esterni. Da ciò ne consegue che non ha bisogno di particolari attenzioni . Il cornus è un arbusto che preferisce il sole pieno e di conseguenza ama i climi e le stagioni caldi . Tuttavia questa pianta si adatta molto bene anche alle situazioni di penombra senza eccessivi problemi .Essendo una pianta molto resistente non soffre particolarmente il freddo invernale . Infine,altra cosa molto importante,è che riesce a resistere alla siccità purchè non si prolunghi per un periodo troppo lungo .

L'annaffiature


L'annaffiatura di questa pianta è abbastanza importante , bisogna attendere a questa pratica regolarmente durante tutto il primo anno della messa a dimora di questa pianta . Nello specifico è molto importante annaffiare almeno una volta a settimana durante tutto il periodo che va da marzo fino a settembre . Dopo, le annaffiature delle piante messe a dimora hanno bisogno di sporadiche annaffiature .

Il terreno


I terreni preferiti dal cornus sono terreni ricchi di sostanze nutritive e molto ben drenati . Comunque questa pianta si adatta benissimo anche ad altri terreni senza problemi . Infatti anche i terreni poveri e molto aridi possono essere un buon ambiente per l'arbusto .

La concimazione


Per ciò che concerne la concimazione bisogna effettuarla in autunno e alla fine dell'inverno . Basterà interrare una buona quantità di concime organico alla base della pianta.

La moltiplicazione


La moltiplicazione del cornus può avvenire in due modi ben distinti : per seme o per talea semilegnosa . Bisogna comunque affermare che la tecnica migliore è quella tramite seme in quanto molto più semplice . Dato che le talee semilegnose del cornus non radicano molto facilmente, bisognerà farne un grosso numero in modo tale da avere più abbondanti risultati . Per facilitare

tutto il processo sarà necessario intingere le talee nella polvere di ormone per aumentare il radicamento delle stesse ed in seguito si dovrà farle radicare in una miscela di torba unita con della sabbia in ugual misura .

La fioritura


Il cornus fiorisce in un arco di tempo che va da fine iinverno sino alla fine dell'estate . I fiori del cornus sono solitamente di colore giallo intenso . Le inflorescenze risultano essere molto delicate .

Dai fiori di questo arbusto nasce un frutto grande quanto un'oliva di colore rossastro esso è commestibile e molto buono .

La messa a dimora


La messa a dimora viene effettuata preparando una buca molto campiente . Sul fondo della stessa bisogna inserire dell'argilla espansa o a scelta dell'altro materiale drenante . Infine sopra il materiale drenante aggiungere del terriccio bilanciato . Spesso esso è composto da un miscuglio di terriccio composto di foglie con della sabbia .

Le avversità


Il cornus ha dei nemici naturali che spesso cercano di attaccarlo . In prima linea ci sono le cocciniglie ma non bisogna dimenticarsi dei ragnetti rossi sempre pronti , in primavera , a tendergli agguati . Un grosso problema è rappresentato dal mal bianco .

Il mal bianco , detto anche oidio , è la tipica malattia crittogame , o fungina , prolifera soprattutto in condizioni di caldo umido . Nello specifico il mal bianco si svela creando sulle piante una sorta di patina bianca facendo spesso decolorare le foglie .

Le condizioni ideali per questo fungo sono un ambiente molto umido e temperature che vanno dagli otto ai trenta gradi centigradi . Estremamente diffusa soprattutto nelle zone settentrionali.

Come acquistare


Per acquistare un ottimo esemplare di cornus fare attenzione che non sia un esemplare coperto da una sorta di polvere bianca in quanto , come letto prima , questo è il sintomo evidente del mal bianco . Fare attenzione che i rami partano dal basso e che siano regolari e soprattutto che i rami siano verdi e non in fase di ingiallimento .

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog