Magazine

Il Depressometro

Creato il 09 novembre 2010 da Sogniebisogni

Il depressometro di Sogni  & Bisogni

Se ci fosse un qualche apparecchio per misurare gli stati d’animo negativi e si chiamasse depressometro potrebbero sicuramente usare il sottoscritto per tararlo, come se fossi l’acqua bollente di Celsius. Nessuno ha ancora capito perché, ma il periodo che va dall’arrivo dell’ora solare alla capodannazione collettiva continua a essere uno dei più molesti per il mio umore. Forse sarà la luce che scompare lentamente, o l’anno che si trascina inutile verso il suo gran finale, l’assenza di famiglia, la presenza di troppe zanzare fuori luogo, ma la prima idea che mi viene in mente la mattina quando mi sveglio non è «caffè!», come mi succede di solito, ma piuttosto «morfinaaaa!» Peccato che non essendo io il Fesso d’Arcore, che tutti ci sgoverna, possa fare poco affidamento sulla copiosa somministrazione di sostanze dopanti per sopperire alla bisogna catecolamminica. Tuttavia posso ancora concedermi simpatici passatempo antistress, come contare il numero delle ambulanze che transitano a sirene spiegate sull’adiacente Via Tiburtina in un’ora o ripensare a tutte quelle gaie occasioni nelle quali sono riuscito a scampare al pericolo incombente di una vita piacevole dedicata agli affetti e alla produttività.
Il tempo farà il suo corso, direte voi. Migliorerà l’umore o l’amaro o l’amore. E mentre lo ammazziamo, lentamente ci ammazzerà, penso io, abituato alle resurrezioni né più né meno di Mel Gibson o del Califano. Mi sfiora un pensiero. E se facessi richiesta anch’io per la legge Bacchelli? Dopotutto il mio blog ha servito la Patria, anche se evidentemente non è la stessa patria del Re-Nano, che probabilmente somiglia a una mignotta, né tantomento quella del bavoso verdenazista della Lega, che somiglia alla fossa degli ultrà del Verona. Domani vado in comune e presento la domanda, o in alternativa chiedo di essere tumulato nel Pantheon. Però lontano da Vittorio Emanuele III, perché anche al cimitero di nanetti esiziali ne ho le balle piene.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il sorpasso

    sorpasso

    Sto leggendo: - Essenza, di Davide Cassia (ebook gratuito) - The Peshawar lancers di S.M. Stirling (romanzo in inglese, 6 euro circa, 0 spese di spedizione) -... Leggere il seguito

    Da  Mcnab75
    CULTURA, LIBRI
  • Il Kamut

    Kamut

    è una varietà di grano prodotta proprio con questo marchio registrato.Ha buone proprietà nutrizionali e nonostante sia più ricco di proteine del grano duro, i... Leggere il seguito

    Da  Danita
    CUCINA, RICETTE, SAPORI DEL MONDO
  • Il “tu”

    “tu”

    I critici ripetono, da me depistati, che il mio tu è un istituto. Senza questa mia colpa avrebbero saputo che in me i tanti sono uno anche se appaiono... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Il gelsomino

    gelsomino

    Buongiorno da Andrea che come ogni martedi eccomi a proporvi una scheda dedicata questa settimana al “Gelsomino” infatti ,d’accordo con Eliana la nostra... Leggere il seguito

    Da  Fluente
    GIARDINAGGIO, HOBBY, LIFESTYLE
  • Il camminante

    camminante

    Foto di Davide Vergnano IL CAMMINANTE Spettacolo teatrale Spettacolo itinerante nella natura19:00 - ANTICA VIA DEGLI SCALPELLINI - S. Leggere il seguito

    Da  Alfa
    CULTURA
  • Il vicino

    vicino

    David Hockney - My Parents (1977) Beato il mio vicino che dalle sue finestrecoglie con gli occhi i fiori che io curo,i colori che veglio dal buio della casa. Leggere il seguito

    Da  Sogniebisogni
    POESIE, TALENTI
  • “Il momento”

    momento”

    …”Non riusciamo mai a goderci il momento per quello che è di per sé perché per noi il momento non è mai quello che è di per sé. Il momento è continuamente... Leggere il seguito

    Da  Danidom57
    POESIE, TALENTI

Dossier Paperblog