Magazine Famiglia

Il dio delle piccole cose

Da Mamma Non Basta
Il dio delle piccole coseQuesto libro è semplicemente meraviglioso. Dolce e drammatico nello stesso tempo. E vi permane una vena di poesia anche nella descrizione delle parti più crude.
Ecco, se dovessi usare una sola parola per descriverlo, direi poetico...
L'ho comprato poco tempo fa, per caso, come per caso, giorni fa, ho comprato "Il buio oltre la siepe" di Harper Lee. La mia "wish list" è molto lunga, sono tanti i libri che vorrei leggere, ma ultimamente mi è capitato spesso di passare davanti a una libreria, entrarci e finire per comprare un libro che mai avrei pensato, come è successo per questi due. E' come se loro mi avessero detto : "comprami e tienimi nella tua libreria. Quando non avrai altro da leggere, mi prenderai!". E così ho fatto.
Poi, qualcuno che "stimi virtualmente" ti scrive in un commento qualcosa come " io ho amato questo libro, leggilo". E tu lo fai! E questo libro ti resta dentro!
Il dio delle piccole cose ti fa riflettere, soprattutto nella parte finale, e io ho pianto come una cretina...ma non mi vergogno a scriverlo...mi capita anche questo, a volte.
Un giorno, un solo giorno basta a cambiare la vita e gli eventi di più persone legate tra loro dall'amore?
Forse è vero che tutto può cambiare in un giorno. Che poche manciate di ore possono condizionare l'esito di vite intere. E quando lo fanno, quelle poche manciate di ore, come i resti tratti in salvo da una casa incendiata - l'orologio annerito, la foto strinata, il mobile bruciacchiato - vanno disseppellite dalle rovine ed esaminate. Conservate. Spiegate.
Cose normali, piccoli fatti, sventrati e ricostruiti. Impregnati di significati nuovi. Tutto a un tratto diventano lo scheletro sbiancato di una storia.
A me è successo, mio caro blog.
Il 26-12-2010. E' bastato che Idem dicesse una frase, una singola frase unita a un piccolissimo errore informatico, a far sì che scattasse qualcosa in me che ha cambiato per sempre il mio modo di vedere sia me stessa che la mia vita. Irrimediabilmente, temo. E per quanto io ci provi e ci perda il sonno...niente sarà più come prima!
…e l’Aria era piena di Pensieri e di Cose da Dire. Ma in momenti simili vengono sempre dette solo le Piccole Cose. Le grandi cose si acquattano dentro, non dette.
...e io odio il non detto ( come diceva un puffo blu!)
Consiglio a tutti di leggere questo libro...con qualsiasi stato d'animo, perchè vale veramente la pena.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il responso

    So che siete tutti in trepidante attesa, manco fosse la lotteria Italia...Il test è negativo.Il che non dà ancora la garanzia assoluta, ricordo infatti che il... Leggere il seguito

    Da  Slela
    FAMIGLIA, MATERNITÀ, SOCIETÀ
  • Il cielo sopra Berlino

    Sono a Berlino per lavoro. Chiamo a casa per la buonanotte. Gorgogli di saluto da Sofia che capisco ha sbauscettato per bene la cornetta, poi risponde Eleonora... Leggere il seguito

    Da  Stefanod
    FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • Digitalizziamoci il cervello

    Io non guardo mai la televisione. O meglio non la guardavo mai, fino a quando, maledizione!, ho installato il decoder del digitale terrestre sulla nostra vecchi... Leggere il seguito

    Da  Paolob
    FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • Ho il referto

    Ricordate l'esame di ieri di mio marito? Quello per la CCSVI?E se l'esito fosse positivo? E' una cosa bella o una cosa brutta?Sono le domande che ci facciamo... Leggere il seguito

    Da  Slela
    FAMIGLIA, MATERNITÀ, SOCIETÀ
  • IL PROGETTO FacilitOffice

    PROGETTO FacilitOffice

    , si propone di rendere maggiormente accessibili agli studenti con disabilità cognitive, sensoriali, neuromotorie e difficoltà di apprendimento, i programmi... Leggere il seguito

    Da  Rossellagrenci
    BAMBINI, FAMIGLIA, SCUOLA, SOCIETÀ
  • E ritorna il sereno

    Questa estate strana, svirgola, questa estate 'fate tre passi indietro con tanti auguri' questa estate con il rododendro, ci obbliga tutti ad avere la barra al... Leggere il seguito

    Da  Paolob
    FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • Il bagno all'alba

    Chi vive nelle città di mare, e ha meno di sessant'anni, non è mai arrivato in spiaggia in vita sua prima delle undici (mezzogiorno, avendo dei pargoli - tanto... Leggere il seguito

    Da  Desian
    FAMIGLIA, SOCIETÀ

Magazines