Magazine Libri

"Il Dittatore": una delusione!

Creato il 04 luglio 2012 da Dulina
Sabato sera io e la mia dolce metà Dittatore abbiamo deciso di andare al cinema..che film guardiamo?Ci aveva ispirato molto il trailer de "Il Dittatore", un film che pensavamo facesse ridere, polemico sì, ma tutto sommato leggero..ecco..i soldi peggior spesi da molto tempo a questa parte.Ecco a voi"Il Dittatore"DittatoreRegia:Larry CharlesAnno: 2012Nazionalità: USGenere: COMMEDIACast: Sacha Baron Cohen, Megan Fox, Anna Faris, Ben Kingsley, John C. Reilly, Kevin Corrigan, Jason Mantzoukas, J.B. Smoove, B.J. Novak, Olivia Dudley
Tre parole per descriverlo: Cinico, Polemico, Ripetitivo.
Recensione: dal trailer sembrava si dovesse ridere a crepapelle dall'inizio fino alla fine. Ma come si fa a ridere su certe cose? "Il tuo deodorante puzza talmente tanto che ci si potrebbero gassare i curdi" oppure "Sei incinta! Avrai un maschio o un aborto?" sono solo due delle moltissime battute al vetriolo dette dal protagonista. E' anche vero che molte esprimono davvero il pensiero di alcuni popoli o di alcuni uomini, ed è terrificante sentirle dire ad alta voce, ma per tutta la durata del film si viene bersagliati in modo esagerato.
Dittatore
Il dittatore, Aladeen, sembra cambiare davvero durante la sua permanenza tra "i comuni mortali", e l'attrazione per una donna del "popolo" sembra mettere in gioco tutto quello in cui lui ha creduto fin dalla nascita.
Alla fine, però, torna tutto come prima.
Il suo è un personaggio che racchiude tutti i clichè e i pregiudizi che non sono solo degli arabi, ma di quasi tutte le popolazioni mondiali.DittatoreSacha Baron Cohen è sicuramente un ottimo attore; si cala perfettamente nella parte e riesce a sembrare il più cattivo di tutti un momento prima e buono e mansueto l'attimo dopo: insomma, possiede una versatilità facciale e del corpo che sono di pochi.
Prende in giro ad ogni occasione chiunque, cinesi, palestinesi, israeliani, ebrei, arabi, americani..tutti!
Ma tutto questo alla fine dà l'impressione di essere fine a se stesso, di essere fatto giusto per essere polemici, senza uno scopo preciso, dando come risultato una trama circolare, dove alla fine si torna nella stessa situazione in cui si era all'inizio.
L'unica cosa degna di nota: la colonna sonora!Per il resto...una delusione!
GIUDIZIO:  Dittatore

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine