Magazine Attualità

Il fronte anti euro è di destra

Creato il 31 ottobre 2013 da Felice Monda

anti euro

Il fronte anti euro è di destra

A pochi mesi dalle elezioni per l’europarlamento, proliferano in tutta l’Unione i partiti populisti e di estrema destra. Il segno dominante del fronte anti euro non è progressista né di sinistra.

Dicono i sondaggi che in Francia il Front National di Marine Le Pen è il primo partito. Qualche settimana fa a Brignoles nelle elezioni cantonali il candidato lepenista ha trionfato col 53% dei voti: certo un dato piccolo, locale, ma che suona come inquietante conferma del trend indicato dai sondaggisti. Trend che dilaga, in Europa: l’ultradestra austriaca è oltre il 20%, quella olandese vicina al 17, i nazionalisti inglesi al 16. I neonazisti ungheresi al 14,8, quelli greci di Alba Dorata – adesso fuorilegge – al 7%. Mentre gli ultrà tedeschi nostalgici del marco hanno mancato per un soffio l’ingresso nel Bundestag (con il 4,7%), e il Movimento Cinque Stelle deve gran parte delle sue fortune elettorali alla sua linea populista anti-euro. Questo è il quadro dell’Europa, il fronte anti euro è di destra: per le prossime elezioni europee potrebbe venir fuori un parlamento pieno zeppo di deputati eletti non per, ma contro l’Europa. Visto da una parte come il moloch burocratico e lontano che mette al rischio il benessere acquisito da paesi virtuosi, esponendoli al contagio di spendaccioni irresponsabili; dall’altra – nei pressi degli stessi spendaccioni irresponsabili, cioè i nostri pressi – come il centro propulsore delle politiche dell’austerità che hanno amplificato e cronicizzato la crisi dei subprime; e dall’una parte e dall’altra come una sistematica violazione di confini, quelli interni della sovranità come quelli esterni continuamente violati da migrazioni che la fortezza Europa non arresta.

Ai tempi del varo dell’unione monetaria, e poi della moneta unica europea, il fronte degli oppositori e critici era vario, diverso da paese a paese, e dentro c’era una parte della sinistra. Anzi, le sinistre si spaccarono, così com’era successo negli anni ’70 sullo Sme. Adesso invece l’opposizione all’euro è egemonizzata da pensieri e pratiche di destra.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • L’Angola colonizza il Portogallo

    L’Angola colonizza Portogallo

    Tra le varie conseguenze di questa crisi economica alcune sfondano la barriera del paradosso e ribaltano le idee e la concezione del mondo che abbiamo avuto fin... Leggere il seguito

    Da  Capiredavverolacrisi
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Il (falso) dilemma dell’IVA

    (falso) dilemma dell’IVA

    La crisi di governo è aperta. Il presunto o meglio falso dilemma di chi voleva e chi non rimandare l’aumento dell’Iva è l’ipotetico motivo per il quale è nata... Leggere il seguito

    Da  Salvatore Cugliari
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Kerry il Guerriero

    Kerry Guerriero

    Io capisco che è la questione del momento, ma… se uno che non si chiama John Kerry se ne andasse in giro ripetendo sempre, ogni 30 secondi, ogni angolo di... Leggere il seguito

    Da  Simodisordina
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Il “Tagliando” agita il governo

    “Tagliando” agita governo

    L’ipotesi paventata da Epifani, riguardo ad un ‘tagliando a settembre’, agita il governo e versa altra benzina sul fuoco delle tensioni con i Pdl. Leggere il seguito

    Da  Corrieredellanotizia
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Il valore delle persone

    valore delle persone

    Metto la mia faccina di tonno, ma potrei mettere quella di qualsiasi altro Mi rendo conto che talvolta i miei scritti possono dare l’impressione che la mia... Leggere il seguito

    Da  Unaltrosguardo
    ATTUALITÀ, FOTOGRAFIA, ITALIANI NEL MONDO, SOCIETÀ, SOLIDARIETÀ, VIAGGI
  • The Counselor – il procuratore

    Counselor procuratore

    Dramma o thriller? Nessuno dei due. L’ultimo di Ridley Scott è sicuramente un film per pochi. Una pellicola fuori dal comune, quindi. Ma, certo, non un... Leggere il seguito

    Da  Exnovomen
    ATTUALITÀ, CULTURA, SOCIETÀ
  • Il TOMA e il marketing involontario

    TOMA marketing involontario

    TOMA è l’acronimo Toplumsal Olaylara Müdahale Aracı: il “Veicolo per interventi negli eventi sociali” che è stato massicciamente utilizzato per disperdere ... Leggere il seguito

    Da  Istanbulavrupa
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ