Magazine Italiani nel Mondo

Il limone no!

Creato il 10 gennaio 2012 da Koalalondinese @farego

Il limone no!
Mi ricordo anni fa che ero a Dublino ad un certo punto uscita da un museo mi prese una voglia di tea caldo anche perché, nonostante era Estate faceva inspiegabilmente freddo!
Entrai in una famosa catena di caffé e chiesi il mio tea caldo, poi ebbi l'ardire di chiedergli se aveva una fettina di limone che a me il tea nero piace limonoso. Non l'avessi mai fatto amici miei!!!
Quello  mi sganció una smorfia fra il ma che schifooooo e il disgustato barra incredulo e come se non bastasse mi chiese perplesso: del limone? Nooooo non si mette il limone nel tea!
Questo lo dici tu! Gli volevo rispondere, invece presi la mia tazzona di tea che bruciava oltre i 200 gradi e mi sedetti in un angolino ad espiare la mia limonosa colpa.
Piú in la imparai che gli inglesi non mettono limone nel tea, nero, bianco, rosso o verde che sia. Questa é una nostra abitudine che loro disgustano oltre ogni limite come io disgusto quella cosa lattiginosa che creano quando mettono il latte nel tea.
Difficile che un inglese si prenda il tea liscio, il vero tipico tea inglese si serve con un bricchetto di latte accanto, si versa un filo di esso, si gira e si beve, ah dimenticavo il tutto senza zucchero!
Di norma ci dovrebbero essere delle regole di buon gusto che impediscono l'aggiunta del latte al tea come nel caso del verde o di un tea aromatico con infusi fiori, erbe o frutta ma alcune volte qui diciamo che se ne sbattono e come Cappellari Matti innaffiano il loro tea con piú latte possibile.
Io amo il tea, sono un'appassionata del tea e diciamo che un pochino me ne intendo. Quando venivo qui per le vacanze tornavo a casa con una tonnellata in valigia di vari tipologie di tea che all'aereoporto mi prendevano per il signore della Lipton, sí quello che si sparava giú il tazzone di tea ghiacciato e faceva poi una smorfia fra il piacere e il dolore esclamando euforico fe-no-me-na-le!
Il limone no!
Se andate pazzi per il tea l'Inghilterra é la vostra patria!
Ci sono piccoli negozietti che li fanno su misura, in pacchettini profumosi e pieni di petali, spezie, frutta e tanto altro. Poi ci sono le grandi catene chi di lusso e non, ma giá se vi fate un giro al supermercato di zona capirete che qui con il tea non scherzano mica anzi é una cosa serie, un affare di stato!
Che beviate tea blasonato o non, di provenienza biologica, sciacquoni di piedi, approvati dalla Regina e tutto lo stuolo della sua corte o dal suo cagnolino sappiate che il tea per colazione é il Breakfast tea una miscela di tea neri che poi sarebbe il classico brodone che ci facciamo tutti noi Italiani (sí dai er tea a noi non ce piace!) quando non ci intrippiamo con il caffé o abbiamo bisogno di qualcosa di caldo oppure ci abbiamo dato sotto con il cibo!
Poi hanno il tea verde e quello bianco che é parente poi il famoso Earl Grey che la sottoscritta ama, una miscela di tea nero resa leggiadra dall'aggiunta di bergamotto, infine ci sono i tea con pezzetti di frutta, infusi con erbe aromatiche, spezie e fiori.
Se siete alla ricerca di tea particolari andate a Covent Garden a Neal Street troverete The Tea House, negozietto piccino ma ricco, ricchissimo di tea e tisane da farvi comprare pure la commessa dietro la cassa!
Per un tea alla rosa (amatissimo qui!) raffinato e romantico scarpinate fino Carnaby Street dove Camellia's World Tea vi conquisterá come fece con la sottoscritta, il suo tea con boccioli di rosa é cosí bello da vedere quanto buono da gustare magari con l'amato o le amiche!
Ora mi avete fatto venire una voglia di tea quindi siccome qui andiamo per le cinque ecco che arriva la famosa ora del tea e biscottini, quindi koali da bravi sediamoci e sorseggiamo il nostro tea come regina comanda ... mi raccomando niente limone!
Sir Koala ringrazia e saluta.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il buio

    Spesso quando si discute del tempo in varie località all'estero non si parla mai della luce solare, come ben saprete l'ora del tramonto varia da posto a posto. Leggere il seguito

    Da  Studiareinuk
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Il sabato del villaggio

    sabato villaggio

    Si respira un’aria strana, questo sabato, in SE4. C’è attesa, silenzio, bandierine, odore di barbecue e l’inconfondibile profumo dei cespugli di rose tutti... Leggere il seguito

    Da  Se4
    CULTURA, ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Il Ritz di Parigi

    Ritz Parigi

    Perché non regalarsi un sogno di qualche ora gustando un cocktail al bar Hemingway ? Il Ritz vide nascere la storia d’amore tra lo scrittore americano e Mary... Leggere il seguito

    Da  Italianiaparigi
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Il boom immobiliare

    boom immobiliare

    Osservate queste due foto . La prima , ultilizzata il Marzo 2010 per il mio post sul costo della vita in Brasile e la seconda scattata questa mattina 19 di... Leggere il seguito

    Da  Ottoaprile
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Finalmente il Sole

    Finalmente Sole

    Essendo mancato da Bristol per diversi giorni, era praticamente dai primi di dicembre che non vedevo una intera giornata con il sole splendente. Leggere il seguito

    Da  Studiareinuk
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Il segreto del successo

    Ieri e’ stata una domenica un po’ strana. La mattina e’ iniziata col cielo cosi’ terso che sembrava non finire mai. e un sole alto e potente di quelli che... Leggere il seguito

    Da  Albino
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • 951 - il baby shower

    La prima volta che ho sentito parlare del Baby Shower e' stata mentre vedevamo Friends, quando Monica e Phoebe lo organizzano per Rachel, ma quando ho ricevuto... Leggere il seguito

    Da  Maricadg
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI

COMMENTI (1)

Da Gino
Inviato il 19 gennaio a 07:37
Segnala un abuso

Se ci fossi stato io al tuo posto, al tizio gli avrei risposto così: "Ah, non mi da il limone, bene, allora se lo beva lei sto cazzo di tea. Arrivederci." E prendevo la porta senza pagare.