Magazine Cultura

Il paese dei Potsie

Creato il 13 settembre 2011 da Lucas
Il paese dei Potsie
C'è chi immagina scenari che, se avessero dato Happy Days in lingua originale coi sottotitoli, noi italiani «saremmo diventati un pochino più colti, più cosmopoliti, più preparati a vivere in questo mondo»; e c'è, invece, chi pensa che se dell'Olivetti non ne fosse stata fatta «una carta da giocare in mano della finanza» (Computer! Telefoni! quando alla Apple erano mezzeseghe); che se la Fiat, invece che a Romiti, Agnelli l'avesse data in mano a Ghidella; che se lo Stato, invece di regalare le frequenze solo a Berlusconi, avesse regolamentato il mercato e messo delle regole lungimiranti; che se invece di aspettare l'89 il Partito Comunista avesse tolto prima quella cazzo di falce e martello e avesse provocato Craxi sulla via del riformismo (è un'idea alla cazzo di cane, lo so); che se anziché un Concordato con la Chiesa così assurdo, sempre Craxi avesse avuto il coraggio di togliere fiato a un Vaticano screditato da scandali orripilanti; che se invece di rifiutare ogni trattativa, lo Stato avesse trattato coi brigatisti per liberare Aldo Moro; che se invece di dare tanto fiato alla politica l'avessimo dato alla società, alla cultura, al respiro del mondo (e non so bene cosa sia questo, ma insomma, intendo tutto quello che toglie importanza a un mestiere da servitori che non ha, o perlomeno non dovrebbe avere così tanta importanza mediatica, un po' come avviene nei paesi cosiddetti democratici dove per un Giovanardi ho il cervello occupato da altre migliaia di facce, anche più brutte, ma più significative)...
Insomma, molteplici scenari ci sarebbero da immaginare.  A me, però, piace immaginare quelli che mi fanno rivoltare lo stomaco, che mi atterrano, che mi fanno di-sperare, piangere e ridere insieme, che ogni volta che ci penso mi fanno dire ahi serva Italia di dolore ostello, nave senza nocchiero in gran tempesta, non donna di province, ma bordello. Ecco, con Happy Days questo non accade caro Luca Potsie.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il ritocco

    ritocco

    Dico subito che a rattoppare insieme due video avrei dato più immediatezza e forza alle fonti, con un post più snello. Me ne scuso, ma non sono riuscito a... Leggere il seguito

    Da  Malvino
    SOCIETÀ
  • Il Pratomagno

    Pratomagno

    di Oliviero Buccianti e Nicoletta Cellai* E’ stato il grande amore che ci lega a questa montagna a incoraggiarci a scrivere questa guida al Pratomagno. Leggere il seguito

    Da  Massimo Ciani
    CULTURA, LIBRI
  • Il salvatore

    salvatore

    Dea legge Majakovskij. Ecco venire dalla barriera un piccolo uomo. Ad ogni passo diventa più alto. La luna gl’incastona la testa in una ghirlanda. Lo scongiuro... Leggere il seguito

    Da  Renzomazzetti
    CULTURA
  • Il gobbo

    gobbo

    1960, Carlo Lizzani.Storia ispirata alla vera vicenda di Giuseppe Albano, noto come "Gobbo del Quarticciolo", soprannome causato dalla forma della sua schiena... Leggere il seguito

    Da  Robydick
    CINEMA, CULTURA
  • Il dolore ....

    dolore ....

    "Il Dolore" - G.Costa gessi su cartoncino Ho perso la mia mamma esattamente una settimana fa … il dolore è una pozza liquida in cui immergermi, una sorta di... Leggere il seguito

    Da  Gabrella
    ARTE, CULTURA
  • Il ragiunat

    ragiunat

    Vorrei sapere chi ha sparso la voce, diventata poi leggenda, che Tremonti è un Siperministro che molti ci invidiano! Ma quando, ma dove ? Leggere il seguito

    Da  Cristiana2011
    OPINIONI, SOCIETÀ
  • Il patriota

    patriota

    Il fatto che Borghezio definisca Ratko Mladic un patriota è certamente un modo, neanche troppo sibillino, di dichiarare alla propria base qual'è il senso ed il... Leggere il seguito

    Da  Jitsumu
    SOCIETÀ

Magazines