Magazine Basket

Il presente e il futuro si chiamano sempre Kobe!

Creato il 03 aprile 2010 da Basketcaffe @basketcaffe

kobe2Nella serata di ieri è arrivata la notizia tanto attesa dai tifosi del Lakers, Kobe Bryant ha firmato il prolungamento di contratto con i gialloviola! Il General Manager di Los Angeles Mitch Kupchak si è dichiarato molto soddisfatto avendo raggiunto i due “obbiettivi contrattuali” stagionali: prolungare gli accordi con Bryant e Gasol creando così un’ossatura di squadra forte fino al 2014, anno in cui finirà anche il contratto di Ron Artest (che in realtà potrebbe uscire dal contratto a fine 2012).
Fin qui tutto bene, ora però dobbiamo guardare anche ai numeri e non si parla più di anni ma di cifre con molti, molti più zeri! Pau Gasol ad inizio stagione ha firmato un contratto a salire fino a 19.3 milioni nel 2014, quando avrà già 34 anni (classe ‘80); Artest ha cifre più basse, 7.7 milioni, ma quando scadrà l’accordo Ron spegnerà 35 candeline (classe ‘79)! E ora tenetevi forte… Mr. Kobe Bryant percepirà, secondo voci non ancora confermate ma piuttosto affidabili, 86 milioni (ottantasei!!!!) di Dollari in tre anni!!! Vi evito di prendere la calcolatrice: sono 28.6 milioni all’anno, quasi 2.4 al mese… il tutto quando avrà ormai compiuto 36 primavere (classe ‘78)!
Cifre sinceramente irrispettose in un mondo in piena crisi, ma anche in ottica NBA non del tutto edificanti se gasol-lakerspensiamo al salary cap! Il tetto salariale attualmente è a quota 57.7 milioni di Dollari, sceso rispetto alla stagione 2008/09 e destinato ad abbassarsi ancora anche il prossimo anno; supponiamo nella migliore delle ipotesi che nel 2013 l’economia si sarà completamente ripresa e che si tornerà intorno ai 58 milioni di salary cap: i lacustri avranno circa 55 milioni bloccati dai contratti di un 34enne, un 35enne ed un 36enne!
Evidentemente il proprietario dei Lakers, il “fantabilionarioJerry Buss, non ha grossi problemi ad arrivare a fine mese, ma qui si rischia di aver chiuso un’operazione-boomerang colossale!
Detto questo, Los Angeles si è assicurata fino a fine carriera il giocatore più simile a Michael Jordan che sia mai nato su questo pianeta, un giocatore che non solo non sta calando di rendimento con l’avanzare dell’età, ma sta anzi migliorando alcuni aspetti del gioco, proprio come ha fatto MJ… e sappiamo tutti com’è andata a finire!


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Fabio è morto, Frank pure e Kobe non si sente tanto bene.

    Fabio morto, Frank pure Kobe sente tanto bene.

    Questo nello spot Nike non ci stava.Eppure l'anagrafe si presta, ed i piedi pure.Suo il gol finora più bello del Mondiale, ed adelante Celeste. Leggere il seguito

    Da  Giodoc
    CALCIO, SPORT
  • Il cimelio........

    cimelio........

    E' passata una settimana,dopo 6gg. di riposo e2 LaserTerapia,il Menisco continua a farsi sentire....Questa sera ritornando a casa dopo il lavoro,ho preso la... Leggere il seguito

    Da  Marines
    CICLISMO, SPORT
  • Il fantasma

    fantasma

    Sergio, giovane netturbino gay tendente alla perversione, conduce la sua esistenza tra cassonetti dell’immondizia da svuotare, “dialoghi” con il suo cane e... Leggere il seguito

    Da  Eraserhead
    CINEMA, CULTURA, FILM DRAMMATICO
  • Il bracconaggio

    bracconaggio

    Carissimi, quest'oggi ho ricevuto un interessante commento da una delle mie più assidue lettrici, ve lo riporto per chiarezza, così che possiate capire come... Leggere il seguito

    Da  Mauser
    CULTURA, STORIA E FILOSOFIA
  • Il polpo

    polpo

    Profumato antipasto dal sapore deciso, questo è un piatto che non deve mai mancare nella cucina barese... noi i polpi li mangiamo persino crudi!!! Leggere il seguito

    Da  Cockerina
    CUCINA, RICETTE
  • Il progresso

    progresso

    Il martedì dopo il lunedì dell'Angelo che segue la domenica di Pasqua, di solito, dormivo.Il resto della giornata, quando tipo orsa mi risvegliavo dal letargo,... Leggere il seguito

    Da  Ransie
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Il missionario

    missionario

    Regia di Roger Delattre Mario (Bigard) dopo sette anni passati in galera per il furto compiuto ai danni di una gioielleria, viene rilasciato per buona condotta. Leggere il seguito

    Da  Veripaccheri
    CINEMA, COMMEDIA, CULTURA