Magazine Cultura

Il processo lungo

Creato il 17 aprile 2011 da Ognimaledettopost
La dominazione mediatico-affabulatoria di B. si palesa in tutta la sua evidenza e tragicità quando questo Nerone invasato e affetto da priapismo è libero di fare e disfare tutto e il contrario di tutto, senza che nessuno se ne avveda. 

Il processo lungo

IL PROCESSO LUNGO

Anzi, a passare è l'immagine (ma solo l'immagine, legata al presenzialismo televisivo della "Raiset") di un presidente iperattivo e freneticamente al servizio del suo Paese. In realtà, non passa giorno in cui non distolga l'attenzione della platea nazionale dalle malefatte sue e della masnada di bravi al suo servizio, paventando l'ormai stantio pericolo comunista con il solito disco rotto contro giornalisti di sinistra, giudici di sinistra e, categoria di recente aggiunta ai suoi strali, insegnanti di sinistra.
A dimostrazione che la farsa del "garantire ai cittadini una giustizia più celere" è esattamente l'ultimo dei suoi pensieri, ecco che in Senato è spuntata la norma "ingolfa-processi". Un emendamento alla riforma del "processo breve", proposto dal capogruppo Pdl in commissione Giustizia Franco Mugnaiconsente alla difesa di presentare elenchi "infiniti" di testimoni, prolungando i procedimenti a tempo indeterminato, fino all'inevitabile prescrizione. Ecco, dunque, una ridicola contraddizione con l'intento dichiarato (e in realtà mai auspicato) dell'accelerazione dei tempi dei processi.

Il processo lungo

Come potete vedere, la giustizia equa fa male

Nonchè l'ennesima conferma che il regime democratico italiano è gravemente compromesso. L'Italia, ormai, è una democrazia parziale. Ma siccome non potevano arrivare fino al punto di far saltare i processi della strage di Viareggio o di quella della Thyssen-Krupp (proprio di questi giorni è la sentenza di primo grado), o quelli sugli scandali finanziari Parmalat e Cirio, hanno almeno ritirato la "norma transitoria", inserita nella riforma, sui processi in corso. Ci hanno provato, non è andata. Dunque, salvo nuove sorprese al Senato, "il processo breve non verrà applicato ai processi in corso, altrimenti si vedrebbero cancellati dalla storia della giustizia capitoli come quelli della Cirio, Antonveneta, Enelpower, Thyssen, Eternit e lo scandalo rifiuti della Regione Campania. Ma non solo. Si sarebbero trasformati in una bolla di sapone anche tutti i principali processi per i crimini ambientali da quello dell'Ilva di Taranto a quello per la più grande discarica abusiva di rifiuti tossici a Bussi sul Tirino (Pescara). E come in una roulette, sarebbero stati depotenziati, per la prescrizione dei reati con pene inferiori ai dieci anni, i processi della "Clinica degli orrori", la Santa Rita di Milano, o il processo sui dossieraggi illeciti di Giuliano Tavaroli. Salvati quelli in corso, però, i guai restano per i processi futuri".
E adesso? Adesso sotto con "la riforma della giustizia" (legittimo impedimento, riforma Csm e separazione delle carriere, dei cui disastri vi abbiamo già parlato)  e "la legge-bavaglio sulle interecettazioni".  

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il tiranno

    tiranno

    Nei giorni scorsi mi è capitato sotto gli occhi un brano tratto dal Vindiciae contra Tyrannos, un pamphlet scritto nel 1580. In esso si descrive la figura del... Leggere il seguito

    Da  Pim
    CULTURA
  • Il bullismo

    bullismo

    di Naomi Tipping La Nuova Frontiera – pag.16 -e.14,95 “Se sei ferito non nasconderlo”, “Parla con mamma e papà“, “Ricordati che sei speciale”: sono questi alcun... Leggere il seguito

    Da  Centostorie
    CULTURA, LETTERATURA PER RAGAZZI, LIBRI
  • Il futuro

    futuro

    E so molto bene che non ci sarai.Non ci sarai nella strada,non nel mormorio che sgorga di nottedai pali che la illuminano,neppure nel gesto di scegliere il... Leggere il seguito

    Da  Vulvia
    CULTURA
  • Il federale

    federale

    1961, Luciano Salce.Primo Arcovazzi di Cremona è un fascista convinto della milizia, non una cima intellettuale ma zelante, atleticamente preparato e... Leggere il seguito

    Da  Robydick
    CINEMA, CULTURA
  • Il moralista

    moralista

    1959, Giorgio Bianchi.Dalla pagina wiki dedicata all'on. agostino greggi si legge: "Agli inizi della sua carriera politica, nel 1957, l'On. Leggere il seguito

    Da  Robydick
    CINEMA, CULTURA
  • Il Corano

    Corano

    , a cura di A. Ventura, trad. di I. Zilio-Grandi, commenti di A. Ventura, M. Yahia, I. Zilio-Grandi e M. A. Amir-Moezzi, Mondadori, Milano 2010 Tra le numerose... Leggere il seguito

    Da  Jolandaguardi
    ALTRO LIBRI, CULTURA, LIBRI, SPIRITUALITÀ
  • Il dono

    dono

    (2003), primo lungometraggio di Michelangelo Frammartino, è un film che lo spettatore costruisce da sé attraverso degli indizi. Leggere il seguito

    Da  Eraserhead
    CINEMA, CULTURA