Magazine Cultura

Il registro personale dell'insegnante

Da Maestrarosalba

Il registro personale dell'insegnanteGiorni fa si discuteva in un famoso social  circa la possibilità per un insegnante di costruire da sé il registro personale. Ho raccolto una serie d'informazioni che possono tornare utili nella scuola dell'obbligo. 

Il formato del registro: casa editrice o fai da te?In realtà da nessuna parte si dice che il registro personale deve corrispondere a quelli proposti dalle case editrici, ma prima di pensare che sia una semplice formalità occorre ribadire una serie di punti noti ai più ma che talvolta sfuggono. Nel caso il docente intenda costruirsi uno strumento ad hoc, non può farlo utilizzando un semplice file da compilare e  stampare a fine anno. Le tanto sbandierate semplificazioni della pubblica amministrazione non prevedono, per ora, l'utilizzo del registro elettronico o digitale nella scuola.  Una volta costruito lo strumento, occorre stamparlo, renderlo cartaceo, e utilizzarlo come gli altri.  Il vantaggio sta proprio nel poter costruire uno strumento adatto alle proprie esigenze.
Dove si conserva: casa o scuola?Il registro personale deve accompagnare il docente per l'intero anno scolastico: no, non è una frase retorica, perchè accompagnare significa che deve trovarsi fisicamente a scuola per tutta la durata dell'anno salvo eccezioni debitamente autorizzate dal Dirigente Scolastico.Il registro personale è un "documento sensibile" pertanto non deve trovarsi alla portata di chiunque, ma custodito sotto chiave.  Purtroppo nelle scuole Primarie armadi e cattedre provvisti di serratura o apposti spazi personali del docente se ne trovano ben pochi.
Cosa accade se non si compila il registro?Esso deve essere compilato con regolarità. La compilazione rientra tra gli obblighi del docente e la mancata compilazione è sanzionabile come un mancato adempimento. La mancata compilazione non implica l'invalidazione del giudizio del docente sull'alunno, perchè l'insegnante della scuola dell'obbligo è tenuto comunque a formulare un giudizio globale sul "processo formativo" a prescindere dalle singole valutazioni. Il controllo è a carico del Dirigente Scolastico che può effettuarlo anche senza preavviso. Ovviamente tenere il registro regolarmente compilato è una forma di tutela personale che mette al riparo da eventuali contestazioni.
Il registro dell'insegnante è un atto pubblico?Diversamente dal registro di classe che è un atto pubblico, il quale documenta la presenza a scuola degli alunni, degli stessi docenti, delle attività che vengono svolte, nonché quanto di rilevante accade nella scuola, il registro personale dell'insegnante è una sorta di agenda del docente che contiene la progettazione per la classe, le modalità di valutazione e verifica, i risultati di tali prove per ciascun alunno e le eventuali osservazioni sistematiche.Il registro di classe, in quanto atto pubblico non deve contenere cancellature mentre per il registro personale in quanto strumento del docente può contenere cancellature e correzioni.
Ovviamente se voi lettori aveste informazioni più "fresche", potranno tornare a vantaggio di tutti se le lasciate nei commenti.
fonte orizzontescuola.forumattivo © Crescere Creativamente consulta i Credits o contatta l'autrice.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il mio programma preferito

    Io non accendo quasi mai la Tv. Ora un po' di più con il digitale terrestre (anche se non ved quasi un tubo), ma sempre molto poco.Un po' per spocchia un po'... Leggere il seguito

    Da  Paolob
    FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • Il Calendario dell’Avvento

    Calendario dell’Avvento

    Oggi vi presento un’altra delle mie fisse: Il Calendario dell’Avvento (che però da piccola ho sempre chiamato “Finestrelle di Natale”!). Non ho ricordo di miei... Leggere il seguito

    Da  Jolanda
    FAMIGLIA, PER LEI, SOCIETÀ
  • Il responso

    So che siete tutti in trepidante attesa, manco fosse la lotteria Italia...Il test è negativo.Il che non dà ancora la garanzia assoluta, ricordo infatti che il... Leggere il seguito

    Da  Slela
    FAMIGLIA, MATERNITÀ, SOCIETÀ
  • Decidiamo il girone!

    Decidiamo girone!

    Il Vaticano è uno stato sovrano? La chiesa è un'organizzazione strutturata con livelli di responsabilità a diversi livelli con un capo assoluto? La chiesa è... Leggere il seguito

    Da  Paolob
    FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • Il Torsolo

    Piantanto nella melma d’un pantanoRestava un torsolo di broccolo senza capoChe fu tagliato netto da una manoE il tronco in quel fango fu lasciato. Leggere il seguito

    Da  Fernando
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Il cielo sopra Berlino

    Sono a Berlino per lavoro. Chiamo a casa per la buonanotte. Gorgogli di saluto da Sofia che capisco ha sbauscettato per bene la cornetta, poi risponde Eleonora... Leggere il seguito

    Da  Stefanod
    FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • Il colpevole

    colpevole

    Paradossalmente comincio ad avere paura proprio adesso che il berlusconismo sembra cominciare a dissolversi. Non per la questione specifica dei ballottaggi che... Leggere il seguito

    Da  Albertocapece
    CULTURA, SOCIETÀ