Magazine Diario personale

Il Sambuco

Da Cristina Aloisi @Lunapets
Il SambucoIl suo nome scientifico è "Sambucus Nigra," la sua pianta è attinente alla famiglia delle "Caprifoliaceae" che si sviluppa in tutta Europa, dalle pianure fino alle aree di montagna infatti il suo lineamento non arriva ai quattro metri di altezza. La caratteristica principale del Sambuco sono i fiori profumati di colore bianco crema e i frutti hanno l'aspetto di piccole bacche nere. Per la raccolta dei fiori di Sambuco, il periodo proficuo è la primavera, per quanto riguarda la raccolta dei frutti, il periodo utile è l'estate (da agosto fino a settembre).
Le bacche di sambuco, hanno il 70% di acqua e il 15% di carboidrati, proteine, fibre, i sali minerali tra cui il potassio, il calcio, il sodio, lo fosforo, il ferro, il magnesio, lo zinco, il rame, sono presenti anche le vitamine: vitamina A, una parte di vitamine della classe B (B1, B2, B3, B5, B6) e la vitamina C. C'è una massiccia presenza di aminoacidi (unità strutturale primaria delle proteine), nelle bacche di Sambuco tra cui: acido glutammico, acido aspartico, alanina, arginina, cistina, glicina e lisina. Ha parecchie proprietà terapeutiche il Sambuco, infatti è adatto per la cura della gotta (malattia reumatica che colpisce le articolazioni), della tachicardia (ritmo cardiaco accellerato), delle emorroidi (dilatazione varicosa delle vene dell'ano) e possono curare soprattutto la stitichezza in realtà, hanno proprietà lassative e purgative mentre la corteccia è usata specialmente per guarire i disturbi delle nevralgie, delle cistiti e aiuta la diuresi per coloro che hanno problemi di ritenzione idrica. L'uso curativo del Sambuco, risale ai tempi antichi infatti della pianta, venivano specialmente usate le foglie, i fiori, le bacche e la corteccia e nello specifico diciamo che la tisana con i fiori di sambuco cura il raffreddore, la tosse, l'asma e anche i reumatismi.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il verricello.

    verricello.

    Beh, legare una corda sul verricello a quel modo non è certo da mariani esperti, mannaggia, al che mi viene spontanea una domanda, secondo voi cosa c’è legato... Leggere il seguito

    Da  Arthur
    DIARIO PERSONALE, FOTOGRAFIA, TALENTI
  • Il Muesli

    Muesli

    Scoperto, nel 1900 da un medico nutrizionista svizzero il dr. Maximilian Bircher - Bennere, il muesli è un alimento salutare e si può definire un'opzione... Leggere il seguito

    Da  Cristina Aloisi
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Il viziaccio.

    viziaccio.

    Scrivere uccide. Ma nessuno te lo dirà mai. Sì, confesso: sono uno scrittore. Uno di quelli spacciati, fatti e finiti: il medico mi ha dato solo sette capitoli... Leggere il seguito

    Da  Fishcanfly
    TALENTI
  • Il Lungo Il Corto e Il Pacioccone

    Credo questa sia una delle Canzoni per Bambini più mitiche di tutti i tempi. Per il suo ritmo, per la sua innata allegria e per un testo semplice e lineare che... Leggere il seguito

    Da  Rexvonkostia
    SOCIETÀ, TALENTI
  • il nientino

    nientino

    Mio padre non si è mai distinto per iperattività. O forse nella sua vita precedente era il Sultano del Brunei. Da piccola, mi affidava piccole incombenze... Leggere il seguito

    Da  Gynepraio
    OPINIONI, TALENTI
  • Elogio I, 21: Del sambuco e della rosa canina

    Elogio sambuco della rosa canina

    Il sambuco è un alberello che mi è risultato antipatico per buona parte della vita.Quando si andava a fare le gaggie1) per i conigli te lo trovavi sempre di... Leggere il seguito

    Da  Gigionaz
    CULTURA, DIARIO PERSONALE
  • Il segnale

    segnale

    In una recensione dell’ultimo libro di Bauman “Il demone della paura” trovo il vocabolo: “ liquido”. Non ho letto il libro, ma dalla sintesi del libro il... Leggere il seguito

    Da  Oichebelcastello
    TALENTI

Dossier Paperblog