Magazine Informazione regionale

Il sito del bicentenario verdiano snobba i luoghi verdiani

Creato il 13 aprile 2013 da Ambrogio Ponzi @lucecolore

Il sito del bicentenario verdiano snobba i luoghi verdiani

Giuseppe Verdi in un pastello di Ettore Ponzi

Torniamo su un argomento già precedentemente portato alla vostra attenzione, vedi bicentenario-verdiano-scippo-della.regione. Da queste note ricevute dal Consigliere provinciale Manfredo Pedroni non sembra che la situazione sia cambiata in meglio, Verdi diventa sempre di più un evento generico regionale, il legame di Verdi e della sua musica dai suoi luoghi, Busseto, Fidenza ed Parma non può essere messo in second'ordine. Non è campanilismo ma storia e tradizione.

Il sito del bicentenario verdiano snobba i luoghi verdiani

Interrogazione orale in aula: ”SITO , VERDI 200″
Interrogazione orale in Consiglio Provinciale il 9 aprile ’13
Sito “Verdi 200” della Provincia di Parma(http://www.giuseppeverdi.it)

  • Ampiamente presentato in Conferenza stampa congiunta Regione – Provincia il 7 marzo u.s.
  • Presentato sulla stampa locale a pagamento il giorno successivo 8 marzo per pubblicizzare le manifestazione in onore della ricorrenza del bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi.
  • Ancora oggi presenta le manifestazioni dei teatri di Modena, Bologna e Ravenna.
  • Perché non pubblica il programma degli eventi organizzati dal comune di Busseto, dalle “Le Terre Traverse”, la “Diocesi di Fidenza” e Colorno “Verdi in Rocca”?
  • Quale utilità ha un sito della provincia di Parma che non presenta le manifestazioni delle “Terre Verdiane”, del suo territorio.
  • Chi sopraintende a tale sito ?
  • Abbiamo forse venduto il “Bicentenario Verdiano” alla Regione, con quali vantaggi ?

"A pensar male qualche volta ci si prende" diceva un noto politico che ha fatto la storia della nostra Italia: Giulio Andreotti per i più giovani.



Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog