Magazine Attualità

Il test trappola per gli immigrati

Creato il 12 dicembre 2010 da Brunougolini
Gli immigrati ora dovranno fare gli esami d’italiano. Anche se non sono state organizzate le scuole necessarie perché imparino la nostra lingua. Una molestia in più, nuove costose procedure burocratiche. Sono i filippini, i rumeni, i latino-americani, i polacchi, gli africani e i numerosi esponenti di altre nazionalità che aiutano le nostre famiglie, vegliano sui nostri anziani, contribuiscono alla ricchezza nazionale, facendo spesso lavori che i nostri figli rifiutano.
Costoro – secondo il decreto del centrodestra morente - per ottenere il permesso di soggiorno dovranno superare un test di italiano. Dovranno dimostrare una conoscenza minima (il livello A2) della nostra lingua. E l’ultima parola spetterà a non si sa bene quali insegnanti giudici che decideranno se cacciarli o meno. Un modo per rendere ancora più difficile il loro apporto al nostro Paese. Come se non fossimo noi ad aver bisogno di loro.
Non un decreto sul test avrebbe dovuto emanare il governo, bensì un decreto per approntare corsi gratuiti di apprendimento della lingua.  E’ quanto ha proposto il Pd tramite Livia Turco. E’ quanto hanno proposto associazioni varie.  Oltretutto secondo gli ultimi dati del Censis l’85% degli immigrati è già in possesso di una sufficiente conoscenza dell’italiano.
L’ostacolo principale, come hanno osservato i dirigenti della Comunità di Sant’Egidio, sarà rappresentato dalla prova scritta. Molti di questi immigrati riescono a capire e a farsi capire ma non sanno scrivere correttamente (come del resto molti italiani). Ma la Lega esulta convinta di conquistare, con tale test per decreto,  qualche voto in più dai “bianchi” di pura razza ariana, promettendo loro in sostanza una cosa impossibile: liberare l’Italia dall’immigrazione. E non intendono fermarsi qui. Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, sulla “Padania” ha sostenuto che gli immigrati dovrebbero imparare anche il dialetto veneto per meglio integrarsi. E perché non anche il dialetto bresciano quando vanno a Brescia o il napoletano quando vanno a Napoli e il valdostano quando vanno ad Aosta? Dieci, cento, mille test.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il Gruppo Novelli sceglie il metano per le Uova Ovito

    Gruppo Novelli sceglie metano Uova Ovito

    Venti nuovi furgoni a metano per Gruppo Novelli Rendere compatibile la crescita economica con la tutela ambientale Nella splendida cornice di Cantina Novelli,... Leggere il seguito

    Da  Apietrarota
    ATTUALITÀ, INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • Il demitismo senza De Mita

    Riflessioni satiriche sulla campagna per le elezioni amministrative di Lioni Chiarisco subito che il presente articolo è a sfondo eroicomico e satirico, e come... Leggere il seguito

    Da  Apietrarota
    ATTUALITÀ, INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • Il patriota moderno

    patriota moderno

    Vi siete mai chiesti: chi è il patriota moderno? E' un tipo alto, basso, magro, spigliato, introverso, cicciottello, studioso, diligente, menefreghista, uno di... Leggere il seguito

    Da  Andrea86
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Libia: il resto della storia

    Libia: resto della storia

    di Tony Carlucci23 Febbraio 2011traduzione: http://nwo-truthresearch.blogspot.comL'opposizione libica gestisce letteralmente le proteste da WashingtonSiete... Leggere il seguito

    Da  Nwotruthresearch
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Conoscete “il male”?!?

    Conoscete male”?!?

    .Cari lettori con questo articolo vogliamo mostrarvi un modo di far giornalismo alquanto inusitato, ma che colpisce e che ormai si è perso nelle infinità di... Leggere il seguito

    Da  Mirtus
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Io, tu ed il Cenacolo

    Cenacolo

    Il Cenacolo di Leonardo da Vinci è opera estremamente delicata, dall’equilibrio fragile ed è vietato fotografarla con o senza flash per evitare stress perchè... Leggere il seguito

    Da  Silvanascricci
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Il caso. Contestato il Card. Bagnasco a Lampedusa dagli immigrati

    «La chiesa desidera solo servire l’uomo, tutto l’uomo e tutti gli uomini» Intervengo non nella qualità di giornalista ma di presidente dell’Associazione... Leggere il seguito

    Da  Salvatore Agueci
    ATTUALITÀ, POLITICA, SOCIETÀ

Dossier Paperblog

Magazines