Magazine Cultura

Il viaggiatore che parlava solo di se stesso

Creato il 09 febbraio 2012 da Paciampi
Il viaggiatore che parlava solo di se stessoParlo eternamente di me
Così afferma perentoriamente Francois-Auguste de Chateaubriand nell'introduzione al suo Itinerario da Parigi a Gerusalemme, pubblicato nel lontanissimo 2011, libro che molti indicano come inizio della letteratura di viaggio moderna, capostipite di una genealogia che nel tempo ci regalerà i Chatwin, i Bouvier, i Leigh Fermor.
E come nota Stenio Solinas nel suo bel libro (Da Parigi a Gerusalemme, Vallecchi) su questo nobile fuori dal tempo e dalla storia, che seppe essere diplomatico della Francia reale e vagabondo senza una meta, Chateuabriand era certo uno molto pieno di sè. Di lui il perfido Talleyrand assicurava:


Da quando non sente più parlare della sua gloria, si è convinto di essere sordo
Eppure la nostra letteratura di viaggio nasce proprio da lì, da quel parlo eternamente di me, somma vanità dell'uomo che si mette in viaggio. E che si permette di parlare dei paesi che incontra parlando solo di se stesso.
Eppure è così: prima c'erano i diari di bordo, i resoconti scentifici, i cataloghi naturalistici, le relazioni. Dopo c'è l'uomo, c'è lo scrittore, che sta nel mondo che attraversa, che lo racconta attraverso i suoi sguardi e le sue emozioni.
Perché il viaggio è questo: scoprire incidentalmente il mondo scoprendo se stessi.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il licenziato

    licenziato

    Il professionaleAvventure scolastichedi Ugo CorniaFeltrinelli pagine 127 € 11,00(disponibile in libreria)Un giovane professore, stanco del solito tran tran... Leggere il seguito

    Da  Luigiderosa
    CULTURA, LIBRI
  • Il pettirosso

    pettirosso

    Dei miei problemi con i nomi nordici, ho già parlato. Poi, non so, si ha l’impressione che i nordici siano così pochi che si siano, in passato, sposati tutti tr... Leggere il seguito

    Da  Annalife
    CULTURA, LIBRI
  • Il tunnel

    tunnel

    Tempo fa, un amico mi ha bonariamente ingiuriato perché avevo osannato le qualità di Sopra eroi e tombe, capolavoro di Ernesto Sábato e della letteratura... Leggere il seguito

    Da  Federicobona
    CULTURA, LIBRI
  • Sono il numero quattro: il film

    Sono numero quattro: film

    «Tre come lui sono già stati uccisi… Lui è il Numero Quattro» Titolo: Sono il numero quattro (I am number four) Regia: D.J. CarusoSceneggiatura: Alfred Gough,... Leggere il seguito

    Da  Nasreen
    CULTURA, LIBRI
  • Il sale - per Il Cavolo Verde Junior

    sale Cavolo Verde Junior

    Fino a qualche tempo fa quando al piccoletto di casa chiedevo "Ma tu mi ami? Quanto mi ami?" lui mi rispondeva "...cinque sacchi". Per lui era davvero tanto.... Leggere il seguito

    Da  Stefania
    CULTURA, LIBRI
  • Il lupo e il filosofo

    lupo filosofo

    Oggi vi vogliamo parlare di uno scritto autobiografico di Mark Rowlands, " Il Lupo e il Filosofo " pubblicato in Italia da Ed. Mondadori /Mondolibri nel 2009. Leggere il seguito

    Da  Hope
    CULTURA, LIBRI
  • Il Nordest oltre il Limbo dell’apparenza

    Nordest oltre Limbo dell’apparenza

    “Limbo” è suddiviso in 7 racconti che costituiscono un unicum, nonostante i protagonisti cambino da episodio a episodio e le tematiche siano varie:... Leggere il seguito

    Da  Lospaziobianco.it
    CULTURA, FUMETTI, LIBRI