Magazine Cultura

Innamorati dei sogni di Alessandro Sabattini

Creato il 01 dicembre 2013 da Nasreen @SognandoLeggend

Innamorati dei sogni

di Alessandro Sabattini  

 

autore

Alessandro Sabattini

Alessandro Sabattini nato a Carpi (Mo) nel 1976.
Lavora in uno studio di consulenza. Innamorati dei sogni è il suo primo romanzo.

 

datilibro

Innamorati dei sogni di Alessandro SabattiniTitolo: Innamorati dei sogni
Autore: Alessandro Sabattini
Serie: //
Edito da: Youcanprint Self-Publishing
Prezzo: 12,00 €
Genere: Narrativa
Pagine: 250 p.
Voto: http://i249.photobucket.com/albums/gg203/nasreen4444/SognandoLeggendo/2Astelle.png

Innamorati dei sogni di Alessandro Sabattini  Innamorati dei sogni di Alessandro Sabattini   

Trama: Federico lavora da sempre, da quando, uscito dall’università a pieni voti, ha intrapreso la carriera di consulente per una grande e importante azienda. Sono passati quindici anni: il mondo intorno, il lavoro, le persone e la società stanno cambiando. Cambiano come le emozioni e le idee di un giovane che si accorge di non essere più felice. Un pomeriggio, dopo uno dei soliti incontri di lavoro, Federico decide di camminare, di prendersi del tempo per pensare, osservare la città, i negozi, i parchi, le persone sedute sulle panchine a chiacchierare. In un caffè del centro città incontra una persona speciale, che con la sua personalità, i suoi silenzi, i suoi pensieri e i suoi segreti, apre lentamente il cassetto dei sogni che Federico aveva lasciato chiuso tanto tempo prima.

Recensioneùdi Simog55

 Ci sono persone che entrano nella nostra vita all’improvviso, come fulmini, per uscirne immediatamente lasciandoci la loro energia per sempre.
Altre, invece, appena ci sfiorano. Sentiamo solo il profumo delicato della loro presenza in lontananza, negli spazi lasciati vuoti, nei nostri sogni.
Semplicemente un’ora, un giorno, una notte.
Anche solo donandoci un ingenuo e dolce sorriso, una carezza.

Federico ha trentasette anni ed è solo. Una mattina apre gli occhi, si affaccia alla finestra e, nell’autunno che avanza, vede concretamente la propria vita. Ogni giornoautunno è uguale al precedente: sveglia, colazione al bar, inizio giornata lavorativa, che dalla mattina si protrae sino alla notte, ritorno solitario a casa, sonno notturno che non dà riposo vero. Un incubo che ogni giorno ricomincia e che, minuto dopo minuto, sottrae linfa vitale ad un giovane uomo che, invece, avrebbe tanto da donare.

Federico è considerato uno “strano”. Ama i fiori, la natura, non sente di avere nulla in comune con gli altri ragazzi “omologati” ed in serie, tutti uguali ed insipidi; lui desidera emozioni e rapporti profondi, odia il “mordi e fuggi”.

Anche il lavoro, per lui, è ormai una delusione; nonostante tutta la passione iniziale, alla fine, Federico si è reso conto che lavora tanto, anzi troppo. Ed il tutto, ormai, senza nessuna soddisfazione, anzi… ormai si sente prigioniero di un tunnel infinito di cui non riusce a vedere l’uscita.

giardinoInsomma, Federico sente che qualcosa deve cambiare perché altrimenti l’alienazione totale è appena dietro l’angolo… ecco perciò che, a piccoli passi, comincia a riappropriarsi del proprio tempo e, come le stagioni che si susseguono, anche lui, con l’arrivo della primavera, è pronto per un incontro, uno speciale, uno che potrebbe cambiare la sua grigia esistenza in una piena di colore: è ormai maturo per un cambiamento.

Tutti i suoi desideri si concretizzano nel momento in cui conosce Anita, una ragazza spagnola, in Italia per lavoro. Anita è una persona semplice, piena di quell’energia che tanto manca a Federico: è un sogno che diventa realtà. Quanto ci mette Federico ad innamorarsi? Un attimo, un battito di ciglia, il tempo di un respiro ed il suo cuore già non gli appartiene più.

Anita è la risposta a tutti i suoi perché e, nel giro di brevissimo tempo, l’unico motivo che gli permette di andare avanti in una realtà sempre più alienante.

Ma i sogni non sempre durano nel tempo, e Federico, suo malgrado, dove accettare la decisione di Anita di troncare quella che ormai, per lui, è una grande storia d’amore.

Nulla sopravvive a questa prova. Federico si ritrova di fronte a quelle domande che, anche noi, da sempre, ci poniamo: cosa voglio fare della mia vita? Sono queste le scelte da portare avanti giorno dopo giorno? Tutto viene messo in discussione e, come spesso accade quando siamo coraggiosi ed anche un po’ incoscienti, Federico si getta alle spalle il lavoro ed una vita deprimenti per lanciarsi in una nuova avventura.

Avrà fortuna? Troverà la serenità e la soddisfazione? E, soprattutto, incontrerà di nuovo il vero amore? Non voglio raccontare ogni dettaglio di questa storia, ma, per darvi un indizio, pensate bene al titolo, Innamorarsi dei sogni… l’amore, alla fin fine, non è come un sogno che si avvera?

Dopo un inizio un tantino lento, soprattutto dovuto alla necessità di inquadrare la situazione difficile nella quale vive Federico, la storia inizia a scorrere più facilmente dal momento dell’incontro di quest’ultimo con Anita; le pagine dedicate al loro incontro amoroso sono veramente romantiche e tenerissime, pregne di sentimento ed emozione.

Mi sembrava di essere un ragazzino alla sua prima esperienza con l’altro sesso. Anita era così per me. Forse era vero. Lei era la donna che stava risvegliando l’amore dopo un decennio di lavoro, di stress, di sacrifici e di eremitaggio lavorativo. Stavo sognando di nuovo. I miei baci erano come orsi assonnati ma curiosi, svegliati dal letargo e che cercavano il miele da lei. 

Da questo momento la storia di Federico, perché tutto il racconto è filtrato dallo sguardo del protagonista, acquista velocità; la sua crescita personale è quella di tanti ragazzi che, come lui, non vogliono abbandonare i propri sogni, e lottano, con le unghie e con i denti, per difenderli. Federico deve essere disposto a rinunciare alla cosiddetta “sicurezza” del lavoro e degli affetti, per lanciarsi nell’ignoto; e, d’altra parte, bisogna sempre rischiare se si vuole sperare di realizzare i propri sogni!

Una storia d’amore e di crescita. Una storia che ci insegna che bisogna lottare fino in fondo per quello in cui crediamo. Un libro che ci parla dei desideri che sono in fondo al cuore di tutti noi. Un libro che ci fa sognare…

innamorati


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog