Magazine Cucina

|⇨ Involtini alla Messinese

Da Piac3r
Involtini alla Messinese

Gli Involtini alla Messinese sono il delicato e delizioso secondo piatto che abbiamo selezionato per voi e per concludere la nostra consueta rubrica settimanale dedicata al Bimby, uno dei robot da cucina tra i più conosciuti e diffusi in Italia.


La ricetta che stiamo per proporvi è un originale secondo a base di cavolfiore e patate. Oggi vi proponiamo una rivisitazione della ricetta classica della torta all’ananas che, in questa sede, viene realizzata seguendo la filosofia del Bimby. Gli Involtini alla Messinese risulteranno estremamente semplici da realizzare e, grazie al nostro insostituibile Bimby, li andremo a realizzare anche in tempi decisamente contenuti. Scopriamo cosa serve e cosa fare per poter realizzare gli Involtini alla Messinese.

Ingredienti per 6 Spiedi:

– 200 gr di lonza di maiale tagliata sottile
– 150 grammi mollica di pane
– 60 grammi di parmigiano grattugiato
– 10 foglioline prezzemolo
– 2 spicchi aglio
– 100gr di granella di pistacchio
– olio evo qb
– Sale qb

Per il ripieno:

– 35 pezzettini di provola piccante

Procedimento:

Mettere nel boccale la mollica il parmigiano, il prezzemolo l’aglio e il sale e un po’ di pepe nero se si vuole. Frullare il tutto per 15 sec vel 6-7. Versare in una ciotola e mettere da parte. Preparare una ciotolina con l olio e un’altra con la granella di pistacchio. Prendere le fettine sottili di lonza e bagnarle nell’olio, e poi nella panatura precedentemente preparata, e adagiarle su un piatto; riempirle con l impasto della panatura e aggiungere i cubetti di provola, (dolce o piccante quello in base ai vostri gusti) e richiudere ogni singolo pezzettino di lonza, prima facendo una piega nei bordi e poi arrotolandoli su se stessi formando dei piccoli fagottini. Questi fagottini andranno poi ricoperti di granella di pistacchio e inseriti degli spiedini. Per ultimare, mettere gli spiedini nella teglia rivestita di carta da forno e cuocerli in forno ventilato x 20 minuti a 180. Altrimenti in padella ma ricordatevi di non aggiungere olio in entrambi i casi, perché sono molto oleosi già di suo.

Condividi su WhatsApp

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines