Magazine Cinema

“Janis Joplin – Get It While You Can”: al via le riprese nel 2015

Creato il 06 dicembre 2014 da Taxi Drivers @TaxiDriversRoma

Get It While You Can sarà il titolo del biopic sulla prima rocker donna della storia della musica. La regina bianca del blues. Una vera “cantantessa”. Unica nel suo genere, inimitabile nello stile. Ribelle e sfrontata. Ossessiva e ipnotica. Malinconicamente struggente e maledettamente folle.

Janis Joplin. Entrata nel mito come una delle 3 J della storia del rock che, insieme a Jimi Hendrix e Jim Morrison, con la sua morte prematuramente avvenuta (il 4 ottobre 1970) per overdose in una camera di un motel a Hollywood, a soli 27 anni, è entrata a pieno titolo nel club dei 27 (che col trascorrere degli anni ha iniziato ad annoverare altri adepti, tra cui l’affascinante Kurt Cobain e la seducente Amy Whinehouse) contribuendo a creare la leggenda costruita intorno alla sua morte  (oscura) e alla sua vita (breve ma illuminante).

Il film, la cui produzione è rimasta in stand-by per 5 anni a causa dei problemi legati alla difficoltà di trovare un regista, degli sceneggiatori, nonché una valida attrice protagonista, pare vedrà la luce nel 2015, o meglio, stando alle ultime rivelazioni delle fonti e della casa di produzione, pare sarà iniziato a girare nella seconda metà del prossimo anno a San Francisco.

Quindi, appassionati e non, cine-musicofili e non, rilassatavi e rilassiamoci pure, attendendo comodamente gli sviluppi futuri di una produzione che per adesso ha certamente ingaggiato l’attrice interprete della “bluesettara”, ovvero l’Amy Adams 5 volte candidata al premio Oscar, pupilla prescelta dall’ultimissimo Tim Burton (Big Eyes), e che “in forse” ha affidato la regia a Jean-Marc Vallée (Dallas Buyers Club).

Per il momento cercherò di immaginarmi la Adams nei panni della Janis, dopo averla inaspettatamente riscoperta sua grande ammiratrice, tanto da affermare (per un’intervista a Vogue) che se potesse prendersi un caffè con un personaggio del passato, la sua scelta ricadrebbe proprio sulla Joplin, aggiungendo infine un ironico ed apprezzatissimo “anche se probabilmente non berremmo caffè”.

Janis Joplin


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog