Magazine Cultura

John Frusciante

Creato il 29 settembre 2010 da Il_moderatore
Ho scoperto solo da poco che i Red Hot Chili Peppers hanno di nuovo perso il loro chitarrista, e se il primo abbandono ispirò il romanzo post-grunge di Enrico Brizzi, questa fresca dipartita mi pare invece avvenuta decisamente in sordina, perchè il tempo passa per tutti, per i belli e per i brutti, e non c'è niente da fare.
Per chi non lo avesse ancora capito, sto parlando di:
John Frusciante
Figura interessante, questa dell'emaciato chitarrista entrato nella band dopo l'overdose di Hillel Slovak, sia perchè curiosamente in contrasto con le pose da macho che sfoggiavano i restanti 3/4 della band, sia perchè ago della bilancia della fortuna dei RHCP.
È con lui infatti che i tamarroni californiani sfornano un disco plurimilionario come "Blood Sugar Sex Magik", ed è con il suo abbandono, dovuto, stando a quanto ci riportano le cronache dell'epoca, alla sua dipendenza dall'eroina, che invece stentano a riposizionarsi nelle zone alte della classifica, nonostante l'ingresso nella band di un peso massimo come Dave Navarro, scelto probabilmtente per affinità di tamarraggine.
L'alchimia di tatuaggi, però, non funziona, e guarda caso è con il ritorno dell'ombroso e smilzo Frusciante che i peppers tornano al successo planetario con "Californication", con buona pace di Anthony Kiedis, che finalmente si convince che l'apporto creativo di questo musicista è inversamente proporzionale ai suoi muscoli, e che le fortune commerciali della band dipendono in buona parte dalla presenza di questo discreto outsider.
John Frusciante, nel frattempo, rilascia una manciata di album solisti, tutt'altro che sgradevoli, stringe amicizia con Vincent Gallo, tromba con Milla Jovovich, non esattamente l'ultimo cesso sulla faccia della terra, e dopo l'ennesimo tentativo di replica di "Californication" da parte dei RHCP, si rompe il cazzo e lascia di nuovo la band per tornare nell'ombra, dove, presumibilmente con un bel gruzzolo da parte, immagino si trovi assolutamente a proprio agio, fra droghe di ogni sorta e seratine in buona compagnia...

John Frusciante
John Frusciante
John Frusciante
John Frusciante
John Frusciante
John Frusciante

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • 14 - John Mayall

    John Mayall

    nasce nel 1933, un pioniere del british blues.Il suo gruppo è stato una scuola che ha scoperto e influenzato la carriera di artisti del calibro di Eric... Leggere il seguito

    Da  Robertocassandro
    CULTURA, JAZZ / BLUES, MUSICA
  • Ozzy canta John Lennon

    Ozzy canta John Lennon

    Anche Ozzy Osbourne ha deciso di rendere omaggio a John Lennon incidendo un sua personale interpretazione del brano dell’ex Beatles, “How”, in origine... Leggere il seguito

    Da  Joe1968
    CULTURA, MUSICA
  • John Lennon Memorial Garden a Durness(Scozia)

    John Lennon Memorial Garden Durness(Scozia)

    Oggi ricorre l'anniversario della morte di John Lennon... e sono 30 ! In tutto il mondo viene celebrato l’evento… ricordi, manifestazioni, incontri. Cristina... Leggere il seguito

    Da  Athos Enrile
    CULTURA, MUSICA
  • John Lennon: a 30 anni dalla morte

    John Lennon: anni dalla morte

    Era l'8 dicembre del 1980. Mark Chapman aveva 25 anni. Era (o pretendeva di essere) un fan. Ora la storia lo ricorda come un omicida mitomane. Leggere il seguito

    Da  Alex
    CULTURA, MUSICA
  • John lennon tribute

    John lennon tribute

    Trent'anni fa moriva John Lennon per mano di Mark David Chapman (nella foto) fervente cristianista, per punirlo di essere ateo. Qui il racconto dettagliato... Leggere il seguito

    Da  Flyguyit
    CULTURA, MUSICA
  • Ciao John

    Ciao John

    Â Tweet Leggere il seguito

    Da  Pinobruno
    CULTURA, MUSICA
  • 07 - John Lennon

    John Lennon

    (1940-1980) John Winston Lennon nasce a Liverpool.Verso la fine degli anni 50 forma la sua prima band i Quarrymen, e durante un concerto incontra Paul McCartney. Leggere il seguito

    Da  Robertocassandro
    CULTURA, JAZZ / BLUES, MUSICA