Magazine Altri Sport

Karate-do: 10 elementi del kata (8)

Da Stefano Bresciani @senseistefano
Data: 5 marzo 2014  Autore: Stefano Bresciani

10 elementi del kataOggi è il turno del “kiai”, l’ottavo di 10 elementi del kata di Karate-do.

Il significato della parola Kiai è “armonia/unione del soffio/energia vitale”, traducendo dal giapponese KI (soffio o energia vitale) e AI (contrazione del verbo “awazu” = unione-armonia). Il Kiai , nella tradizione delle scuole marziali giapponesi, è esteriormente visto, o meglio sentito, come l’urlo del praticante nel momento culmine di un kata e in genere nella simulazione tecnica di un contrattacco.

Personalmente ritengo alquanto riduttiva questa considerazione, in quanto il “Kiai” per me esprime la massima interiorità della tecnica che si esegue, una potente espirazione che si libera partendo dall’hara (zona addominale del dan-tien inferiore) e fuoriesce dalla bocca.

La tradizione esoterica nipponica attribuisce al Kiai il potere di concentrare il proprio spirito e di unirlo a quello dell’avversario al fine di dominarlo.

Nel corso della pratica, in particolare del karate ma in seguito anche nello Iaido, ho riscontrato le più disparate interpretazioni di questo ottavo elemento del Kata. Spesso dovevo trattenere le risate nel sentire alcuni ragazzini sparare urli pari a quelli scaturibili da un pestone al piede… A volte il suono del Kiai era invece così flebile, quasi impercettibile, che bisognava essere a pochi centimetri di distanza dall’esecutore per sentire qualcosa. Io ho sempre cercato una via di mezzo, senza irritare le corde vocali all’inizio è stata dura, poi col tempo ho allenato quest’aspetto del Budo che ritengo fondamentale.

Avere un buon kiai è sinonimo di sicurezza, fiducia in se stessi, oltreché generare a livello esteriore un suono degno di un samurai. Per eseguirlo occorre provare, molte volte, a generare aria a livello dell’addome, per poi indirizzarla con un movimento deciso del diaframma verso l’alto, fino alla bocca. Senza alcuno spostamento nello spazio, senza ricorrere ad alcuna tecnica di attacco o difesa, semplicemente occorre respirare efficacemente.

Il Kiai richiede una grande concentrazione. Può essere e messo il tonalità bassa o alta, ma sempre deve contenere le premesse di una totale libertà interiore. Mai forzato! Il baricentro, zona dell’hara, sarà abbassato mediante la contrazione dei muscoli addominali e la voce regolata ed emessa da questa concentrazione viscerale dovrà esplodere ed espandersi come se in quell’istante si decidesse la vita o la morte.

Lo spirito deve essere liberato e privo di inibizioni o di rumori ambientali, e l’urlo risultante sarà la sintesi di una presa di coscienza, l’intuizione di un momento essenziale. Molto utile sarà l’esercizio graduale per dominare la propria voce e sfruttarla appieno sia nei toni bassi che in quelli alti e la messa in pratica dei Kata addominali per sviluppare la mobilità del diaframma. Ti riesce facile questo esercizio?

SCRIVERE UN COMMENTO e condividere questo post sui social networks! Per ricevere gratis altri favolosi articoli -->> RSS feedThe following two tabs change content below.
  • Bio
  • Ultimi Post
avatar
Il Mio Profilo Twitter
Il mio profilo Facebook
Il mio profilo Google+
Il mio profilo Flickr
Il mio canale YouTube
Nato e residente a Leno (BS) studio e pratico arti marziali dal 1994. Ho iniziato col Karate ma dopo aver insegnato per alcuni anni e ottenuto la cintura nera 3° dan ho dovuto abbandonare a causa di problemi fisici e non solo... Ho intrapreso la pratica dell'Aikido nel 2003 per stare meglio con il corpo e dopo aver superato l'esame di 2° dan ho avviato l'insegnamento nella Bushidokai ShinGiTai, associazione che ho fondato nel 2009 in qualità di Presidente. Dopo aver ricevuto il 1° livello Reiki nel 2005 ho iniziato a praticare Tai Chi, Iaido (ora cintura nera) e meditazione (Zen è la mia preferita), applicando con successo l'energia vitale in qualsiasi attività lavorativa (geometra è il mio impiego principale) e relazionale (sono felicemente sposato e padre di due splendide bimbe). Ho scritto il libro "105 modi per conoscere l'Oriente" e una trilogia di ebook sul benessere con la Bruno editore.
avatar
Il Mio Profilo Twitter
Il mio profilo Facebook
Il mio profilo Google+
Il mio profilo Flickr
Il mio canale YouTube
  • Karate-do: 10 elementi del kata (8) - 5 marzo 2014
  • Energia Vitale: 8 modi rapidi per usare il Ki (1) - 3 marzo 2014
  • Karate-do: 10 elementi del kata (7) - 26 febbraio 2014

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Karate-do: 10 elementi del kata (1)

    Karate-do: elementi kata

    Data: 15 gennaio 2014 Autore: Stefano Bresciani Ecco il primo dei 10 elementi del Kata per gli amanti del Karate-do e in generale del Budo. Leggere il seguito

    Da  Stefano Bresciani
    ALTRI SPORT, HOBBY, SALUTE E BENESSERE, SPORT
  • Karate-do: 10 elementi del kata (2)

    Karate-do: elementi kata

    Data: 22 gennaio 2014 Autore: Stefano Bresciani Ecco il secondo di 10 elementi del kata: “inyo” Voglio rivelarti una cosa: ho prima cercato nel web e nei... Leggere il seguito

    Da  Stefano Bresciani
    ALTRI SPORT, HOBBY, SALUTE E BENESSERE, SPORT
  • Karate-do: 10 elementi del kata (4)

    Karate-do: elementi kata

    Data: 5 febbraio 2014 Autore: Stefano Bresciani In questo quarto appuntamento sui 10 elementi del kata parliamo di velocità. Sebbene nel “waza no kankyu” ci si... Leggere il seguito

    Da  Stefano Bresciani
    ALTRI SPORT, HOBBY, SALUTE E BENESSERE, SPORT
  • Karate-do: 10 elementi del kata (5)

    Karate-do: elementi kata

    Data: 12 febbraio 2014 Autore: Stefano Bresciani Il quinto di 10 elementi del kata, nello studio specifico del Karate-do, riguarda la concentrazione (“tai no... Leggere il seguito

    Da  Stefano Bresciani
    ALTRI SPORT, HOBBY, SALUTE E BENESSERE, SPORT
  • Karate-do: 10 elementi del kata (6)

    Karate-do: elementi kata

    Data: 19 febbraio 2014 Autore: Stefano Bresciani Oggi ti parlo del “kokyu”, un aspetto che mi sta molto a cuore non solo nelle arti del Budo, ma nella vita in... Leggere il seguito

    Da  Stefano Bresciani
    ALTRI SPORT, HOBBY, SALUTE E BENESSERE, SPORT
  • Karate-do: 10 elementi del kata (conclusioni)

    Karate-do: elementi kata (conclusioni)

    Data: 26 marzo 2014 Autore: Stefano Bresciani Siamo giunti alla fine di questo “viaggio” all’interno del karate-do, per sviscerare insieme i 10 elementi del kat... Leggere il seguito

    Da  Stefano Bresciani
    ALTRI SPORT, HOBBY, SALUTE E BENESSERE, SPORT
  • Karate-do: 10 elementi del kata (7)

    Karate-do: elementi kata

    Data: 26 febbraio 2014 Autore: Stefano Bresciani Tra i 10 elementi del kata letti sino ad oggi qual è il più importante? Quando chiedevo ai miei allievi di... Leggere il seguito

    Da  Stefano Bresciani
    HOBBY, SALUTE E BENESSERE, SPORT