Magazine Società

Kiehl’s, New York

Creato il 30 giugno 2011 da Madyur

Era solo una bizzarra farmacia di quartiere dell’East Side , prima che la scoprissero Andy Warhol e le star di Hollywood . Una specie di drugstore americano , che 160 anni fa curava Manhattan con rimedi da vecchio West , tra 13esime a Park Avenue.

Aprì maggio 1851. Prometteva miracoli , ma con applicazioni , pomate, tè, unguenti. Su semplici ripiani da fornaio. Dentro aveva prodotti naturali ed esotici , piante e medicinali, erbe vegetali, che anticipò il movimento hippy, quello psichedelico , la new age e tutto quanto oggi fa sano , biodegradabile e moderno.

 

kiehls-ok

Il signor Kiehl nel 1851 vendeva di tutto : dalle creme per la virilità , alle cure per le calvizie e perfino un olio portafortuna, il Money Drawing Oil. Ingredienti locali , preparati con cura , nel retrobottega. Dove duecentoventi anni prima il governatore Stuyvesant aveva piantato e portato un pero dell’Olanda , nell’incrocio subito ribattezzato Pear Tree Corner. E con un apprendista ebreo di origini russe, Irving Morse, immigrato in America prima della guerra , che nel ‘21 quando il proprietario va in pensione riscatta la farmacia.

Nel ‘30 il figlio di Irving si unisce al padre , è laureato alla farmacia alla Columbia University , si interessa di omeopatia, di fitoterapia, di botanica e di scienze, per questo fonda a Hoboken , nel New Jersey , il laboratorio Morse , tra i primi a produrre penicillina e trattamenti anti-tubercolosi al fluoro. Morse crea anche un preparato a base di aloe vera contro le radiazioni.

Morse è molto più di un farmacista : guida aerei acrobatici , va matto per le macchine veloci , per le motociclette e la musica. E’ idealista , eccentrico , patriottico. I clienti da lui trovano libri , dischi , strumenti musicali , lui stesso recita una poesia di Emma Lazarus , incisa ai piedi della Statua della Libertà. E visto che chi compra medicinali s’annoia ha messo anche un moto e un aereo.

Nel ‘64 Warhol ci andrà di frequente per comprare il liquido blu, il Blue Astringent nel flacone grande, usato come dopobarba e per prevenire i peli incarniti. Morse vuole , oltre a vendere,  anche condividere un etica. Le confezioni sono pratiche e i clienti possono provare prima di comprare. Creme, shampoo, lozioni per capelli. i campioni sono gratis. Non c’è rimedio generale ma solo personale. Inoltre un idea geniale era di trattare i clienti come amici , i prodotti a mano . Il passaparole è l’unico mezzo reale di pubblicità.

Nel ‘88 Jami Morse subentra nell’azienda di famiglia , ma si scontra con il padre a causa della sua voglia di non cambiare, come alle vendite per corrispondenza. Ma Jami insiste nel modernizzare l’impresa : lancia una linea pediatrica. Così pian piano nel negozio compaiono foro di bambini dei clienti attaccate alle pareti. Nascerà anche una collezione di prodotti per equini. Quando l’Aids devasta e impaurisce , l’azienda non ha paura di associare il suo nome con iniziative e ricerca di fondi per chi come Magic Johnson vuole impegnarsi a lottare.

Nel ‘90 la farmacia Kiehl’s è un mito per attori , modelli , cantanti e gente alla moda. Nel 2000 l’azienda viene comprata da l’Orèal. Ma non perde l’anima newyorkese , e così anche quest’anno il sindaco di New York proclamerà un Kiehl’s Day.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Weekend a New York?

    Weekend York?

    Venerdì sera: THE STANDARD HOTEL!Lo Standard Hotel a New York ha un rooftop famoso per ospitare feste, la serata-locale si chiama Le Bain. Ovviamente (hem hem)... Leggere il seguito

    Da  Rockandfiocc
    LIFESTYLE, VIAGGI
  • Londra-New York

    Londra-New York

    Da Londra a New York in treno passando per la Russia! Impossibile?! Ora sicuramente si, ma forse tra qualche anno potrebbe diventare realtà. Leggere il seguito

    Da  Globetrotter
    VIAGGI
  • USS New York è arrivata a New York City

    York arrivata City

    E' arrivata a New York la nave anfibia USS New York, per partecipare alle commemorazioni degli attacchi terroristici dell'11 settembre 2001 (10°... Leggere il seguito

    Da  7325
    VIAGGI
  • Skateboarding in New York

    Skateboarding York

    Per una volta cambiamo prospettiva e proviamo a buttarci nel traffico di una metropoli, che poi altro non è che un modo gentile per dire muoviti, impara ad... Leggere il seguito

    Da  Redazione
    VIAGGI
  • Emporio Nolita New York

    Emporio Nolita York

    Metti che stasera ceni con i tuoi colleghi. Metti che vi trovate direttamente al ristorante, perché ognuno arriva da posti diversi. Metti che a prenotarvi la... Leggere il seguito

    Da  Francescadalbosco
    CUCINA, DOVE MANGIARE, ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Eataly New York

    Eataly York

    Metti che sei ancora con Caroline. Metti che e’ il suo ultimo giorno qui. Metti che, per pranzo, lei esprime un desiderio. Metti che tu ci vai spesso li a... Leggere il seguito

    Da  Francescadalbosco
    CUCINA, DOVE MANGIARE, ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Dean & De Luca New York

    Dean Luca York

    Metti che siete tu e Caroline. Metti che dovete fare colazione. Metti che siete a Soho. Dean & De Luca, New York. L’edificio e’ bellissimo. Rimandi di stori... Leggere il seguito

    Da  Francescadalbosco
    CUCINA, DOVE MANGIARE, ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI