Magazine Cucina

L’ALTrA cucina… per un pranzo d’amore

Da Valentina Mistra

“L’ALTrA cucina… per un pranzo d’amore” è l’evento ideato da Prison Fellowship Italia Onlus in collaborazione con il Rinnovamento nello Spirito Santo, ad apertura del Giubileo della Misericordia, che si terrà il 23 dicembre in simultanea in cinque carceri italiane: nella Capitale a Rebibbia e a Casal del Marmo, a Milano nel carcere Opera, ma anche al Sant’Anna di Modena e al Pagliarelli di Palermo.
Dopo il felice esito della prima esperienza realizzata lo scorso anno nel carcere di Rebibbia, quest’anno, il presidente di RnS Salvatore Martinez ha deciso di riproporlo ed allargarlo ad altri carceri, consentendo così di offrire a centinaia di detenuti e detenute un pranzo natalizio preparato da chef “stellati” e servito da testimonial d’eccezione del mondo ecclesiale, dello spettacolo, della musica, del cinema, della televisione e del teatro.

Nella Casa Circondariale femminile di Rebibbia sarà Heinz Beck a cucinare per 340 detenute. Il pranzo verrà servito alle ore 13 con l’aiuto e la partecipazione di Luca Barbarossa, Valeria Marini, Pamela Villoresi, la Compagnia del Bagaglino (Pamela Prati, Martufello, Carlo Frisi e Enzo Piscopo), il comico Marco Capretti e alcuni giornalisti RAI capitanati da Francesca Fialdini e Franco Di Mare. Il celebre chef tre “stelle Michelin” proporrà il seguente menù: gnocchetti di zita De Cecco alla cacio e pepe su spuma di piselli e gamberi al lime; guanciale di vitello con burrata e crema di cicoria; sfera di frutti rossi su cremoso di cioccolato.

Filippo La Mantia

Nella Casa Circondariale femminile di Opera, a Milano, lo chef Filippo La Mantia preparerà il pranzo alle 13 per 60 detenuti e i loro familiari, per un totale di 250 persone. Parteciperanno tra gli altri Edoardo Bennato, Lorella Cuccarini, Paolo Limiti e una folta rappresentativa di comici di Zelig e Colorado. A seguire spettacolo nel teatro del carcere. Saranno presenti inoltre mons. Pierantonio Tremolada, vescovo ausiliare della diocesi di Milano, e Marcella Reni, Presidente di Prison Fellowship Italia Onlus. Nell’Istituto Penale Maschile e Femminile per Minorenni di Casal del Marmo, Marco Moroni si occuperà del pranzo per i 70 detenuti divisi in tre sezioni, due maschili e una femminile. Prima del pranzo, alle ore 10, nel teatro del carcere si terrà uno spettacolo che vedrà esibirsi numerosi artisti: Mariella Nava, Annalisa Minetti, Fioretta Mari, Linda Batista, Gabriele Marconi, Gianfranco D’Angelo e altri comici. Sarà presente inoltre mons. Paolo Selvadagi, vescovo ausiliare della diocesi di Roma.
Nella Casa circondariale Sant’Anna di Modena Carmine Giovinazzo, campione di MasterChef, insieme a cinque colleghi cucinerà per 40 detenute e 300 detenuti, ma prima, alle 11.30, spettacolo nella “falegnameria” del carcere con Fiordaliso, Alessandro Greco e Beatrice Bocci.
Infine a Palermo, nella Casa Circondariale Pagliarelli, 49 detenute potranno festeggiare insieme ai familiari (per un totale di 160 persone) grazie allo chef Giampiero Colli, che insieme a Danilo Napoli e Giorgio Servetto, proporrà un menù ligure adattato per l’occasione: budino di cipollotto rosanero, trofie al pesto ligure, bianco di ricciola su letto di patate e carciofi della piana di Albenga. I maestri pasticcieri Giovanni Cappello e Francesco Perrone prepareranno dal vivo cassate e cannoli siciliani.

Un doveroso ringraziamento va alle aziende che hanno permesso la relizzazione dei pranzi: Verrigni, Coco Mat, Agrifiliera, Tavina, Ferrarelle, Oleificio Toscano, Loison, Bisol, Pasini.

Un ringraziamento speciale, infine, a Linda Batista e a Corrado Ferrante che hanno collaborato all’evento nel coinvolgimento delle aziende e degli artisti.

Questo post L’ALTrA cucina… per un pranzo d’amore è un artcolo del sito Mangiaebevi.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog