Magazine Cultura

L' arroganza verbale

Da Paritismo @MgFarina
L' ARROGANZA VERBALE, UNO SCUDO CONTRO  L' INSICUREZZA?
IL  PARITISMO  NECESSARIO  PER  NON AFFONDARE  NELL' EGO

L' ARROGANZA VERBALE

Tratto da lindipendenza.com

di Roberto Rossi
Quante volte sarà successo di doverci confrontare con l' arroganza espressa da persone che non lasciano spazio dopo il loro monologo, all' esposizione di idee diverse, punti di vista e concetti diversi, utili per un confronto equilibrato e paritario.Quando l' arroganza diventa via e sistema, per dare senso ad una forma imposta di dialogo fra persone, ne risulta un atteggiamento che denota probabilmente una forma di insicurezza da difendere e nascondere nel proprio "orticello" psicologico esistenziale, dentro il quale cova un istinto di rivalsa verso l' esterno e chi tenta "d'invaderlo" con idee diverse. L' arroganza, non accetta interferenze e sconfinamenti nel proprio sistema e nello stesso sistema non lascia spazio agli altri, ponendo come argine a difesa la voce palesemente alterata nei toni per arrivare alle offese, qualora si evidenzi una difficoltà d' imporsi. Un segno di debolezza relazionale, forse di difficoltà ad affrontare un dialogo con un' apertura mentale che consenti un confronto di idee, pensieri, progetti, valutazioni, diverse. L' arroganza tende ad umiliare quando si trova in difficoltà, in quanto l' umiliazione pone  l' interlocutore "attaccato" in difesa causando uno squilibrio calcolato in precedenza. Forse una mancanza di sensibilità, di rispetto verso la persona con la quale si cerca di confrontarsi, forse una carenza di etica, di cultura, porta l' arroganza stessa a porre barriere da non oltrepassare, per non mandare in crisi certezze che con un sereno confronto, potrebbero dimostrarsi contenitori di dubbi, ponendo in difficoltà l'arroganza stessa e chi di essa ne fa uso. In Italia c'è un "maestro" che ha fatto dell' arroganza il suo percorso di vita politica mescolandovi il privato, praticamente un tutt' uno. Molti l' hanno seguito, come chi segue un pifferaio folle, per niente "magico". L' arroganza, così, è diventata sistema comportamentale ed usata anche in semplici relazioni quotidiane tra le persone, dove il dialogo non pone mire particolari, ma solo uno scambio reciproco di idee o anche di semplici dialoghi, ma quanto basta per "mostrare" chi è dominatore. Appunto reciproco. Sappiamo cosa significa ?Significa ascoltare e lasciare parlare altri senza impedirne in alcun modo, il loro esporre, tanto meno alzando la voce o arrivare all' offesa. Forse una incapacità non solo di accettare un confronto di idee, ma anche una difficoltà ad affrontare serenamente e con rispetto verso chi interloquisce. Forse. Forse, a volte, l' arroganza è una forma di difesa per difendere ciò che si ha conquistato, e difendere il tutto da eventuali predoni visti negli altri  e nelle loro idee diverse, un pericolo, una minaccia, a ciò a cui teniamo. Esperienze di vita, le chiamo, con un velo di tristezza, perché il rispetto reciproco, se presente, pone le basi per smussare gli eventuali spigoli o punti non condivisi; tristezza, perché l' impedire un dialogo in forma aperta, impedisce un confronto, o l' esposizione delle stesse idee anche se diverse, con il rischio di interpretazioni errate portando a conclusioni completamente lontane dalla realtà e la perdita di qualcosa di piacevole come un sereno confronto utile per apprendere a volte, qualcosa di nuovo o conoscere meglio la persona stessa. Il paritismo è necessario, se si è consapevoli cosa sia, nella stessa misura se si è consapevoli di cosa significhi un dialogo equilibrato e quindi l' ascolto, il rispetto reciproco, la persona, l' etica e per ultimo cosa significhi evitare di urlare od offendere.
MENDICANTE  DI  PAROLE
Parole...sparpagliatesul selciato mentale.Sgomento, l' umanosi ritrova a faticaa raccattarlecome un mendicanteimpoverito di Cultura,ad essorubata con destrezza.Un tempo, esse,talmente prezioseda essere usatecon Rispetto.Oraridotte a foglie secchederise, calpestate, ignorate,dall' inverno mentale.Passo strascicatosul selciato cosparsoe una mente indolenzita con nucleo vivace.Pronta a risorgereuna voltacompresoil senso della raccolta.Il mendicantes' allontanail raccolto è stato buono.  Sicuro d' aver compresola necessitàdi tenere pulitala Mente,cammina sicuro, eretto.Il nuovo giornoarriverà.
Articolo e Poesia di Roberto RossiPittore, poeta, scrittore.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • L' Evocazione - The Conjuring

    Evocazione Conjuring

    REGIA: James Wan;ANNO/LUOGO: 2013, USA;GENERE: horror, esorcismi;ATTORI PRINCIPALI: Patrick Wilson, Vera Farmiga,Lili Taylor, Ron Livingston."A volte è meglio... Leggere il seguito

    Da  Asgarothmidnight
    CINEMA, CULTURA
  • L' invasione dal Cosmo

    invasione Cosmo

    Abbiamo già affrontato con Dario un pò di tempo fa la faccenda delle edizioni economiche, dei grandi volumi europei, torniamo a parlarne adesso con due serie... Leggere il seguito

    Da  Paradisiartificiali
    CULTURA, FUMETTI, LIBRI
  • L' Ex Stabilimento Caproni

    Stabilimento Caproni

    Eccomi di ritorno dopo un po’ i assenza a scrivere qualcosa di nuovo.. Stasera vi voglio raccontare la storia di un edificio della storia italiana, del periodo... Leggere il seguito

    Da  Jasper
    CULTURA
  • Wor(l)ds #4

    Wor(l)ds

    Ormai sapete tutti che cosa intendo quando parlo di Wor(l)ds, immagino. Rimando chi non lo sapesse al post di Camilla. Il kit di questa settimana era il... Leggere il seguito

    Da  Frufru
    CULTURA, LIBRI
  • Wor(l)ds #5

    Wor(l)ds

    Dopo aver giocato alla pasticcera anche oggi e dopo aver mandato l'ennesimo curriculum a un negozio che aprirà prossimamente, torno alle mie amate Wor(l)ds. Leggere il seguito

    Da  Frufru
    CULTURA, LIBRI
  • Wor(l)ds #7

    Wor(l)ds

    Settimo appuntamento con le Wor(l)ds di Camilla-Zelda. Il gioco è sempre lo stesso: lei ci dà un'immagine e noi, ispirati da quella, scriviamo un testo di 900... Leggere il seguito

    Da  Frufru
    CULTURA, LIBRI
  • Corso di personal style: Carla Gozzi e la comunicazione non verbale

    Corso personal style: Carla Gozzi comunicazione verbale

    Torno da un weekend davvero intenso: ho partecipato ad uno dei corsi che Carla Gozzi ( la style coach conosciuta attraverso i programmi televisivi su Real time ... Leggere il seguito

    Da  Susanna Murray
    BELLEZZA, LIFESTYLE, PER LEI