Magazine Cucina

L’arte di fare la spesa

Da Stefania Daniele @cucinaconstefy

Personal bio food shopper

Noi donne si sa, siamo multitasking, sempre impegnate, sempre al pezzo… da noi ci si aspetta sempre il massimo. Oltre ad affermarci nel campo professionale, vogliamo trovare una nostra dimensione familiare e perché no, seguire le nostre passioni… Ogni cosa di cui ci occupiamo deve essere fatta “a regola d’arte”, per non deludere gli altri, ma spesso e volentieri per non deludere noi stesse e sentirci sempre appagate.

In questo giorno che celebra le donne, vorrei cercare di alleggerire una delle incombenze che spesso ci tocca… quella di occuparci della spesa, cercando di trasmettervi che, anche lo shopping alimentare può essere un momento piacevole, necessario per allontanare stress e nervosismo che possono accompagnare la creazione dei pasti.

Per seguire un’alimentazione sana e bilanciata, in grado di offrirci tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno per stare bene, è necessario fare una spesa consapevole, organizzata, mirata. Niente di più bello per noi donne, che amiamo programmare e essere sempre previdenti, pronte… al top!

Premetto che quando parlo di spesa, personalmente sono lontana da tutto ciò che sia commerciale, di massa, roba da multinazionali in prima linea sugli scaffali, ma anche questa è una scelta che richiede tempo e possibilità. Il mio augurio è che possiate anche voi, al più presto, capire che la via “più facile” e alla portata di tutti, non è quella più sana e giusta. Quindi, il mio consiglio è di effettuare una prima scelta a monte e avvicinarsi al mondo dei market di alimenti biologici, ai mercati contadini dove compaiono aziende produttrici biologiche o Gas (gruppi di acquisto solidale) della vostra città.

Detto questo, ci sono alcuni accorgimenti di base per “portare a casa” un’ottima spesa, come ad esempio organizzare la lista degli ingredienti prima degli acquisti e addirittura pianificare in anticipo i pasti di tutta la settimana.

Vorrei ricordarvi che un’alimentazione sana, ormai è scientificamente provato, si basa principalmente sul consumo di cereali integrali, proteine vegetali, condimenti, verdure crude e cotte di stagione, frutta.

Perciò vediamo quali sono i suggerimenti per l’acquisto di questi alimenti:

CEREALI INTEGRALI:

Spesso mi rammarico nel constatare che ancora ci sono persone che si nutrono unicamente attraverso carboidrati semplici come pane, pasta, riso raffinati… quando invece la scelta di cereali nella nostra fascia climatica è davvero enorme. Allora per la vostra prossima spesa è ora di cambiare e iniziare a provare nuovi cereali come: Avena, Farro, Riso Semi-integrale e Integrale, Orzo, Cous Cous, Bulgur, Miglio, Segale… Alcuni di essi richiedono tempi di cottura superiori a pasta e riso bianchi (non tutti!!), ma cotti per tempo resistono in frigo più a lungo e ricordate che esiste la pentola a pressione che dimezza i tempi! Il vostro organismo vi ringrazierà, grazie al fatto che i cibi integrali contengono fibre e altri nutrienti essenziali, che vengono completamente persi in quelli raffinati.

kaboompics.com_Wooden boxes - eco market

PROTEINE VEGETALI:

Contro ogni tesi che sostiene carne, pesce e latticini, le proteine vegetali sono davvero tante e non è difficile pianificare i pasti di un’intera settimana a base di soia, seitan, ma soprattutto legumi… i veri protagonisti della dieta mediterranea originale. I legumi sono preziosi poiché contengono alte dosi di proteine e sali minerali e grazie alla lecitina in essi contenuta, sono in grado di abbassare i livelli di colesterolo. Nella vostra spesa non dovranno mancare legumi biologici, preferibilmente secchi poiché con piccoli accorgimenti in cottura, potrete eliminare i disturbi intestinali spesso legati al loro consumo. Spazio quindi a: Ceci, Lenticchie, Fagioli, Piselli, Soia… E vi suggerisco una new entry: i fagioli Azuki. Questi fagioli sono originari dell’Oriente e oltre a nutrire al meglio il nostro fegato, sono un toccasana per i nostri reni, grazie alle loro proprietà depurative. Potrete facilmente trovare gli Azuki nei negozi di alimenti biologici. Un’altra ottima fonte di proteine è costituita da frutta secca e semi oleosi, allargate i vostri orizzonti e provate a inserire in dispensa semi di girasole, semi di lino, semi di papavero e ancora mandorle, nocciole, prugne, uvetta…

CONDIMENTI:

Anche per i condimenti è importante fare la scelta giusta. Il sale, alla base dei vostri piatti dovrà essere necessariamente Marino Integrale (altrimenti si tratta di sale raffinato), l’olio extra vergine di oliva assolutamente biologico e dovreste provare a sostituire il classico aceto di vino con l’aceto di mele ottimo, sano e dal sapore aromatico. Nella prossima spesa, per ridurre il consumo di sale potreste acquistare la Salsa di Soia “Shoju” (biologica mi raccomando!!) e il Tamari (dal gusto più forte, ideale per le preparazioni cotte). Grandi alleati nella cucina naturale, per insaporire risotti o zuppe sono il dado vegetale biologico e il lievito alimentare secco inattivato (che ricorda il gusto di formaggio). Non dimenticate inoltre le erbe aromatiche e le spezie, che vi aiutano a insaporire i vostri piatti limitando il consumo di sale.

picjumbo.com_HNCK7947

VERDURE E FRUTTA:

Come anticipato, anziché “scegliere la via più facile” per acquistare frutta e verdura nei grandi supermercati, vi consiglio di fare una piccola ricerca su coltivatori e distributori di prodotti da agricoltura biologica della vostra zona. Finalmente è scattato un vero e proprio boom di consegne di frutta e verdura bio a domicilio, spesso in formato cassetta. Perciò sarà facile rifornirsi di frutta e verdura di stagione con questo metodo pratico, veloce e spesso a dispetto delle grandi catene… Economico!

L’ultimo consiglio che mi sento di darvi è che le nostre scelte, in fatto di acquisto di prodotti alimentari, possono fare davvero la differenza in fatto di evoluzione, cambiamenti climatici e miglioramento della nostra salute e vita quotidiana… Quindi riconoscete il momento della spesa come un’azione importante per voi stessi e la vostra famiglia e non buttate distrattamente prodotti a caso nel carrello… che poi finiscono nella vostra pancia!!



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines