Magazine Salute e Benessere

L’articolo

Creato il 18 settembre 2014 da 19stefano55

Sei un bell’articolo, una battuta che spesso mi sono sentito dire quando con la mia ironia mi uscivano delle battute e non sempre erano”Just in time”.

Ho usato un termine manifatturiero ; una volta infatti i giornali erano ricchi di  offerte di lavoro sopratutto qualificate e mi ricordo  che sul Corriere della Sera, al venerdì, leggevo di profili che ,come laureando  in Agraria, mi erano totalmente sconosciuti: l’analista tempi e metodi.

Una specie di crono-men per incrementare la produttività: più macchine mi produci, più profitto faccio!

Solo che poi la macchina consuma, si rompe, inquina, crea ingorghi, e dopo un po’ deve calare tutta questa mercanzia e quindi a casa si va e non si torna più (motto che mentre facevi il militare ti dava tanta energia).

La colpa pare sia sempre di chi lavora, che è il soggetto umano, cioè noi anche se ci chiamiamo Dott. Vattelapesca. Invece pare che dal soggetto il problema si sposti all’articolo, piccolo, insignificante (lo vediamo sulla comunicazione social e smartphone) a cui grammaticalmente diamo sempre meno peso.

Poi il 18, mi viene in mente la parola Isolabella, liquore degli anni 70 (forse in produzione ancora), amaro, si era un amaro, guarda un po’, quasi un presagio.

Il lavoro per l’uomo.

Labor pro domine, articulum duodevicesĭmus. Amen….non sto sereno!

Amaro 18 Isolabella



Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog