Magazine Diario personale

L’avviso bonario…

Creato il 28 luglio 2012 da Paperottolo37 @TopoDiBiblio

Ciao a tutti voi di nuovo carissimissssssssimisssssssssimi amici miei…!!!

Il vostro amico vampiresco è di ritorno anche in questa notte di venerdì…!!!

Come state???

Tutto bene dalle vostre parti???

Qui nella mia fetta di “Verde Valle” non c’è male, grazie!!!

Oggi vi voglio raccontare una “Storiella di Pasticci Lavorativi”…!!!

Non chiedetemi di chiarirvi meglio il concetto.

Leggete invece e capirete tutto…!!!

O così almeno spero!!!

Dunque…

Come ogni anno ormai anche anche in questo duemiladodici l’Infernale Agenzia, come io ho ribattezzato l’Agenzia delle Entrate, per gli amici AdE, ha voluto inviare uno dei suoi avvisi al mio ziotto, nonchè Capoccia, Battista.

Loro li chiamano “Avvisi Bonari” perchè, bonariamente appunto, vi dicono: “Salve, gentile contribuente ci risulta che Lei ci deve ancora un tir di Euri…”

Naturalmente la formula scelta non è proprio questa ma la sintesi e la sostanza è questa…!!!

Dunque…

Quest’anno hanno pensato di “attaccarsi” ad una discrepanza riscontrata in una “Comunicazione Dati Iva”, quell’allegra fesseria che da qualche anno rappresenta l’antipastino se non il rimpiazzo (ormai non riesco più a star dietro alle variazioni fulminee nel campo delle dichiarazioni fiscali!!!) della vecchia e cara Dichiarazione Iva.

Per l’esattezza la Comunicazione Dati Iva “incriminata” era quella inviata nel duemiladieci e relativa al duemilanove.

A loro risultava un maggior credito rispetto a quello evidenziato nella Comunicazione Dati Iva inviata dal nostro commercialista, il Buon Matteo.

Questo maggior credito era nato da un qui pro quo.

Per farla breve, nel mese di agosto del duemilanove, l’anno oggetto della Comunicazione Dati Iva 2010, il versamento dell’Iva relativa al secondo trimestre, quella che scade a metà agosto per intenderci, l’avevo effettuato io in quanto lo studio del commercialista, in quel periodo, era chiuso per ferie.

Il fatto è che però io ho dato troppo per scontato che Matteo potesse immaginare che il versamento era stato effettuato da me e che quindi, in sede di elaborazione della Comunicazione Dati Iva per il duemilanove, avrebbe alzato la cornetta e mi avrebbe chiesto eventualmente lumi in proposito.

Lui invece non trovando, perchè a volte ho la memoria peggiore dell’Universo, la ricevuta del pagamento il Buon Matteo cos’ha fatto???

Ha pensato che non avessimo versato l’Iva del secondo trimestre duemilanove e ha fatto un bel ravvedimento.

Dopo di che, avendo saputo che il versamento era stato fatto a tempo debito mi ha chiesto di inviargliene copia via fax.

Io, convinto che il numero di fax coincidesse con quello del telefono, non me ne sono dato ed ho inviato il modello F24 in questione al numero in mio possesso.

Tutto risolto quindi???

Nemmeno per sogno!!!

O almeno io pensavo che tutto fosse stato risolto e mi lambiccavo sul motivo della richiesta di chiarimenti dell’AdE.

Poi invece oggi pomeriggio…

Oggi pomeriggio mi sono recato, per la seconda volta nel giro di tre giorni, allo studio del commercialista con tutte le carte utili per venire a capo della richiesta misteriosa; carte che io mi sono fatto rilasciare all’AdE ieri.

Tra queste carte c’era anche la distinta relativa ai pagamenti periodici nella quale compariva anche il doppio versamento, uno giusto e fatto a tempo debito da me il secondo fatto con ravvedimento dal commercialista, relativo all’Iva del secondo trimestre duemilanove.

“L’avevi già versata tu l’Iva del secondo trimestre duemilanove?”, mi ha chiesto Matteo.

“Sì!”, ho risposto io.

“Però io la ricevuta di questo non ce l’ho!”, mi ha detto di rimando il commercialista.

“Te l’avevo inviata per fax ma devo aver sbagliato il numero, pensando fosse lo stesso della linea telefonica…”, ho detto a questo punto io.

Ecco il perchè di tutto questo casotto…!!!

Non è stato per via del fatto che loro non hanno ancora acquisito la dichiarazione nella quale Matteo dava conto del doppio versamento.

Il fatto era che quella dichiarazione non esisteva in quanto il fax s’è perso nei labirinti dei numeri di telefono e fax.

Comunque niente di grave…!!!

Oggi pomeriggio Matteo ha provveduto a compilare e inviare la dichiarazione necessaria ad appianare la questioncella del “Credito da Confermare”, per dirla con le parole usate nell’avviso bonario…!!!

Staremo a vedere…!!!

Bene…!!!

Ed anche per questo venerdì siamo ormai giunti al momento dei saluti…

Non prima però che io abbia potuto ringraziare tutte e tutti voi per la pazienza e la cortesissima attenzione con la quale anche oggi mi avete seguito e prima che io abbia potuto darvi l’appuntamento con la nostra prossima “Storiella da Blog”…!!! ^_____^

Sempre qui tra queste pagine…

E sempre che a voi continui a far piacere seguirmi e leggermi…!!! ^_______^

Per ora vi saluto augurandovi una splendida, anche se minima (!!!), rimanenza di serata, una serena notte ed un radiosissimissssssssssssimissssssssssssssssssssimo fine settimana…!!! ^_____^

Buona lettura, come sempre, a tutti voi carissimisssssssimissssssssssssimissssssssimi amici miei…!!! ^_____^

Riccardo



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :