Magazine Società

L'Ispettore Colombij ai tempi dell'Impero del Male

Da Rexvonkostia @RexVonKostia
L'Ispettore Colombij ai tempi dell'Impero del Male
L'Ispettore Colombij ai tempi dell'Impero del Male L'Ispettore Colombij ai tempi dell'Impero del Male
Quando esisteva l’Impero del Male e si viveva nell’apocalittica atmosfera della Guerra Fredda, nei tempi in cui l’edonismo reaganiano con i suoi Rambo e Topgun invadeva mode e modi d’essere, il sottoscritto se ne stava con quelli che preferivano rifugiarsi “…sotto il Patto di Varsavia con un piano quinquennale. La stabilità”. Così mi venne in mente di creare l’Ispettore Colombij della Polizia di Stalingrado che altro non era che la parodia del Tenente Colombo della polizia di Los Angeles. In fondo era una ciambella senza buco che andò a male piuttosto in fretta dato che di li a poco l’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche andò a puttane con tutti gli annessi e connessi: Sparì Stalingrado e Leningrado ritornò essere San Pietroburgo. Cercai di adattarmi ai tempi nuovi, ma non era più la stessa cosa. Con la fine dell’Impero Sovietico era finita un’epoca e di conseguenza un mito e un’iconografia. Questo però non mi ha impedito, in tempi più recenti, di riadattare lo stemma del KGB e, sostituendo la stella rossa con un cellulare, farlo diventare lo stemma dell’U.M.T.S. ( per i più distratti vedi www.agenterocco.it ) Comunque sia, ho tirato fuori dal cassetto le vecchie striscie dell’Ispettore Colombij ed eccole qua. Buon divertimento.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Facciamoci del male

    Facciamoci male

    A me la festa dellìUnità piace.Magari non ha gli antichi fasti che descrive mio padre da bravo sessantottino nostalgico, ma mi piace.Peccato che, come nella... Leggere il seguito

    Da  Tanci86
    SOCIETÀ
  • Ecco perché siamo messi male

    Ecco perché siamo messi male

    Le canzoni, d’estate particolarmente, costituiscono la colonna sonora delle nostre vite. Fanno l’atmosfera dei tramonti sulla spiaggia. Dei viaggi in macchina.... Leggere il seguito

    Da  Aronne
    SOCIETÀ
  • A pensar male...

    Il 3 maggio scorso, in piena campagna elettorale per le comunali di Milano, Antonio Magistro, già viceepreidente nazionale della Dc di Angelo Sandri telefona... Leggere il seguito

    Da  Danemblog
    SOCIETÀ
  • Di male in peggio?

    A fine gennaio Berlusconi scrisse una lunga lettera al Corriere della Sera in cui invitava l’opposizione a collaborare sull’impiego di misure a favore della... Leggere il seguito

    Da  Fabio1983
    SOCIETÀ
  • Facciamoci del male

    Chi conosce Carlo Giovanardi sa bene quale sia il suo pensiero riguardo alle persone omosessuali e ai loro diritti. È l’uomo che si è distinto, negli ultimi... Leggere il seguito

    Da  Marinobuzzi
    GAY, MONDO LGBTQ, OPINIONI, SOCIETÀ
  • Il male minore

    Insomma, Gheddafi fu ricevuto con tutti gli onori da Berlusconi su suggerimento di una giovane marocchina che spiegò al premier com’è che vanno trattati quei... Leggere il seguito

    Da  Fabio1983
    SOCIETÀ
  • Il male di vivere: l’amore

    Vivere è una droga, Vivere è calcio nello stomaco, Vivere è un malessere interiore, Vivere è un vizio dolce, Vivere è un incubo orribile è un sogno meraviglioso. Leggere il seguito

    Da  Rvassallo
    CULTURA, DIARIO PERSONALE, SOCIETÀ

Dossier Paperblog

Magazines