Magazine Informazione regionale

L’oro verde di Sicilia, il pistacchio

Creato il 20 febbraio 2014 da Makinsud

La provincia di Catania rispetto al resto della regione siciliana racchiude nel suo grembo un gioiello difficilmente reperibile altrove, al tal punto da essere considerato L’oro Verde: il pistacchio di Bronte. Tale denominazione dipende non solo dal fatto che la sua produzione rappresenta una fonte molto redditizia, ma è dettata anche dalla sua preziosità in riferimento appunto alle sue pochissime coltivazioni nel resto del mondo.
Insomma, da come possiamo notare la Sicilia è una di quelle poche regioni che può davvero vantare un primato dal punto di vista gastronomico e non solo con i suoi famosi cannoli. I suoi gioielli culinari sono talmente buoni da essere conosciuti in tutto in mondo. Il pistacchio poi, si adatta a numerose preparazioni, dal dolce al salato, aggiunge una nota di sapore a tutti i piatti. Dal cioccolato alla crema spalmabile, dalla farina al gelato, tutta la pasticceria siciliana si colora di verde. La ricetta di oggi però si allontana da questi tipi di preparazione in quanto riguarda la sfera del salato: il pesto di pistacchi.

pesto1

LA RICETTA:

Difficoltà: bassa

Cottura: non prevista

Preparazione: 10 minuti

Dosi: 4-6 persone

Costi: medi

INGREDIENTI:

  • 150 g di pistacchi di Bronte sgusciati
  • 30 g di pinoli
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 pizzico di noce moscata in polvere
  • 4-5 foglie di basilico
  • 2 cucchiaia di formaggio grattugiato
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • olio di oliva q.b.

PROCEDIMENTO:

La tradizione vuole che per preparare un buon pesto si utilizzi un attrezzo fondamentale: il mortaio. Oggi però, questo viene quasi sempre sostituito da un frullatore elettrico, in quanto risulta molto più sbrigativo. Il risultato sicuramente non è lo stesso, ma è comunque soddisfacente. Ora cerchiamo di capire come preparare il nostro pesto.

  • Inseriamo nella ciotola del frullatore i pistacchi, i pinoli, l’aglio, la noce moscata, le foglie di basilico, il sale, il pepe e copriamo il tutto con olio di oliva. Cominciamo a frullare ad una velocità bassa e se il composto non risulta abbastanza cremoso aggiungiamo altro olio.

pesto 2

  • Poco alla volta aumentiamo la velocità in modo che i pistacchi si sciolgano completamente. A preparazione ultimata aggiungiamo 2 cucchiaia di formaggio grattugiato e amalgamiamo il tutto con un cucchiaio.

Ora il nostro pesto è pronto per poter accompagnare una grigliata di carne  o semplicemente per essere utilizzato come condimento della pasta.
Volendo possiamo preparare una maggiore quantità di pesto e conservarlo in frigorifero mettendolo in un vasetto di vetro coperto da un filo di olio di oliva e il suo tempo di conservazione sarà piuttosto lungo. Non ci resta che provare !

pesto3


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :