Magazine Media e Comunicazione

La bambina e la fotografia

Creato il 01 febbraio 2011 da Nicotanzi

La bambina e la fotografiaNel giugno 1972 una fotografia fece rapidamente il giro del mondo cambiando per sempre il modo di vedere la guerra del Vietnam – e la guerra in generale. Raffigurava una bambina che corre nuda lungo una strada, urlando per il dolore provocato dal napalm. Il suo nome era Kim Phuc.

Ricoverata per molti mesi in un ospedale militare americano, contro ogni aspettativa Kim riuscì a sopravvivere, nonostante le ustioni che avevano devastato il suo corpo. Tornò al suo villaggio, alla sua famiglia. A lungo lei e la famosa foto vennero utilizzate dal governo nordvietnamita come strumento di propaganda. Era un “simbolo nazionale della guerra”. Ebbe la possibilità di studiare a Cuba, dove negli anni Ottanta conobbe il giovane studente che sarebbe diventato suo marito. Poi nel ’92, di ritorno da un viaggio a Mosca, la scelta che avrebbe – ancora una volta – cambiato la sua vita: la fuga in Canada. L’incontro, negli USA, con il Vietnam Veterans Memorial Fund. E di lì a poco, la nascita della fondazione che porta il suo nome, la Kim Phuc Foundation, che promuove la pace e il perdono.

Ho conosciuto Kim Phuc alcuni anni fa. Era a Comano per una puntata del programma “Era Ora”. Una signora gentile e sorridente. In lei le ferite del passato sembravano essere state lenite dalla sorpresa continua di fronte a ciò che la vita le ha riservato.  “So che può essere difficile crederlo – dice oggi – ma a volte mi piace ripensare alla bambina che correva gridando giù per quella strada. Non è solo un simbolo della guerra: è il simbolo di un grido per la libertà”.

Alla vita di Kim Phuc è dedicato il documentario di Marc Wiese “La bambina e la fotografia”, in onda su LA 1 giovedì 10 febbraio alle 22.30 nell’ambito del settimanale Il filo della storia, curato da Silvana Bezzola.



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Internet come la televisione

    Internet come televisione

    Leggendo il titolo probabilmente storcerete il naso, spero di aver torto, tuttavia credo che per molti internet sia proprio questo, un luogo dove trovare... Leggere il seguito

    Da  Idl3
    INTERNET, MEDIA E COMUNICAZIONE
  • La meritocrazia di minzolini

    meritocrazia minzolini

    Se davvero il governo facesse tutto ciò che promette (a proposito di meritocrazia) allora Minzolini dovrebbe essere cacciato di corsa. Perdere 850mila spettator... Leggere il seguito

    Da  Flyguyit
    MEDIA E COMUNICAZIONE, SOCIETÀ
  • La belote su facebook

    belote facebook

    Del gioco della belota ve ne avevo già parlato in uno dei miei primi post questo. Che mi piaccia giocarci, anche se con scarsi risultati, non lo nascondo. Leggere il seguito

    Da  Gturs
    MEDIA E COMUNICAZIONE, VIDEOGIOCHI
  • La seconda stesura

    seconda stesura

    Una vera e propria seconda stesura, nei fumetti non l'ho praticamente mai fatta. Scrivo una decina di tavole per volta - avendo un soggetto oppure no - per... Leggere il seguito

    Da  Stepianii
    CULTURA, MEDIA E COMUNICAZIONE
  • La Battaglia per la Network Economy

    Battaglia Network Economy

    Oggi, più che in qualunque altro momento nella storia del web, le grandi corporation internazionali si scontrano per consolidare il loro potere ed assumere i... Leggere il seguito

    Da  Pedroelrey
    MEDIA E COMUNICAZIONE
  • La Sfinge

    Un test per misurare il vostro grado di attenzione: seguite la mia filologa di fiducia, poi rispondete a un paio di domande.Ed ecco le domande riguardanti la... Leggere il seguito

    Da  Tanks
    CURIOSITÀ, MEDIA E COMUNICAZIONE, SCIENZE
  • La Dimensione della Notizia

    Dimensione della Notizia

    La BBC ha lanciato un nuovo servizio che misura, e successivamente compara, la dimensione spaziale di eventi umani o naturali che sia.E’ un modo molto... Leggere il seguito

    Da  Pedroelrey
    MEDIA E COMUNICAZIONE

Dossier Paperblog