Magazine Cultura

La bieca ragion di stato clericale tollera il bungabunga

Creato il 31 gennaio 2011 da Indian

In attesa del nuovo post, una breve riflessione sul casino di Arcore (c’è chi è immune anche dalla legge Merlin), non per commentare l’evidenza dei fatti che solo i cortigiani del Meschino si affannano a mascherare, ma per stigmatizzare da Cattolico l’atteggiamento di quella che insiste a chiamarsi chiesa ed è più che mai solo potere clericale assimilabile alle gerarchie ebraiche che condannarono a morte Gesù Cristo insieme al braccio secolare rappresnetato allora dall’impero romano… Per quanto crudele, il dominio dei Cesari aveva una propria forza, era temuto e considerato anche dai propri avversari, ma che la chiesa dismetta la propria funzione, esercitata sempre pasantemente nei confronti dei deboli, dei poveri, degli ultimi, per riguardo al ducetto dello stato libero delle bananas, è troppo…

Solo dopo che lo scandalo è montato, inequivocabile e censurato da tutti, i vertici ecclesiastici hanno ritenuto di dover intervenire lievemente, tentando in un secondo tempo peraltro di mischiare le carte. E’ vergognoso! Il loro protetto, quello per mezzo del quale intendono portare avanti la loro repressione contro le libere coscienze, per bieca ragion di stato, può fare impunemente le peggiori bassezze, che nei secoli il clericalismo ipocrita ha solo fatto credere di condannare.

Si aspettano di essere ancora credibili?Forse saranno salvati ancora una volta da quella base organizzata e non di credenti, che sinceramente si sono indignati… ed è il minimo…

papi

PRE REX PERDITAS
Lezioni condivise 49 – Cose di Francia e d’altri luoghi
Prossimamente le vicende di Machiavelli segretario fiorentino e la strutturazione delle sue opere principali…
(Letteratura italiana – 3.5.1996) MP

La bieca ragion di stato clericale tollera il bungabunga
Condividi su Facebook.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La neve

    neve

    Nevica, aspettando che si abbatta la tempesta WikiLeaks. Osservò assonnato i fiocchi, argentei e scuri, cadere obliquamente contro il lampione. Era tempo per lu... Leggere il seguito

    Da  Bourbaki
    CULTURA, SOCIETÀ
  • La tovaglia

    tovaglia

    Le dicevano: - Bambina! che tu non lasci mai stesa, dalla sera alla mattina, ma porta dove l'hai presa, la tovaglia bianca, appena ch'è terminata la cena!... Leggere il seguito

    Da  Antonio
    CULTURA, SOCIETÀ
  • La libertà per la morte

    libertà morte

    "Nessuno può assumersi il morire di un altro. Ognuno può, sì, «morire per un altro». Ma ciò significa sempre: sacrificarsi per un altro in una determinata... Leggere il seguito

    Da  Antonio
    ATTUALITÀ, CULTURA, SOCIETÀ, STORIA E FILOSOFIA
  • La caciotta

    caciotta

    di Gianpiero Caldarella (l’articolo è già apparso qui) Sono belli i pastori. Hanno volti che sembrano resistere al tempo da secoli. Ricordano un passato che... Leggere il seguito

    Da  Pupidizuccaro
    CULTURA, SOCIETÀ
  • La quadra

    quadra

    Prendo spunto da una riflessione di Alberto, riguardante uno spot di una nota casa automobilistica, per cercare di trovare la quadra sull'effettiva svolta... Leggere il seguito

    Da  Gians
    CULTURA, SOCIETÀ
  • La palla

    palla

    La palla rotolada oriente ad occidenterincorsa da piedidi bimbi giocosiche ridono dietro di lei. Chi l'ha inventatasi sarà ispiratoal mondo. Leggi tutto... Leggere il seguito

    Da  Fiaba
    CULTURA, LETTERATURA PER RAGAZZI, LIBRI
  • La horde

    horde

    Regia di Yannick Dahan e Benjamin Rocher Francia 2009 Un gruppo di poliziotti trasgredisce a ogni regola deontologica e cerca vendetta come nel Far West. Leggere il seguito

    Da  Mcnab75
    CINEMA, CULTURA

Dossier Paperblog

Magazines