Magazine Diario personale

La campana

Da All_aria @all_aria
La campana       Su un ginocchio, poi il polpaccio, e infine il piede verso dietro. Fai un saltello. Poggia il peso. Prima a destra e poi a sinistra. È semplice, sta tutto lì. Nel movimento? No. Nel pensiero. Tu lanci un sasso e lui ti dice dove andare. Come muoverti e fermarti. La strada, quella in mezzo, è bella e fatta: ce l’hai davanti. A te resta il connettere le cose. Il pensiero e il movimento. Ora fallo. Lancia il sasso. Il gioco l’hai capito. Il sasso ha scelto una casella. Fermati, raccoglilo e ricomincia. Tocca a te. La strada ti è davanti. E lo avrai fatto mille volte da bambina. Tornavi ad occhi chiusi e ci provavi ogni volta. Su un ginocchio, poi il polpaccio, e infine il piede verso dietro. Metti in modo tutto quanto e salta verso la campana.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :