Magazine Immobiliare

La casa di Lucio dalla aperta al pubblico

Da Maurizio Picinali @blogagenzie

La casa di Lucio dalla aperta al pubblicoNella sua casa bolognese di via Massimo d’Azeglio 15 Lucio Dalla voleva creare un’esposizione permanente di arte contemporanea, che raccontasse il bello, ma anche come viveva un cantante di successo della sua epoca. Tutto questo voleva essere la Fondazione intitolata al cantante, ma le beghe ereditarie sorte all’indomani del decesso hanno fermato tutto.Ecco perché diventa ancora più importante la notizia che da mesi rimbalza sui siti e per le strade di Bologna e che, finalmente è ufficiale. Dal 30 Novembre e fino al 2 Dicembre 2012 la casa di Lucio Dalla sarà aperta al pubblico che, grazie ad un accordo fra il Fai e gli eredi dell’artista, potrà visitare le unidici stanze di quella che il regista Pupi Avati, amico di Dalla fin dalla gioventù, definiva una Versailles stupefacente.La casa di Lucio dalla aperta al pubblico
I fondi incassati dalle visite saranno devoluti alla ricostruzione di uno degli edifici distrutti dal sisma che ha ferito l’Emilia il 20 Maggio 2012; il Municipio di Finale Emilia.
Dalla, che solitamente preferiva non intrattenersi in casa con gli amici, ma vivere le sue relazioni amicali nelle trattorie di Bologna siamo certi che, in questo caso, avrebbe fatto volentieri un’ eccezione per aiutare quella terra che gli aveva dato i natali e che amava profondamente. stampa locale BOLOGNA 26 novembre 2012


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog