Magazine Mondo LGBTQ

“La ciociara”, da Moravia a Ruccello, al Teatro Bellini

Da Uiallalla

una foto di scenaDal capolavoro letterario di Alberto Moravia e dal film di Vittorio De Sica, nel 1985 Annibale Ruccello trasse la riduzione teatrale de “La ciociara”.

Oggi, grazie alla sensibilità di Roberta Torre, la forza dirompente e l’intensa profondità di quel testo tornano in scena al Teatro Bellini di Napoli (dal 17 al 26 febbraio).

Donatella Finocchiaro è Cesira mentre Daniele Russo è Michele, l’uomo del quale è innamorata, l’idealista partigiano che morirà per salvare altre vite umane.

“Qui Cesira - spiega la regista - non è più quella madre sconvolta sul ciglio della strada polverosa a chiedere pietà per la sua povera figlia violata, Rosetta non è quella che non sarà mai più come prima dopo le mani estranee sul suo corpo di bambina: il fantasma di quella violenza si è tramutato in quotidiana banalità come se nulla fosse, l’ha cambiata per sempre in modo subdolo e silenzioso”

Un testo che dimostra quanto sia stato profetico Annibale Ruccelo ed in cui Roberta Torre, affermata regista cinematografica, fa interagire cinema e teatro, presente e passato facendo de “La ciociara” qualcosa di straordinariamente attuale che ci parla anche dell’Italia di oggi.

In scena anche Marcello Romolo, Rino Di Martino e Lorenzo Acquaviva, Marco Mario De Notaris, Martina Galletta, Daniele Marino. Con la partecipazione di Dalia Frediani. I costumi sono di Alberto Spiazzi, le musiche di Massimiliano Pace.

Orario spettacoli: ore 21.00 (domenica ore 17.30)
Il Teatro Bellini si trova a Napoli in via Conte di Ruvo
Per info: 081 54 99 688 | [email protected]


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :