Magazine Religione

La crisi: un'opportunità?

Creato il 09 maggio 2013 da Profrel
La crisi: un'opportunità?Non possiamo pretendere che le cose cambino, se continuiamo a fare le stesse cose. La crisi è la più grande benedizione per le persone e le nazioni, perché la crisi porta progressi. La creatività nasce all’angoscia come il giorno nasce dalla notte oscura. È nella crisi che sorge l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la crisi supera sé stesso senza essere ‘superato’. Chi attribuisce alla crisi i suoi fallimenti e difficoltà, violenta il suo stesso talento e dà più valore ai problemi che alle soluzioni. La vera crisi, è la crisi dell’incompetenza. 
L’ inconveniente delle persone e delle nazioni è la pigrizia nel cercare soluzioni e vie di uscita. Senza crisi non ci sono sfide, senza sfide la vita è una routine, una lenta agonia. Senza crisi non c’è merito. È nella crisi che emerge il meglio di ognuno, perché senza crisi tutti i venti sono solo lievi brezze. Parlare di crisi significa incrementarla, e tacere nella crisi è esaltare il conformismo. Invece, lavoriamo duro. Finiamola una volta per tutte con l’unica crisi pericolosa, che è la tragedia di non voler lottare per superarla.
Albert Einstein, 1931
 
La crisi: un'opportunità?  «In questo tempo di crisi, oggi, è importante non chiudersi in se stessi, sotterrando il proprio talento, le proprie ricchezze spirituali, intellettuali, materiali, tutto quello che il Signore ci ha dato, ma aprirsi, essere solidali, essere attenti all’altro»
Papa Francesco, aprile 2013

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il male e la nostra libertà

    Se Dio è buono, perché esiste il male? Il brano di Genesi 3, che abbiamo letto e analizzato in classe, ci dice che il male è entrato nel mondo per una scelta... Leggere il seguito

    Da  Profrel
    RELIGIONE, SCUOLA, SOCIETÀ
  • La libertà

    E se la libertà consistesse nella possibilità di rendere il mondo migliore? Non è detto che fare quello che ci piace migliori la nostra vita e quella degli... Leggere il seguito

    Da  Profrel
    RELIGIONE, SCUOLA, SOCIETÀ
  • La bellezza ci guarda

    bellezza guarda

    Aprire i quotidiani, oggi, significa imbattersi in vicende così assurde, in cui dire 'vero' a ciò che è verità, sembra sacrilego e, dire 'male' a ciò che è... Leggere il seguito

    Da  Profrel
    RELIGIONE, SCUOLA, SOCIETÀ
  • Perché diciamo che la Chiesa è cattolica

    Perché diciamo Chiesa cattolica

    Dalla catechesi di papa Francesco di mercoledì 9 ottobre 2013: «Credo la Chiesa una, santa, catto­lica… ». Oggi ci fermiamo a riflette­re su questa Nota della... Leggere il seguito

    Da  Profrel
    RELIGIONE, SCUOLA, SOCIETÀ
  • La mancanza genera creatività

    mancanza genera creatività

    Si sa che il bambino privato di qualcosa è costretto a mettere in atto la sua immaginazione per risolvere il dolore. Se un bambino chiede un secondo gelato e i... Leggere il seguito

    Da  Profrel
    RELIGIONE, SCUOLA, SOCIETÀ
  • Rendere manifesta la gloria di Dio

    Rendere manifesta gloria

    I cori razzisti allo stadio sono l'ultima delle notizie di cui avrei fatto volentieri a meno. Quanta maleducazione e quanta ignoranza! Provo indignazione ma... Leggere il seguito

    Da  Profrel
    RELIGIONE, SCUOLA, SOCIETÀ
  • Un cruciverba: la storia d'Israele

    Provate a cimentarvi con questo cruciverba. Spero possa essere un modo piacevole per ripassare l'unità sulla storia del popolo ebreo. Leggere il seguito

    Da  Profrel
    RELIGIONE, SCUOLA, SOCIETÀ

Dossier Paperblog