Magazine Cinema

La cronaca italiana sullo schermo

Creato il 24 giugno 2010 da Marxell

Il film di Sabina Guzzanti al Filmfest  München 2010

Il film documentario di Sabina Guzzanti

Il programma del Filmfest München 2010 presenta tra le diverse pellicole internazionali anche il film documentario di Sabrina Guzzanti “

Draquila, l’Italia che trema”, che ha riscosso al festival di Cannes un notevole successo, riportando alla ribalta un tema umanamente ma soprattutto politicamente duro.

Si tratta di una “cronaca delle ‘cose nostre’ e della politica dei fattacci che hanno compromesso il futuro dell’Aquila e della sua gente”.

La Guzzanti racconta in questo film documentario a 360° tutto ciò che è ruotato e ruota tutt’ora sul catastrofico ‘grande evento’, partendo da Silvio Berlusconi. Riprendendo le redini di Viva Zapatero, la regista torna a puntare il dito contro il Presidente del Consiglio e i suoi uomini più fedeli e vicini. Alternando interviste ad immagini di repertorio, la Guzzanti porta lo spettatore nel centro storico dell’Aquila, distrutto ed inagibile da 13 mesi, militarizzato ed off limits per gli stessi abitanti del posto, emozionando e lasciando sgomenti, per quando duro, crudo e terribilmente reale è tutto ciò che viene mostrato.

Sabina Guzzanti, figlia del giornalista Paolo Guzzanti, e‘ presente nel mondo dello spettacolo e della televisione dalla fine degli anni ‘80: “L’araba fenice” “La Tv delle ragazze”, “Avanzi”, “Tunnel”, “Pippo Chennedy Show”, “La posta del cuore”, dove interpreta una galleria di personaggi che la rendono famosa presso i telespettatori italiani. Nel 1988 appare per la prima volta sul grande schermo nei film “I ragazzi di Via Panisperna” di Gianni Amelio e “I cammelli” di Giuseppe Bertolucci. Nel 1998 passa dietro la macchina da presa e gira il cortometraggio “Donna selvaggia” cui segue nel 2002 il suo primo lungometraggio “Bimba”. Nel 2005 ” Viva Zapatero”, il documentario sulla censura e la libertà di informazione satirica in Italia – da lei scritto, diretto, interpretato e prodotto – ottiene 15 minuti di applausi alla Mostra del cinema di Venezia.

Cosa dice la critica: “Una citta fantasma per il fantasma di un regime. Morbido, suadente, non dichiarato, ma regime. È la tesi di Sabina Guzzanti in ‘Draquila’, film-inchiesta che non fa satira ma guarda, ascolta, interroga e si interroga. Scoprendo che il post-terremoto a L’Aquila, come abbiamo gia scritto martedì, e assai diverso dalla verita ufficiale. Gli ingredienti vengono dallo scandalo della Protezione Civile (‘braccio armato del governo’). Si chiamano speculazione, corruzione, autoritarismo, propaganda, uso all’affaristico e strumentale della politica. Il tutto reso dolorosamente concreto e presente dalle testimonianze vissute dei tanti aquilani che non hanno gridato al Miracolo. Le grandi linee insomma sono in buona parte note. La novita e il surplus di emozioni e informazioni offerto da questa inchiesta alla Michael Moore che demolisce le false certezze a colpi di domande. (…) La Guzzanti ha passato un anno a L’Aquila, girando 700 ore di materiali. Per questo si esce dal film con la testa piena di facce, di storie, di dati. E di dubbi. Da cui sara difficile liberarsi.” (Fabio Ferzetti, ‘Messaggero’, 07/05/2010)

Si raccomanda di verificare orari e prezzi sul sito ufficiale

http://www.filmfest-muenchen.de/dc/ffm_de/filmabc/detail.asp?FilmID=4065


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • “La doppia ora”

    doppia ora”

    2009: La doppia ora di Giuseppe Capotondi Presentato al Festival di Venezia, ha fatto -a mio parere inaspettatamente- incetta di premi. Leggere il seguito

    Da  Cinemaleo
    CINEMA, CULTURA
  • Quando la fantasia ...

    Quando fantasia

    QUANDO LA FANTASIA CORRE…. Non so se capita anche a voi quando leggete un libro…ma credo che, alla maggior parte dei lettori capiti. Capita, cioè di immaginare ... Leggere il seguito

    Da  Isn't It Romantic?
    CINEMA, CULTURA, ROMANZI
  • La settimana #69

    Settimana aperta col cliccatissimo post sulla truffa via mail legata a CartaSI (se ve lo siete perso è bene che gli diate uno sguardo). Leggere il seguito

    Da  Soloparolesparse
    CINEMA, CULTURA
  • La Horde

    Horde

    In una Francia di poliziotti dal grilletto facile e la vendetta pronta (tra i quali c'è uno uguale al cattivo di IRON MAN) e mafiosi nigeriani che urlano "Io... Leggere il seguito

    Da  Mokujanji
    CINEMA, CULTURA
  • La settimana #74

    Anche questa settimana ampio spazio al viral marketing cinematografico. Novità interessanti per Super 8, tramite il suo sito dedicato ai Rocket Poppeteers, per... Leggere il seguito

    Da  Soloparolesparse
    CINEMA, CULTURA
  • La nostra vita

    nostra vita

    di Daniele Lucchetti, Italia 2010, con Elio Germano, Raoul Bova, Luca Zingaretti, Isabella Aragonese, Giorgio Colangeli, Stefania Montorsi, Marius Ignat, Alina... Leggere il seguito

    Da  Innovationmarketing
    CINEMA, CULTURA
  • La settimana #52

    Partiamo col giorno di Pasquetta, che ho voluto festeggiare segnalandovi The Egg Man, curioso personaggio che realizza installazioni (anche) a tema cinema con l... Leggere il seguito

    Da  Soloparolesparse
    CINEMA, CULTURA