Magazine Sport

La fan base del calcio italiano e della terza serie

Creato il 06 marzo 2016 da Tifoso Bilanciato @TifBilanciato

Il mercato del calcio continua a crescere a livello internazionale, come testimonia il continuo aumento dei ricavi sia in Europa che in alcuni campionati emergenti minori, in particolare Americani e Asiatici. L'Europa, almeno a livello di club, è ancora ampiamente il centro del calcio mondiale: Champions e Premier League sono le due competizioni non nazionali più seguite al mondo, superando anche le grandi leghe americane sia sul web che in televisione. In termini di ricavi la Premier League è terza alle spalle di NFL e MLB (Bloomberg), ma occorre sottolineare il diverso numero di club partecipanti e la fiorente economia americana che consente grandi introiti.

Il paragone è dunque azzardato, inoltre fuori dagli Stati Uniti le grandi leghe americane, ad eccezione del basket (NBA) che pure è in crescita in alcuni paesi, raccolgono un numero relativamente basso di followers, numeri assolutamente non paragonabili al calcio, che è attualmente di gran lunga lo sport più seguito al mondo oltre che lo sport principale nella maggioranza degli stati.

Vedremo se gli effetti degli scandali FIFA metteranno in discussione questa supremazia in alcuni paesi, anche se la globalizzazione, che sta continuando a pieno ritmo, ha negli ultimi decenni indubbiamente favorito lo sviluppo del calcio a livello mondiale. In questo contesto di crescita globale, dunque, è sufficiente non perdere quote di mercato per crescere economicamente anche in maniera rilevante, cosa che purtroppo il calcio italiano ha fatto negli ultimi 2 decenni. Ma l'Italia è ancora molto importante nel calcio e la Serie A è il quarto campionato più ricco del mondo in termini di ricavi: in molte nazioni è il terzo campionato più seguito dietro a Premier (per loro un vantaggio è anche che mezzo mondo parla in lingua inglese) e Liga, che stanno crescendo a velocità doppia, ma davanti alla Bundesliga, che pure sta crescendo più velocemente ed ha superato la Serie A in alcuni paesi. Seguono la Ligue 1 francese e tutti gli altri.

In questo lavoro analizzeremo l'attuale fan base del calcio italiano con un focus particolare sulla terza serie, la Lega Pro. Perché ci interessa conoscere il numero di tifosi/simpatizzanti, chi sono e come variano nel tempo? Perché da essi dipendono ricavi e risultati sportivi. Questi 3 fattori sono positivamente correlati e s'influenzano a vicenda, nel senso che in generale l'aumento di uno favorisce la crescita degli altri due. Mi spiego meglio: I ricavi di una società di calcio professionistico, siano essi da stadio, commerciali o diritti audiovisivi (e questo vale in misura minore anche per i club dilettantistici) dipendono in origine dal numero di tifosi e simpatizzanti del club e della lega a cui esso partecipa. Maggiori ricavi garantiscono più possibilità d'investimento e, di conseguenza, maggiori probabilità di ottenere migliori risultati sportivi e le vittorie, in generale, fidelizzano nuovi tifosi e di conseguenza i ricavi aumentano a causa del maggior numero di consumatori e così via.

La tesi di Andrea Donegà può essere scaricata a questo link.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog