Magazine Cucina

La perfezione fatta a biscotto!!!

Da Paneemarmellata
~Unforgettable - Natalie & Nat King Cole~
Dicembre è arrivato e il Natale si avvicina, così oggi ho deciso di postare la ricetta dei miei biscotti al burro preferiti. Infatti, sono perfetti per riempire tanti sacchettini da infiocchettare e regalare in vista delle feste. Sono eccezionali in ogni variante: con gocce di cioccolato, frutta secca, glassati, ma anche semplici semplici senza aggiunta di altro. Io li trovo favolosi, si sciolgono in bocca, uno tira l'altro, e, proprio per questo motivo, non li faccio spesso visto che a casa nostra non durano mai più di due giorni e, considerando la quantità di burro (ingrediente che oltretutto compro molto di rado), non mi sembra il caso di esagerare. Quelli della ricetta sotto sono preparati con l'aggiunta di canditi, una variante che è stata più che apprezzata; fortunatamente erano da regalare e in casa ne sono rimasti pochi, ma li rifarò di sicuro prima di Natale. Del resto ogni tanto ci vuole qualche strappo alla regola, la dieta poi si rimanda a dopo le feste!!!
Biscottini ai canditi
La perfezione fatta a biscotto!!!
Ingredienti:
  • 100 g di farina 00
  • 100 g di fecola di patate
  • 125 g di burro freddo
  • 60 g di zucchero a velo
  • 70 g di scorza d’arancia candita (50 g tritata nell’impasto, 20 g per la decorazione)
  • Vaniglia
  • Scorza grattugiata di un'arancia
  • Un pizzico di sale
Mettere in una ciotola la farina, la fecola e lo zucchero setacciati a fontana. Aggiungere la vaniglia, il sale e la scorza e poi il burro freddo di frigorifero tagliato a pezzetti piccoli e iniziare a sfregarlo velocemente con le dita insieme alle polveri. Continuare ad impastare fino ad ottenere un impasto compatto ed omogeneo. A questo punto aggiungere anche i canditi tritati e formare una palla che andrà messa in frigo per almeno mezz'oretta. Stendere la frolla e formare i biscotti. Completare ogni biscotto con qualche pezzo di candito e infornare in forno caldo a 180° gradi per circa 15  minuti.
Lo sapevate che i canditi...
 ... si ottengono tramite canditura, un metodo di conservazione di parti di piante commestibili (solitamente frutta) mediante immersione in uno sciroppo di zucchero? La parola "candire" viene dall'arabo qandat, transcrizione della parola in sanscrito khandakah (cioè "zucchero"). Già le antiche culture della Cina e della Mesopotamia conoscevano la conservazione mediante zuccheri (sciroppo di palma e miele). Spesso era l'unico metodo di conservazione conosciuto: gli antichi Romani mantenevano addirittura il pesce immergendolo nel miele. I veri precursori della canditura moderna sono gli arabi, che servivano agrumi e rose candite durante i loro banchetti. Con la dominazione araba di parti del Sud Europa, la canditura si fece strada in Occidente. I primi documenti che testimoniano l'uso di frutta candita in Europa risalgono al Cinquecento. All'epoca, i canditi venivano assimilati alle spezie. In Italia, diventano un ingrediente cardine di alcuni dei dolci più famosi della tradizione culinaria: tra questi, il panettone milanese e la cassata siciliana.
fonte: Wikipedia

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La parmigiana di Annetta (la tradizionale)

    parmigiana Annetta tradizionale)

    Ospiti per qualche giorno dalla mia cara cugina Annetta, nel Salento, terra ricca di sapori, colori e tradizioni. Preparate dunque, le vostre papille gustative ... Leggere il seguito

    Da  Marilenainthekitchen
    CUCINA, RICETTE
  • La Gubana

    Gubana

    è dopo lo strudel forse il più tipico dolce friulano; nato in val Tisone , nella parte più orientale del Friuli, diffondendosi poi in tutta la regione ma... Leggere il seguito

    Da  Damgas
    CUCINA, RICETTE
  • Gustosa scoperta... La tigella!

    Gustosa scoperta... tigella!

    Buongiorno!! Come state?? Vi siete goduti un po' quest'estate con una bella vacanza? Noi ci siamo stancati ma ne è valsa la pena! Leggere il seguito

    Da  Milavi
    CUCINA, RICETTE
  • La Cotognata

    Cotognata

    è la marmellata autunnale per eccellenza ( o sarebbe in questo caso meglio dire gelatina) tipica preparazione siciliana giunta fin qui quando l’isola era domini... Leggere il seguito

    Da  Damgas
    CUCINA, RICETTE
  • La caffettiera napoletana: 'cuccumella'

    caffettiera napoletana: 'cuccumella'

    Quando pensiamo al caffè italiano ci viene subito in mente la caffettiera 'moka' , con il famoso omino coi baffi, conosciuta in tutto il mondo. Leggere il seguito

    Da  Alessandratioli
    CUCINA, RICETTE
  • La piadina romagnola light

    Niente panico, sappiamo cosa vuol dire a piadina per i romagnoli. Ne abbiamo una in casa! Non vogliamo togliere la scena alla piadina che adoriamo eh, solo che... Leggere il seguito

    Da  Pranzodifamiglia
    CUCINA, RICETTE