Magazine Informazione regionale

La pignolata unisce calabria e sicilia

Creato il 30 gennaio 2014 da Makinsud

La vicinanza geografica di due regioni quali Calabria e Sicilia, determina talvolta anche  familiarità nelle tradizioni. Continuiamo a parlare di Carnevale, grazie alla golosa pignolata glassata, che contribuisce ad unire sempre più queste due belle regioni del nostro Sud. Questo gustoso dolcetto a forma di pigna, è tipico delle città di Reggio Calabria e Messina.
Le sue origini si ritrovano nel periodo della dominazione spagnola quando l’antica pignolata al miele, anticamente preparata in determinati periodi dell’anno a scopi propiziatori, viene rivisitata e la sua semplice copertura al miele sostituita da una dolcissima glassa aromatizzata al limone e al cacao. In occasione del Carnevale, una volta pronta la pignolata viene arricchita da confettini colorati proprio per creare l’effetto dei coriandoli.

LA RICETTA:

pignolata

Difficoltà: media

Cottura: 40 minuti

Preparazione: 20 minuti

Dosi: 10-15 persone

Costi: medi

INGREDIENTI PER LA PASTA:

  • 380 g di farina
  • 6 tuorli d’uovo
  • 50 g di alcool pur0

INGREDIENTI PER LA GLASSA AL CIOCCOLATO:

  • 250 g di zucchero
  • 75 g di cacao dolce
  • 75 g di cioccolato gianduia

INGREDIENTI PER LA GLASSA AL LIMONE:

  • 250 g di zucchero
  • 2 albumi d’uovo
  • succo di 2 limoni non trattati
  • essenza di limone

INGREDIENTI PER LA FRITTURA:

  •  strutto oppure olio di semi q.b.

PREPARAZIONE:

Per preparare la pasta, in una terrina bisogna impastare i tuorli d’uovo con l’alcool e aggiungere poco alla volta la farina. Lavorare gli ingredienti finché il composto non risulta morbido ed elastico, dopodiché dividere la pasta in cordoncini grossi come un dito e tagliare dei pezzetti lunghi circa 2 cm, come quando si preparano gli gnocchi. Nel frattempo in una padella capiente  bisogna sciogliere lo strutto o riscaldare l’olio di semi e una volta pronti questi gnocchetti di pasta non resta altro che friggerli. Una volta dorati è necessario farli intiepidire adagiandoli su carta assorbente, in questo modo si eliminerà il grasso in eccesso.

pignolata1

Appena gli gnocchetti saranno tutti fritti si può passare alla preparazione delle due glasse. Per quanto riguarda quella al cioccolato, si fa sciogliere a fuoco lento lo zucchero in un pentolino, sempre mescolando. Una volta completamente sciolto si aggiunge il cacao e il cioccolato e si mescola sempre a fuoco lento finchéla glassa non avrà raggiunto la giusta consistenza. Una volta pronta, mescolare metà degli gnocchetti preparati con questa glassa e adagiarli in un vassoio.

pignolata2

Per preparare poi la glassa al limone, bisogna innanzitutto montare gli albumi a neve e nel frattempo sciogliere lo zucchero in un pentolino sempre a fuoco lento. Una volta sciolto bisogna toglierlo dal fuoco e amalgamarlo con gli albumi montati a neve, il succo e l’essenza di limoni. Ora anche questa seconda glassa è pronta per essere mescolata al resto dei gnocchetti e poi adagiata nel vassoio.

Ed ecco pronta la tradizionale pignolata, ora prima di gustarla non ci resta che addobbarla di coriandoli a festa.

Buona degustazione!

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :