Magazine Società

La riforma di cui nessuno parla

Creato il 16 dicembre 2010 da Demopazzia
La riforma di cui nessuno parla
Nel paese dove tutti si dichiarano riformisti c’è una riforma che non viene mai neanche presa in considerazione. Forse perché l’oggetto di questa riforma è costituto da un gruppo sociale in grado di ricattare più di ogni altro sia il potere politico sia la sensibilità dell’elettorato.
Si tratta delle Forze dell’Ordine. Quando si parla delle Forze dell’Ordine si parla sempre e solamente di maggiori investimenti. La benzina per rincorrere i mafiosi, la carta per le fotocopie, chip da impiantare nel cervello degli agenti per aumentarne il quoziente intellettivo medio. Anche il “cittadino” è incoraggiato ad indignarsi nel caso sia previsto qualche taglio in quella direzione. Se si tagliano scuole, servizi sociali, servizi sanitari, pensioni, si provoca qualche manifestazione facilmente gestibile e si va avanti con l’ascia. Tutto fa brodo. E i tagli passano come riforme grazie anche ai grandi editorialisti di giornali come il Corriere della Sera.
Eppure nessuno si è mai sognato di intraprendere la discussione sulla riforma di un settore che ne avrebbe bisogno più di molti altri.
In Italia esistono cinque corpi distinti con compiti spesso sovrapponibili. Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Locale, Esercito, Polizia Penitenziaria.
Oltre a questa selva di corpi diversi e competenze concorrenti è importante rilevare la sovrabbondanza di personale. Un totale di quasi 500.000 addetti. Per ogni 100 mila abitanti, in Italia ci sono circa 559 agenti, in Francia ce ne sono solo 210, in Germania 294, in Gran Bretagna 259. In pratica il doppio degli altri paesi europei.
Quando ci si chiede dove si potrebbero trovare le risorse per le università e la scuola pubblica o per gli ammortizzatori sociali perché non dare un’occhiata al mondo delle divise? Tra stipendi inutili e un patrimonio immobiliare immenso impiegato altrettanto inutilmente ci sarebbe quanto basta per risolvere i problemi che affliggono da sempre il mondo dell’istruzione e della ricerca. Si potrebbe risparmiare anche tanto lavoro a un genio come la Gelmini.
Mi direte che questa è pura demagogia. Per convincermi però dovrete spiegarmi da cosa ci deve difendere un esercito di 114.000 unità. Dall’invasione della Svizzera? E a cosa servono tutti quei corpi di polizia? Non basterebbero la Polizia di Stato e la Polizia Locale come in qualsiasi altro paese? A cosa servono i Carabinieri? A farci ridere nelle barzellette?
Nessuno, neanche il fantomatico movimento cinque stelle, che nel frattempo chiede l’abolizione delle Province si chiede se non sia il caso di mettere mano in quel coacervo di interessi e privilegi che sono le Forze dell’Ordine. Forse è il caso però che qualcuno cominci a pensarci.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La soluzione

    I recenti disordini universitari hanno mostrato ad osservatori attenti (che poi hanno riferito a me), che un problema fondamentale della lotta studentesca è la... Leggere il seguito

    Da  Ibridodirisonanza
    SOCIETÀ
  • La spesa

    Nelle famiglie in cui la mamma lavora tutti i giorni a tempo pieno, molto probabilmente si va a fare la mega-spesa settimanale al sabato, e non la micro-spesa... Leggere il seguito

    Da  Slela
    FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • La realtà

    realtà

    La copertina del time è forte.Ma è il racconto di una realtà.Il racconto di una donna trattata come schiava e dove il marito e il cognato le hanno affettato nas... Leggere il seguito

    Da  Cielosopramilano
    CULTURA, SOCIETÀ
  • La Crisi.

    Crisi.

    Certe volte ci sono di quei meccanismi perversi che, dio sicofante, ti lasciano veramente lì coll'amaro in bocca.Prendi Morgan.Adesso immagino che a qualsiasi... Leggere il seguito

    Da  Vilipendio
    SOCIETÀ
  • La mattanza

    mattanza

    Dodici ragazzi travolti sui binari mentre andavano alla festa in spiaggia.Playa de Castelldefels,20 chilometri da Barcellona.Fiumi della movida.I binari non si... Leggere il seguito

    Da  Annarosabalducci
    SOCIETÀ
  • La democrazia

    Pericle – Discorso agli Ateniesi, 461 a.C. Qui ad Atene noi facciamo così. Qui il nostro governo favorisce i molti invece dei pochi: e per questo viene... Leggere il seguito

    Da  Speradisole
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • La Panzania

    Panzania

    Una vista di Tirino, grazie a NicIn un paese molto bello, ricco di storia e cultura, ci sono molte differenze territoriali, culturali ed economiche. Nel nord... Leggere il seguito

    Da  Lanternarossa
    SOCIETÀ

Dossier Paperblog

Magazine