Magazine Società

La Testata

Creato il 28 gennaio 2011 da Lalternativa

Lunedì di voto. No, niente urne anticipate. È l’insufficienza data al governo dalla Marcegaglia. La presidente di Confindustria, ospite a Che tempo che fa, accusa: è fermo da sei mesi. E deve essere proprio la settimana della tv se anche martedì l’ordine del giorno pare fissato dal piccolo schermo: stavolta tocca al premier che, sfruttando la telefonata più di un concorrente di Jerry Scotti alla domanda da 70 mila euro, è intervenuto a L’infedele di Gad Lerner per una comunicazione urgente: “Una trasmissione disgustosa, una conduzione spregevole, turpe, ripugnante”. Lerner prova a dirgli che ha già insultato abbastanza. Ma non è abbastanza, il presidente difende Nicole Minetti illustrando la sua carriera scolastica e per la sua, di difesa, si affida a Iva Zanicchi invitandola a “lasciare questo incredibile postribolo televisivo”. Dammi questa mano, zingara. Chi non manca mai di offrire la sua mano è Daniela Santanché che, in diretta da Mentana, risponde a Luciana Littizzetto mostrando il suo dito medio. Come se non lo conoscessimo già.
Mercoledì è il giorno di Mike Bongiorno. In tutte le prime pagine in edicola c’è la notizia della salma trafugata dello storico conduttore tv, ma solo Libero ha il coraggio di titolare “nessuna allegria”. Altra scomparsa celebre è quella di Belen ed Elisabetta Canalis. Le due soubrette non si sono viste alla presentazione del prossimo Sanremo. Un festival senza belle donne? E che rimane? Le canzoni???
In casa nostra al contrario si è avvistata giovedì una presenza di troppo: uno scarafaggio, nel piatto di un paziente all’ospedale Perrino di Brindisi. Nas subito alla ricerca. No, non di Belen. Venerdì si legge di Berlusconi e Fini che chiedono l’un l’altro le dimissioni, per la Gazzetta siamo alla “guerra atomica”. E non è l’unico scontro: c’è pure Masi che litiga in diretta con Michele Santoro per dissociarsi dalla trasmissione che viola, anzi no, ma potrebbe e quindi buonanotte. Non ci si capisce un tubo (catodico). Vendola e Checco Zalone si scambiano le identità al Bif&st mentre al Grande Fratello anche Nathan, appena entrato, lascia la casa per una bestemmia. Nas al lavoro per cercare un concorrente uscito per semplice televoto.

Alessandra Erriquez


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La Testata

    Cominci la settimana facendo colazione col tg5. Primo servizio, non è proprio un servizio in effetti. È un messaggio del premier che si difende dal caso Ruby.... Leggere il seguito

    Da  Lalternativa
    SOCIETÀ
  • La punizione

    punizione

    UN’ALTRA LEGGE AD PERSONAM Forse si sta raggiungendo il numero 40 di leggi ad personam, si stanno riempiendo i codici civili e penali, solo per le beghe del nan... Leggere il seguito

    Da  Speradisole
    SOCIETÀ
  • La storia

    storia

    Quando ti rechi a visitare il Mar Rosso di certo non pensi a quello che potrebbe accadere da lì a pochi mesi. Sei impegnato, piuttosto, ad ammirare la barriera... Leggere il seguito

    Da  Fabio1983
    ATTUALITÀ, POLITICA, POLITICA INTERNAZIONALE, SOCIETÀ
  • La Testata

    Nicole Minetti inizia la settimana interrogata dai pm. Anche se per il Corriere sono state tre ore e per Repubblica due, comunque non saranno state belle ore. Leggere il seguito

    Da  Lalternativa
    SOCIETÀ
  • La Testata

    Strage a Roma, quattro bimbi rom muoiono in un incendio scoppiato in una baracca abusiva sull’Appia nuova. Per il sindaco Alemanno è colpa della burocrazia:... Leggere il seguito

    Da  Lalternativa
    SOCIETÀ
  • La Sputaci

    Qui di seguito pubblico un bellissimo racconto scritto da una nostra amica con lo pseudonimo di LA FENICE RISORTA. Pubblico il racconto proprio come mi è stato... Leggere il seguito

    Da  Ippaso
    SOCIETÀ
  • La Testata

    Un milione di donne riempie le piazze di tutta Italia per urlare al premier: Dimettiti. Ci prova pure Fini, come si fa con i bambini per convincerli a fare i... Leggere il seguito

    Da  Lalternativa
    SOCIETÀ