Magazine Attualità

La Turchia e le scuse di Israele

Creato il 20 luglio 2011 da Istanbulavrupa

La Turchia e le scuse di IsraeleOggi il quotidiano israeliano Haaretz, noto per le sue posizioni liberali ben lontane da quelle estremiste del governo Netanyahu (e dei suoi sostenitori italiani), pubblica un’intervista a Özden Sanberk: ex segretario generale del ministero degli esteri di Ankara, attuale membro della commissione mista dell’Onu incaricata di investigare i fatti della Mavi Marmara. Sanberk è perentorio: il 27 verrà pubblicato il report della commissione, fino a quel giorno Israele ha tempo per approvare l’accordo – negoziato separatamente e a cui Erdoğan ha già dato il suo assenso – per la normalizzazione dei rapporti tra i due paesi. Che farà il governo di Tel Aviv? Accetterà di porgere formalmente le scuse richieste, come suggerito da Barak? Prevarranno le posizioni oltranziste di Avigdor Lieberman e del vice-premier Moshe Ya’alon? La Turchia attende una risposta: sulle scuse, sugli indennizzi per le vittime (ma Israele si è sempre detta disponibile), sulla fine del blocco di Gaza.



Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog