Magazine Cultura

La vita la feste e bernstein.

Creato il 17 aprile 2010 da Cielosopramilano
Che una persona che mi conosce bene sa benissimo quando. Perchè mi chiudo non parlo.Perchè faccio una cosa e me ne scordo 100. Perchè scrivo un post e ne cancello 5.
Che in questi giorni un mio coetaneo uno che spesso vedevo è volato in cielo come direbbe Andrea.
Che io non posso dire di essere stato suo amico..ma avevamo in comune la passione per il calcio che ci vedevamo allo stadio e ci salutavamo.
E nell'episodio che ho capito che non si è piu ragazzi.Almeno non lo si puo essere per sempre. Che alla fine la vita che è una gran inculata ti viene a presentare il conto. E che io mi so fatto un mare di domande in questi giorni. E che tra vedere marta nuda con i suoi rotoloni e una festa della diesel ho scelto marta. Ho scelto la partita a racchette con andrea e non un aperitivo della campari. Perchè mi aggrappo a quello che ho. A quello che amo, a quello che ho conquistato. Uno straccio di lavoro, l affetto della mia famiglia, l affetto di chi mi sta intorno che mi dimostra sempre che certe cose anche piccole come ascoltare gershwin suonato da bernestein ti serve ad affrontare quella grande truffa che è la vita.
Peche prima ti fa sentire vivo (mo ce vo') e poi ti toglie tutto.
Allora uno che fa? Si tiene ste cose. Cerca di portarsi in cascina le cose importanti. Per riscaldarsi. Perchè potrebbe venire il freddo da un momento all altro.
Questo è il saluto che la mia gente ha tributato a Carmine l altro giorno.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Ma la notte

    «C'est triste des gens qui se couchent, on voit bien qu'ils se foutent que les choses aillent comme elles veulent, on voit bien qu'ils ne cerchent pas à... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Aguzzate la vista

    «Io come Saviano. Sono un recluso per quello che scrivo». M. Belpietro, titolo del Corsera di oggi, pag. 11La solidarietà e il rispetto per la vita di... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • La pastura

    pastura

    Da un po’ di giorni non faccio altro che leggere articoli sul cosiddetto “ritorno alla realtà” della narrativa italiana contemporanea. Leggere il seguito

    Da  Andreapomella
    CULTURA, SOCIETÀ
  • La Signora dei libri

    Signora libri

    «Elvira Sellerio è morta. Aveva un nome immenso da pietra angolare, non da semplice e fallibile essere umano, anche se era – dicono – una donna umanissima,... Leggere il seguito

    Da  Pupidizuccaro
    CULTURA, SOCIETÀ
  • La chiamano arte

    chiamano arte

    Immagine: flickr La chiamano arte, la chiamano fiesta única y excepcional. La corrida è solo tortura. Barcellona è la prima città spagnola continentale ch... Leggere il seguito

    Da  Bourbaki
    ATTUALITÀ, CULTURA, I NOSTRI AMICI ANIMALI, SOCIETÀ
  • La Carla furiosa

    La professoressa Carla Benedetti è tornata dall'America arrabbiata. Le è bastato prendere in mano la Repubblica del 17 giugno scorso, leggere Gustavo Zagrebelsk... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • La realtà

    realtà

    La copertina del time è forte.Ma è il racconto di una realtà.Il racconto di una donna trattata come schiava e dove il marito e il cognato le hanno affettato nas... Leggere il seguito

    Da  Cielosopramilano
    CULTURA, SOCIETÀ

Dossier Paperblog

Magazines