Magazine Diario personale

Lavorare per…

Creato il 08 marzo 2012 da Paperottolo37 @TopoDiBiblio

Ciao a tutti voi carissimissssssssssssssssimisssssssssssssssssssimissssssimi amici miei…!!!

Come state???

Tutti bene, come spero???

Sì vero???

Pensavate non arrivassi più oggi, vero???

In effetti, tra una cosa e l’altra sono davvero, davvero, DAVVERO (!!!) in ritardissimo…!!!

Comunque…

Come si suol dire in questi casi “Meglio tardi che mai!!!”

O no???

Stasera, o meglio stanotte, voglio raccontarvi una storiella strana…!!!

Anzi…

Più che strana la definirei “insolita”…

Il tema di questa nostra “Storiella di Fine Giornata” sono i soldi…!!!

Nooooooo…!!!

Non sono diventato avido e “danarofilo” tutto ad un tratto…!!!

Intendiamoci…

Ai soldi, a quelli che mi spettano voglio dire (!!!), ci tengo anche io…

D’altronde non ho ancora imparato a vivere d’aria e d’amore…!!! ^____^

Quanto meno non ho ancora imparato a vivere solamente di quelle due cose…

Il protagonista di questa nostra storiella non sarò io…!!!

Una volta ogni tanto mi capita di farmi da parte…!!!

Il protagonista di questa storiella sarà un altro…!!!

Visto che però questo “altro” può benissimo essere la personificazione di svariati altri “soggetti” nelle sue stesse condizioni, non intendo svelarne il nome…!!!

E’ vero, anzi verissimo (!!!), che sono “Il Re dei Pettegoli” però anche io, di quando in quando, rispetto la privacy altrui…!!!

Dunque…

Veniamo a noi ed alla nostra storiella…

Dalle mie parti c’è un modo di descrivere chi lavora per poco che per la gloria: “Lauraaa per la Gisa del Palù!!!”, ovvero, tradotto in Buon Italiano, “Lavorare per la Chiesa del Palù!!!”

Il Palù in questione non è la nota e rinomatissima, oltre che super frequentata, località sciistica “malenca”, anch’essa comunque sprovvista di una propria Chiesa visto che si trova a relativamente poca distanza da Chiesa in Valmalenco, ma di una località del comune di Caiolo, il penultimo comune prima di giungere in quel di Fusine se si percorre la Strada Provinciale.

Di solito l’espressione “Lauraaa per la Gisa del Palù!!!” viene utilizzata per quelle persone che lavorano per una paga che, in certi casi (!!!), definire irrisoria è un eufemismo.

La stessa espressione mi è tornata in mente giorni fa quando ho ascoltato le “Lamentazioni”, degne del Biblico Qoelet, di una persona che lamentava la scarsità, la perenne scarsità per meglio dire, di liquidi…!!!

‘Ma com’è mai possibile???’, ho pensato, ‘Hai un lavoro ed anche ben pagato e ti lamenti che non hai soldi???’

Mentre stavo per chiedergli ragione di tali “Lamentazioni” lui se ne è uscito con una spiegazione che ha, a dir poco dell’incredibile…!!!

Invogliato dal fatto di aver saputo che altre persone, sue conoscenti ma non solo (!!!), negli anni passati, specie verso la fine del millenovecento, nel momento di maggior boom della cosiddetta “New Economy”, si erano arricchiti giocando in Borsa si è fatto ingolosire, i soldi “facili” fanno sempre gola (!!!), e così è incappato in una serie di rovesci…!!!

Intendiamoci bene…

Il nostro “Sfortunato Giocatore” non ha sempre e solo perso…!!!

A volte gli ha anche detto bene…!!!

E forse sono proprio state le volte nelle quali “gli ha detto bene” a rovinarlo…!!!

Infatti in quelle occasioni è maturata in lui la convinzione di essere un “Re Mida della Finanza” e così ha finito per beccarsi delle legnate di quelle che fanno un male cane…!!!

Una di queste “legnatone” è stata il famigerato “Caso Parmalat”…!!!

In quel caso ha perso non una semplice “barca” ma un Transatlantico di Soldi…!!!

La cosa lo ha “costretto”, così dice lui, per voler “rientrare” della perdita, ad insistere, dimostrandosi non molto meno di un sadomasochista, oltre che uno stolto di prima categoria…!!!

Solamente che, non disponendo più di soldi suoi, il nostro che cosa ha fatto???

Ha ragionato: “Beh, visto che ora non ho il proverbiale becco d’un quattrino mi fermo e ritenterò quando avrò riaccumulato un certo quantitativo di soldi in eccedenza”???

Noooooo…!!!

Il nostro è andato in banca ed ha chiesto un prestito…!!!

Solo che, evidentemente, non era la Parmalat il problema ma la sua “Bacchetta Magica” che si era ridotta ad un ramoscello buono per avviare, assieme ad alcuni altri suoi pari,  il fuoco in un camino o in una stufa…!!!

E così il nostro non solo non è rientrato dei soldi persi in precedenza ma ci ha smenato anche il soldi concessigli in prestito dalla banca…!!!

Ed eccolo ora a dover lavorare giorno e a volte pure di notte per poter rendere i soldi alla banca…!!!

Ma la cosa non è facile anche perchè il nostro ha anche delle “spese vive” cui far fronte, d’altronde è pur sempre un comune mortale anche lui e non vive nemmeno lui d’aria…!!!

Aveva proprio ragione il mio povero papà quando diceva che quando si inizia a lavorare con i soldi delle banche presto o tardi si finisce male…!!!

Ma io dico???

Ma il nostro, che non è un bambino sciocco nè uno “sbarbatello” alle prime esperienze lavorative che non ha ancora ben chiara la fatica che si fa a metter da parte i soldi, ma è un uomo fatto, non poteva fermarsi prima di finire in questa autentica voragine???

Tempo fa ho letto, mi pare in uno dei libri di interviste del Bravissimo Stefano Lorenzetto, un’intervista ad un operatore di Borsa (o forse era uno studioso di scienze finanziarie???) il quale contestava, vivacemente, l’abitudine di dire “Giocare in Borsa”, asserendo, ed a ragione, che “la Borsa NON è un gioco” e che coloro che si definiscono “Giocatori” sono coloro che perdono spesso…!!!

Ecco…!!!

La Borsa, non sarà un “Gioco”, come diceva l’intervistato dal Bravissimo Lorenzetto, però del “Gioco”, e di quello d’azzardo in particolare (!!!), ha una caratteristica: il fatto che, presto o tardi, specialmente quando si perde (!!!), diventa un’autentica droga…!!!

Una droga che crea una dipendenza talmente forte da indurre che ne è assuntore a rovinarsi con le proprie mani pur di non perdere il vizio…!!!

Nè più, nè meno quello che anni fa sentivo succedere ai “Giocatori di Ritardatari” al Lotto o ai giocatori dei famigerati Videopoker…!!!

Spero proprio che, nonostante la situazione attuale non sia delle migliori, le cose possano risistemarsi per il nostro protagonista…!!!

Bene…!!!

Ed anche per questa volta siamo ormai giunti al termine…

Concedetemi ancora solo pochissimi istanti per poter ringraziare tutte e tutti voi per la pazienza e la cortesissima attenzione che mi avete nuovamente voluto dedicare e per potervi dare l’arrivederci alla nostra prossima “Storiella da Blog”…!!! ^______^

Sempre qui tra queste pagine…

E sempre che a voi continui a far piacere seguirmi e leggermi…!!! ^_________^

Per ora vi saluto augurandovi una splendida, seppur ridottissima, rimanenza di serata, una serena notte, ed uno scoppiettante giovedì…!!! ^________^

Buona lettura, come sempre, a tutti voi carissimissssssssssssimisssssssssssimi amici miei…!!! ^_________^

Riccardo



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :