Magazine Diario personale

Le cose che amo fare

Creato il 22 aprile 2012 da Maris

Cara Lilli,

la cara un pò di tempo fa (pardon!) mi ha invitato a scrivere un post in cui elencare 10 cose che amo fare.

Dopo averci pensato pensato su (diciamo quasi un mese!) ecco qui il risultato delle mie riflessioni:

1) Scrivere, cosa che mi avvicina tantissimo al mio papà e a mio fratello, autori di parecchi scritti di vario genere. Io mi esprimo davvero senza filtri solo scrivendo.

2) Leggere, cosa che mi fa staccare la spina, che mi trasporta in un mondo a parte, mi apre orizzonti nuovi, mi arricchisce. E' una passione trasmessami da entrambi i miei genitori.

3) Cantare, cosa che mi fa sentire bene, mi scarica, mi carica. Io canto in casa, in auto, da sola, in compagnia... Fortuna vuole che abbia una buona intonazione e una voce gradevole (ho cantato anche in pubblico in occasione di feste al mare o di piccole manifestazioni) se no mi sarei tirata tutti i capelli dalla testa, sarebbe stato troppo frustrante per me!

4) Chiacchierare, cosa che mi fa entrare facilmente in "contatto" con le persone, anche quelle conosciute per caso magari in una sala d'attesa oppure in un negozio. E per chiacchierare intendo sia parlare del più e del meno che di cose importanti e serie...cioè non è che mi piaccia solo starmene lì a dire e ascoltare sciocchezze, sia chiaro!

5) Ricordare, cosa che mi fa gioire o anche intristire a seconda del momento e del ricordo in questione, ma che comunque mi emoziona e mi fa avere una sorta di consapevolezza del percorso fatto nella mia vita, della persona che sono e di come lo sono diventata. Sono una nostalgica cronica, è assodato.

6) Abbracciare mio marito e i miei figli, cosa che mi fa in un certo senso concretizzare il mio amore per loro e il loro per me. Non per niente uno dei nostri motti familiari è per l'appunto "Abbracciamoci!!!"

7) Guardare (e riguardare e riguardare...) il mio "film culto" numero uno, La famiglia (di Ettore Scola). Un cast straordinario: Vittorio Gassman, Stefania Sandrelli, Fanny Ardant, Ottavia Piccolo, Carlo e Massimo D'Apporto, Athina Cenci, Richy Tognazzi, Jo Champa, Andrea Occhipinti, un cameo stupendo di Philippe Noiret e un sacco di altra gente bravissima, anche gli attori dei ruoli cosiddetti minori. Basta che parta la musica su cui scorrono i titoli iniziali e già mi pervade un senso di serenità, mi sento come a casa, mi sembra di conoscere davvero i personaggi della storia, sono come dei cari vecchi amici che ritrovo ogni volta e che ogni volta mi fanno emozionare, sorridere, piangere... A volte ne riesco a vedere solo un pezzetto, per mancanza di tempo, ma è sufficiente per essere contenta e per dire a me stessa "Ecco qui, è tutto come lo ricordavo, non è cambiato. Va tutto bene, allora!". Diciamo che potrei considerare questo piccolo capolavoro forse poco conosciuto al grande pubblico un pò come la mia copertina di Linus.

8) Entrare nei panifici e perdermi nel profumo di tutto quel ben di Dio appena sfornato, cosa che fa fare pace con il Mondo e mi induce poi a preparare a mia volta dolci semplici come ciambelle, muffins, plumcake o anche rustici e focacce di vario tipo, proprio per inondare la mia casa di quegli stessi profumi e di quello stesso calore.

9) Starmene accucciata di notte sotto un piumone o una coperta o anche solo un lenzuolo (a seconda della stagione) mentre fuori infuria una tempesta d'acqua e vento. Mi dà un senso di strana tranquillità.

10) Mangiare la pizza, rigorosamente margherita, accompagnata da una birra bella fredda. E' il massimo del piacere "mangereccio" per me, non la scambierei con nessun altro piatto, neanche con quelli che mangio volentierissimo.

Ed è tutto :-)

Grazie di cuore a Cì per avermi coinvolto in questa "cosa" e io a mia volta vorrei girare l'invito a qualche altra amica blogger:

Anna (La Maschera)

Trofi (Aspirantemamma)

Erika (La Erika in cucina)

Mira (Semi di Girasole)

Angela (Supermamma)

Avviserò le suddette amiche e se accoglieranno l'invito leggerò con gioia i loro post!

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :