Magazine Cultura

Le fiabe dei Grimm hanno più di 200 anni

Da Almacattleya
Le fiabe dei Grimm hanno più di 200 anni
Doppio ritratto dei fratelli Jacob (destra) e Wilhelm (sinistra) Grimm  di Elisabeth Jerichau-Baumann, 1855
Stamattina accendi il computer e vedi subito che Google ha dedicato un doodle per il 200esimo anniversario delle Fiabe dei fratelli Grimm. La tua reazione è stata Ah sì? Non lo sapevo.Quindi, come è successo altre volte, ti dà lo spunto per realizzare un post visto l'interesse che ho verso le fiabe e credo che nel mio blog si sia visto.Comunque poi ti viene in mente (una frazione di secondo) che in realtà quelle fiabe hanno ben più di 200 anni.


Ormai la cosa è arcinota: i fratelli Grimm hanno raccolto le fiabe, ma quando da bambina leggevi "Fiabe DEI fratelli Grimm" per te significava che loro avessero inventato quelle fiabe.A Walt Disney si rimprovera un po' spesso (forse anche troppo) di averle elaborate, di averle un po' "ammorbidite", di aver fatto perdere quell'autenticità delle fiabe originarie.Bisogna però tenere in considerazione due cose: molte fiabe sono brevi e durerebbero meno di un'ora se riportati fedelmente e in più molti personaggi, tipo i Sette Nani, non hanno nome. Quindi alcune scelte che ha compiuto non sono state frutto del caso, ma dovute anche a un nuovo mezzo di trasmissione come lo è un film.Seconda cosa, e anche più importante, i Grimm avranno anche raccolto le fiabe, ma le hanno anche cambiate. Giusto per fare un esempio alcune fate sono diventate streghe solo perché erano cattive come succede alla tredicesima fata della Bella Addormentata. Le fiabe dei Grimm hanno più di 200 anni
di Edmund DulacIn più molti elementi sessuali sono stati edulcorati o anche celati evidenziando ancora di più la passività della donna. Sembra che nella fiaba della Bella Addormentata pre-Grimm si raccontano casi di stupro verso la madre di Rosaspina e anche verso di lei e addirittura dal Principe. E te chiamalo Principe Azzurro!Inoltre spesso nelle fiabe si nomina Gesù o Dio eppure stiamo parlando di fiabe che in realtà possono essere addirittura precedenti.L'importanza dei fratelli Grimm, così come altri loro colleghi, è quella appunto di aver raccolto queste fiabe e di averle pubblicate poiché le fiabe sono frutto di un racconto orale che appartiene davvero alla notte dei secoli. E ognuno, come anche Perrault, si è divertito a dare (o a raccogliere?) finali diversi come succede nelle versione di Perrault che in Cappuccetto Rosso non compariva il cacciatore e ne La Bella Addormentata (o Rosaspina come viene chiamata la fiaba nella versione tedesca) la storia proseguiva con la comparsa della madre del principe, un'orchessa.L'inizio C'era una volta sta appunto a significare che stiamo parlando di qualcosa del passato. In alcune fiabe l'inizio prosegue con ...e c'è ancora come se appunto quelle cose del passato continuassero ancora ed è questo il bello: le fiabe non sono dei racconti fermi, sono delle continue elaborazioni quindi il lavoro Disney in un certo senso non lo trovo così disdicevole come se avesse tradito quei racconti. E' una cosa che ho accennato altre volte nel mio blog dicendo che va bene conoscere le fiabe nel loro stato "originario", ma alla fine Disney ha fatto la stessa identica cosa che hanno fatto i fratelli Grimm a loro volta.Un'altra cosa è che consideriamo le fiabe dei due fratelli come germaniche, ma ciò non è affatto così. Le fiabe, come ho già specificato, sono racconti orali dove ognuno metteva il suo. Sono racconti che hanno viaggiato quindi la cara Cenerentola appartiene alla Germania come appartiene alla Cina per fare un esempioDetto questo, credo che merita discorso a parte Hans Christian Andersen: lui ha davvero creato delle fiabe e a volte sono anche fiabe dove il lieto fine non è contemplato o almeno non come lo si vorrebbe. Alla fine è un richiamo a Dio come la Piccola Fiammiferaia che muore, ma è vicina alla nonna oppure la Sirenetta che non diventa schiuma di mare, ma Figlia dell'Aria in merito al suo sacrificio. E' un po' come sperare in una vita migliore dopo di questa. C'è da dire anche che all'inizio anche Andersen ha elaborato delle fiabe già esistenti. Un esempio è la fiaba dei cigni fratelli e della loro sorellina.Nella versione dei Grimm i cigni sono sei e in quella di Andersen undici, ma la differenza sostanziale è un'altra: la principessa, per far trasformare i suoi fratelli in sembianze umane, dovrà cucire delle camicie con dei crisantemi nella prima versione, mentre nell'altra doveva filare ortiche! Qui l'altra condizione, ovvero del silenzio, acquista un altro significato perché non è più solo isolamento, ma vera sopportazione. Insomma, ancora una volta c'è il sacrificio. Meno male però questa fiaba finisce bene.E il finale di questo post quale potrebbe essere? Le fiabe dei Grimm hanno 200 anni per come loro ce le hanno tramandate.P.S.: Delle fiabe se ne può dire ancora e per me sono un motivo di profondo interesse forse ancora più del fantasy. Spero che questo post sia sufficiente.


Aggiornato

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Leggere le Fiabe dei Fratelli Grimm oggi

    Leggere Fiabe Fratelli Grimm oggi

    Rosaspina Le fiabe dei fratelli Grimm riflettono l'anima di un mondo arcaico dove i simboli di un'epoca ormai tramontata sono i tratti salienti delle fiabe... Leggere il seguito

    Da  Saradurantini
    BAMBINI, CULTURA, FAMIGLIA, LETTERATURA PER RAGAZZI, MATERNITÀ
  • I fratelli Grimm come non li avete mai letti

    fratelli Grimm come avete letti

    Sono passati duecento anni dalla pubblicazione delle loro fiabe, le fiabe dei fratelli Grimm, intendo, e a tutt’oggi sono decine, centinaia direi, le forme in... Leggere il seguito

    Da  Atlantidekids
    LETTERATURA PER RAGAZZI, LIBRI, MATERNITÀ, PER LEI, TALENTI
  • Anima-le

    “Sapeva bene chi era, lo conosceva fin troppo bene, si infilava in casa sua quasi tutte le notti per rubare qualcosa;” L’intrusione è ciò che l’autore,... Leggere il seguito

    Da  Edizionialtravista
    CULTURA, LIBRI
  • Le Orme

    Orme

    Breve descrizione del gruppo prog italiano Le Orme, tratto da Enciclopedia discografica. Dal rock al Soul, dal Pop alla New Wave, dal Punk al Metal al Jazz di... Leggere il seguito

    Da  The Book Of Saturday
    CULTURA, MUSICA
  • Fratelli Grimm

    Fratelli Grimm

    I FRATELLI GRIMMI fratelli Grimm, per la precisione Jacob Ludwig Karl Grimm e Wilhelm Karl Grimm, furono due linguisti tedeschi dell'ottocento, che oggi si... Leggere il seguito

    Da  Angivisal84
    HORROR, LIBRI
  • Le Belve

    Belve

    Anno : 2012 Distribuzione : Universal Pictures Durata : 131’ Genere : Drammatico Nazionalità : USA Regia : Oliver Stone “Il fatto che io ti stia raccontando... Leggere il seguito

    Da  Taxi Drivers
    CINEMA, CULTURA
  • Le percussioni

    percussioni

    Ieri , alla prima prova del coro con l’orchestra, del concerto Aleksandr Nevskij, ( il concerto che aprirà la stagione sinfonica al Teatro lirico di Cagliari )... Leggere il seguito

    Da  Musicamore
    CULTURA, PALCOSCENICO, TEATRO ED OPERA